Giraffe nella savana

Safari: dove andare ad agosto

Scopriamo insieme i luoghi più belli per chi desidera viaggiare e fotografare animali e piante esotiche nel cuore dell’Africa.

Nella sua Safari Jovanotti canta: e in ogni modo c’è dentro un mondo che ha dentro un mondo.

È un po’ questa la sensazione che si prova a fare un safari in Africa: scoprire un mondo completamente nuovo alla ricerca di cose nuove che contengono altre cose nuove.

E ancor meglio è affrontare questa esperienza unica nel mese simbolo di libertà e leggerezza. Ecco, quindi, dove andare ad agosto per un safari, uno di quelli indimenticabili.


Safari, il senso profondo di una parola

Safari è una parola dello swahili, la lingua più parlata in Africa. A sua volta deriva dall’arabo safara, che significa viaggiare. Ed è un viaggiare molto particolare, perché si tratta di un’escursione naturalista nelle zone dell’Africa orientale e australe dove poter avvistare la fauna selvatica locale.

Nato come termine relativo a delle vere battute di caccia, per distinguere l’osservazione dalla caccia, si parla ormai di safari fotografico. Vediamo dove andare ad agosto per un safari da favola.

Sudafrica

Il safari in Sudafrica ad agosto è un’esperienza da non perdere per le famiglie. Si tratta, infatti, non solo di uno degli Stati più sicuri dell’Africa, ma anche di quello dove esiste il più antico parco nazionale per il safari.

Inaugurato nel 1898, il Kruger National Park è un paradiso naturale unico. Al suo interno ci sono centinaia e centinaia di specie di uccelli e mammiferi, altrettante di alberi. Nei suoi 20 mila chilometri quadrati di territorio, dominano i colori accesi e caldi dell’Africa più bella.

Kruger National Park.

Botswana

Dove andare ad agosto per un safari? Il Botswana è sicuramente una scelta ideale. Questo Stato del sud dell’Africa, infatti, ha il vantaggio di aver imposto delle restrizioni al turismo, fatto che ha permesso di salvaguardare, intatte e selvagge, intere aree.

Oltre alle Victoria Falls, bellissime e maestose, il safari in Botswana si può dividere tra il parco nazionale Chobe e il delta dell’Okavango. Per il resto, bisognerà solo lasciarsi incantare da animali da film, sorridere con i leoni, giocare con le scimmie.

Delta Okavango, Botswana, Africa

Namibia

Zebre, giraffe, sciacalli, elefanti: ad agosto il safari è anche in Namibia, dove si possono vedere questi e tanti altri animali. La particolarità di questo Stato è il suo deserto bianco.

Un deserto salino, l’Etosha Pan, che dà il nome al più grande parco del paese: l’Etosha National Park. Qui, si può anche dormire e vedere la vita della fauna sotto la luna, mentre gli splendidi animali africani si abbeverano nelle pozze artificiali e godono del sapore caldo dell’Africa.

Antilope. Namibia, Africa.

Kenya

Il Kenya è lo Stato africano descritto da Karen Blixen in La mia Africa, uno dei romanzi più significativi della storia, che regala un volto nuovo a questa terra di colori fitti e sorrisi.

Il Kenya, però, è anche indubbiamente il miglior luogo dove fare il safari, in particolare ad agosto. Ricco di ecosistemi diversi tra loro, ma ugualmente magici, il Kenya è perfetto per vedere la grande migrazione degli gnu del Masai Mara. Uno spettacolo unico, soprattutto se si sollevano in cielo durante un rosso tramonto.

Grande migrazione degli gnu in Kenya.

Ti potrebbe interessare anche

Viaggi

11 mete alternative per viaggiatori temerari

Viaggi

Un assaggio d’Irlanda in autunno

Visitare gli Stati Uniti risparmiando: consigli utili
Viaggi

Visitare gli Stati Uniti risparmiando: consigli utili

Destinazioni consigliate a Ottobre: Giordania e Messico
Viaggi

Destinazioni consigliate a ottobre: Giordania e Messico

Formentera: cosa fare in caso di pioggia
Viaggi

Formentera: cosa fare in caso di pioggia

Cammini in Italia da fare con bambini
Viaggi

Cammini in Italia da fare con bambini

Cammini in Italia con vista sul mare
Viaggi

Cammini in Italia con vista sul mare

Quando andare a New York: il periodo migliore
Viaggi

Quando andare a New York: il periodo migliore

Vendemmia tardiva: qual è il periodo
Attualità

Vendemmia tardiva: qual è il periodo

La vendemmia tardiva è una tecnica poco conosciuta e praticata dalla quale i ottengono vini zuccherini deliziosi e anche pregiati. Scopriamo di cosa si tratta.

Leggi di più