I migliori hotel italiani del 2013

Il Trivago Hotel Award, giunto alla sua terza edizione, premia le migliori strutture italiane regione per regione: livello dei servizi, disponibilità del personale e cura dei particolari. Tutto quello che genera eccellenza

Sardegna: Jazz Hotel, Olbia
Sardegna: Jazz Hotel, Olbia
  • Sardegna: Jazz Hotel, Olbia
  • Molise: Fonte del Benessere Resort, Castelpetroso
  • Veneto: The Gritti Palace, Venezia
  • Lazio: Villa Spalletti Trivelli, Roma
  • Marche: Villa Lattanzi, Fermo
  • Umbria: Villa di Monte Solare, Montefalco
  • Campania: Terme Manzi Hotel, Ischia
  • Basilicata: Sextantio Le Grotte della Civita, Matera
  • Piemonte: Hotel Principe di Piemonte, Torino
  • Toscana: Firenze Number Nine, Firenze
  • Liguria: Grand Hotel Miramare, Santa Margherita
  • Friuli: Hotel Victoria, Trieste
  • Emilia Romagna: I-Suite, Rimini
  • Puglia: Le Alcove, Alberobello
  • Lombardia: Lefay Resort and Spa Lago di Garda, Gragnano
  • Valle d'Aosta: Miramonti Hotel, Cogne
  • Calabria: Best Western Premier Villa Fabiano, Rende
  • Abruzzo: Castello Chiola, Loreto Aprutino
  • Trentino: Adler Dolomiti Sport & Spa
  • Sicilia: Hotel Novecento, Scicli
Le eccellenze esistono, eccome. Anche in campo turistico ed alberghiero. E, spesso, sono incastonate in qualcuno dei meravigliosi angoli naturali che la nostra impareggiabile Penisola ci regala. A volte noti e meta di migliaia di turisti. Altre volte poco conosciuti e per questo, forse ancora più stupefacenti. Eccellenza, quindi. Ma per raggiungerla non basta essere “baciati” dalla natura e dall’ambiente; bisogna anche aggiungere servizi di livello, cura dei particolari, attenzione agli ospiti, disponibilità, simpatia, inventiva, eclettismo. E infatti questi sono gli ingredienti secondo i quali il noto portale turistico Trivago.it – che di alberghi se ne intende avendo nel proprio carnet oltre 700.000 hotel in tutto il mondo – ha assegnato i premi del Trivago Hotel Award, iniziativa che individua le migliori strutture ricettive della penisola regione per regione secondo gli standard Trivago. Una rassegna giunta alla sua terza edizione. Ecco quindi una carrellata sui migliori alberghi italiani del 2013.

Dalla bellezza delle montagne al fascino delle città

Dalla Valle d’Aosta alla Sicilia l’Italia è una vera e propria mappa delle eccellenze in campo turistico-alberghiero. Il “Giro d’Italia” che si può intraprendere scorrendo l’elenco dei premiati è una vera e propria caccia al tesoro dove ogni tappa riserva sorprese e tramette una irresistibile “voglia di partire”. Non c’è che l’imbarazzo della scelta: per gli amanti delle montagne ecco il Hotel Miramonti di Cogne, piccolo gioiello costellato da mobili antichi e richiami raffinati o l’Adler Dolomiti Sport & Spa nel cuore della Val Gardena capace di unire duecento anni di storia al servizio dei propri ospiti al moderno concetto di wellness center.

Sono invece “gioielli” cittadini i vincitori dei premi per il Piemonte ed il Friuli. Il Principe di Piemonte nel centro di Torino è uno dei più storici e prestigiosi hotel della ex-Capitale Sabauda, mentre l’Hotel Victoria di Trieste, che vanta fra i suoi ospiti nel passato anche il poeta James Joyce, fa dell’arte e della cultura il proprio marchio distintivo, fino a diventare una specie di “caffè letterario”. Con alloggio, si intende… E ancora: in Lombardia il prescelto è Il Refay Resort & Spa Lago di Garda a Gragnano, nella Riviera dei Limoni, mentre per il Veneto la scelta non poteva che cadere su Venezia e sul suo storico Gritti Palace affacciato sul Canal Grande.

Il Sud dei grandi patrimoni artistici

Scendendo lungo la Penisola ecco dei suggerimenti per gli amanti del mare: il Golfo del Tigullio è l’ambiente in cui si inserisce il Grand Hotel Miramare di Santa Margherita Ligure, mentre a Rimini, cuore pulsante della iper-vacanziera Riviera Romagnola ecco l’I-Suite Hotel, un concept che promette di rivoluzionare i tradizionali canoni alberghieri della zona. Qualcosa di molto simile a quello che fa il Jazz Hotel di Olbia, award per la Sardegna. Il Firenze Number Nine, a due passi dal Duomo e da Ponte Vecchio, è il miglior albergo della Toscana, mentre per il Centro Italia la fanno da padrona in modo schiacciante antiche residenze ristrutturate immerse nella natura e capaci di rigenerare il corpo e lo spirito: Villa Lattanti a Fermo, Villa di Monte Solare a Montefalco, Villa Spalletti Trivelli a Roma e il Castello Chiola di Loreto Aprutino sono gli hotel premiati rispettivamente per Marche, Umbria, Lazio ed Abruzzo.

E veniamo al sud, dove, un po’ a sorpresa, l’arte e la storia battono il mare: se in Molise e Campania i top sono due Resort & Spa come il Fonte del Benessere Hotel di Castelpetroso e il Terme Manzi Hotel di Ischia, il resto è un concentrato di fascino e millenni: l’Hotel Sextanio Grotte della Civita si trova nel bel mezzo della meravigliosa città di Matera, patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, e vede i suoi ambienti ricavati dalle tipiche grotte di tufo della zona; le Alcove sorge invece ad Alberobello, borgo pugliese anch’esso protetto dall’Unesco per i suoi incredibili trulli; a Scicli si trova invece l’Hotel Novecento ricavato in un antico palazzo nobiliare nel mezzo di uno dei borghi dal patrimonio artistico ed architettonico più incredibile d’Italia. E chiudiamo con la Calabria, dove invece trionfa la modernità: il Best Western Villa Fabriano Palace Hotel di Rende è un concentrato di sofisticato modernismo e spazi di tendenza. Insomma, ce n’è per tutti i gusti.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *