Carolina Kostner

Mondiali di pattinaggio: Kostner seconda dopo il corto

La Kostner migliora il proprio primato personale, nuovo Record Europeo, e cede solo alla
straordinaria Mao Asada che ottiene il nuovo primato mondiale. Stefania Berton e Ondrej Hotarek chiudono noni nella gara a coppie

Ci aspettavamo un grande spettacolo, è arrivato qualcosa di ancora più incredibile. Carolina Kostner, Mao Asada, Julia Lipnitskaya: erano loro le tre grandi protagoniste attese di questo Campionato Mondiale di Saitama e tutte e tre non hanno certo tradito. Una gara, a dispetto delle assenze che la rendevano sulla carta di un livello meno alto rispetto a quella olimpica, che invece si è rivelata straordinaria, quasi siderale se si considerano i risultati.

Mao Asada, si sapeva, aveva in corpo una voglia di rivincita incredibile: dopo la caduta nel programma corto a Sochi che le aveva di fatto impedito di lottare per l’oro, il Mondiale davanti al pubblico di casa non poteva che essere un pungolo. E così il risultato è stato fantastico grazie anche al triplo axel che solo lei al mondo sa eseguire e che l’aveva tradita nell’appuntamento olimpico: 78,66 è il nuovo record del mondo, battendo il precedente di Yu Na Kim e polverizzando di oltre quattro punti, per capirci, il punteggio che era valso l’oro olimpico alla Sotnikova.

Mao Asada ringrazia il pubblico

Ma se la Asada ha incantato, la Kostner non è stata da meno: la sua ormai leggendaria interpretazione dell’Ave Maria di Schubert le è valso un incredibile 77,24 ad un passo dalla giapponese e nuovo primato europeo superando proprio il 74.64 della Sotnikova a Sochi. Ora la nostra campionessa giocherà la carta del suo Bolero nel programma lungo per dare la caccia all’oro.
Terza e a grandi livelli, questa volta senza alcun dubbio di “aiuto” da parte della giuria, Julia Lipnitskaya con 75,54 a completare uno spettacolo veramente eccezionale che ha mandato in brodo di giuggiole il numerosissimo, competente e sportivo pubblico giapponese.
Quarta, ma lontana, l’altra nipponica Akiko Suzuki che ha preceduto l’americana Gracie Gold. Ammessa nella finale a ventiquattro ma solo con il ventiduesimo punteggio anche Valentina Marchei.

Aliona Savchenko e Robin Szolkowy
Berton Hotarek
Stefania Berton e Ondrej Hotarek
Intanto si è chiusa la gara a coppie che ha visto trionfare per la quinta volta nella loro carriera i tedeschi ex-ucraini Aliona Savchenko e Robin Szolkowy che hanno superato i russi Stolbova-Klimov, secondi, ed i canadesi Duhamel-Radford, terzi.

Buona la prova di Stefania Berton ed Ondrej Hotarek che, grazie al settimo punteggio nel programma libero, hanno chiuso al nono posto, un risultato che rappresenta il miglior piazzamento di una coppia italiana nella storia dei Mondiali e che contribuisce ad aumentare il rammarico per uno short program al di sotto delle aspettative senza il quale si poteva ambire ad un posto nei primi otto.

Ora, però, è il tempo della magia. È il tempo di Carolina.



Francesca Piccinini si ritira: carriera e successi Foto © Agenzia Fotogramma
Sport Femminili

Francesca Piccinini si ritira: carriera e successi

Donne e calcio
Sport Femminili

Quanto guadagnano le calciatrici femminili

Tifare Olanda
Sport Femminili

Lieke Martens: curiosità e vita privata dell’attaccante olandese

Bandiera americana
Sport Femminili

Julie Ertz: curiosità e vita privata della giocatrice USA

Classifica calciatrici femminili più forti
Sport Femminili

Classifica calciatrici femminili più forti

Sport Femminili

Chi è Milena Bertolini, ct della Nazionale femminile di calcio

calciofemminile
Sport Femminili

Calcio femminile: il punto sui Mondiali di Francia 2019

Annalisa Minetti torna a correre nelle Fiamme Azzurre. Foto © Account Instagram @annalisaminettiofficial
Sport Femminili

Annalisa Minetti torna a correre nelle Fiamme Azzurre

Riserve naturali e parchi in America
Viaggi

Riserve naturali e parchi in America

Fra le meraviglie dell’America non possono certo mancare le riserve e i parchi nazionali. Se siete alla ricerca di paesaggi naturali immensi, misteriosi e sorprendenti, eccovi accontentati con dei panorami davvero unici.

Leggi di più