Papa Francesco incontra le ragazze della Nazionale di Ritmica

Nella giornata di celebrazione per i 70 anni del CSI, emozionante esibizione delle ragazze della squadra italiana di fronte al pontefice, grande amico dello sport

Roma, 7 giugno 2014: Papa Francesco incontra il CSI
Roma, 7 giugno 2014: Papa Francesco incontra il CSI

Settant’anni di storia al servizio dei ragazzi e dello sport. Questo senza dubbio importante traguardo è stato festeggiato dal Centro Sportivo Italiano – associazione nata nel 1944 nell’ambito dell’Azione Cattolica e che ogni anno organizza campionati in numerose discipline per migliaia e migliaia di ragazzi in tutta Italia – il 7 giugno scorso in Piazza San Pietro alla presenza di Papa Francesco. Oltre 50.000 fra atleti, dirigenti, allenatori, arbitri legati alla popolare organizzazione sportiva italiana hanno animato la piazza e sono stati incoraggiati dal Sommo Pontefice, che non ha mai nascosto la sua simpatia ed il suo interesse per il mondo dello sport, a “sentire il gusto e la bellezza del gioco di squadra“.

Una vera e propria festa che ha trasformato Via della Conciliazione fin dalle 9 del mattino in un autentico “Villaggio dello Sport” con campi da basket e da volley, ping pong e calcio a cinque, spazi dedicati ad attività motorie di vario tipo, dalle arti marziali alla ginnastica, e perfino zone dove i più piccoli potevano cimentarsi con il calcio-balilla e con il Subbuteo. Uno dei momenti più emozionanti della giornata, che il CSI ha voluto in collaborazione con l’Ufficio Pastorale dello Sport della CEI e con il patrocinio del CONI, è stata senza dubbio l’esibizione delle ragazze della nazionale italiana di ginnastica ritmica, sia le individualiste che quelle della squadra: Giulia Di Luca, Giulia Pala, Sara Celoria, Arianna Facchinetti e Daniela Pintus hanno avuto l’occasione di mostrare la loro bravura a Francesco. Senza dubbio un avvenimento che non dimenticheranno facilmente…


Vedi altri articoli su: Papa Francesco | Sport Femminili |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *