Morta Anita Ekberg: la musa felliniana de ‘La Dolce Vita’

Negli anni '60 stregò il pubblico del cinema ed un giovane Marcello Mastroianni dalle acque della Fontana di Trevi; Anita si è spenta a Roma. Aveva 83 anni.

Anita Ekberg nel 1960 posa giocosa ironizzando sull'amore delle donne per i diamanti
Anita Ekberg nel 1960 posa giocosa ironizzando sull'amore delle donne per i diamanti
  • Anita Ekberg nel 1960 posa giocosa ironizzando sull'amore delle donne per i diamanti
  • Anita Ekberg nel 2010 alla premiere romana dedicata a La Dolce Vita organizzata da Gucci
  • L'affissione di una campagna pubblicitaria in Italia dedicata ad Anita Ekberg
  • Un' Anita Ekberg giocosa balla a piedi scalzi in Spagna
  • Anita Ekberg posa per uno scatto dedicato al film 'The Rose Tattoo' negli anni '60
  • Anita Ekberg in un ritratto del 1960
  • Anita Ekberg si rilassa fumando una sigaretta a Londra nel 1955
  • Anita Ekberg insieme all'attore italiano Franco Silva
  • Anita Ekberg insieme ad Anthony Steel nel 1956
  • Anita Ekberg insieme a Bob Hope
  • Anita Ekberg in un servizio fotografico del 1960
  • Anita Ekberg nel 2010 a Roma
  • Anita Ekberg insieme a Martin Scorsese nel 2010
  • Anita Ekberg in vacanza a Madrid nel 1966
  • Anita Ekberg nel 1966 diretta da Tashlin a Madrid
  • Anita Ekberg nel 1964 a Londra

Fece uno dei bagni più famosi della storia del cinema, quello nella Fontana di Trevi, dalla quale con un tono tra il suadente ed il giocoso chiamava un giovane Marcello Rubini (Mastroianni) con la celebre “Marcello! Come Here!“. Si è spenta all’età di 83 anni nei pressi di Roma, ‘Anitona’, come Fellini amava chiamarla scherzosamente. Svedese d’origine, aveva calcato i set holliwoodiani dove mosse i suoi primi passi, studiò recitazione e rifiutò persino una proposta di matrimonio da parte di un pezzo da novanta del cinema degli anni ’50 (il regista e magnate Howard Hughes).

Italiana d’adozione, recitò con il nostro Alberto Sordi, fu diretta da Vittorio De Sica e Giulio Berruti, divenne amante di Gianni Agnelli ed interpretò la madre di Valeria Marini nel ’96, fino alla sua ultima partecipazione a Il bello delle donne nel 2002. Anita fu l’unica a stare vicina a Giulietta Masina dopo la morte del marito Federico Fellini e tra le due nacque un rapporto sincero, fatto di stima e gratitudine reciproca.

Dietro un aspetto elegante ed impeccabile negli ultimi anni si scorgeva uno sguardo malinconico nei suoi profondi occhi azzurri. Sembravano raccontare il passato con nostalgia, quel passato che non sarebbe più tornato, che tanto la rese celebre al pubblico italiano ed internazionale ne La Dolce Vita, fatto di storie senza tempo e surreali, quelle che Fellini ci ha regalato con i suoi film dalle atmosfere sospese e cristallizzate, che resero la Ekberg una vera e propria icona del cinema anni ’60.

Noi vogliamo ricordarla così, con questa gallery dei suoi scatti più coinvolgenti e pregni di sensualità, senza essere mai volgare. Immagini che l’hanno consacrata punto di riferimento per le donne curvy e che per tutte le altre non possono che rappresentare l’incarnazione di quella classe e quella bellezza a cui ispirarsi ricordandoci di valorizzare la nostra femminilità. Non a caso tutti la ricordano come la ‘Musa’ che rese speciale la Fontana di Trevi e che divenne un simbolo importante della produzione felliniana.

Photo Credit: Giac83


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *