Monica Bellucci, splendida Bond Girl a 50 anni

James Bond sbarca a Roma. Daniel Craig è arrivato nella Capitale in questi giorni. Accanto a lui la nostra attrice, bellissima e fiera del suo mezzo secolo

Monica Bellucci, Lea Seydoux e Naomie Harris.
Monica Bellucci, Lea Seydoux e Naomie Harris.
  • Monica Bellucci, Lea Seydoux e Naomie Harris.
  • Daniel Graig con le sue Bond Girl e Christoph Waltz
  • Un intenso primo piano
  • Sul red carpet dei British Academy Film
  • A Che Tempo Che Fa' per presentare Spectre
  • La Bellucci ieri a Roma
  • I primi ciak a Roma, in zona Eur
  • Sul set di Spectre
  • A Cannes per il Festival
  • Il red carper di presetazione de Le Meraviglie
  • L'arrivo a Cannes 2014
  • La premiazione del Fesrival
  • Ai Ciak D'Oro Awards 2014

James Bond sbarca a Roma. Daniel Craig è arrivato nella Capitale dove sono iniziate alcune riprese spettacolari di Spectre, il ventiquattresimo capitolo delle avventure dell’agente segreto più famoso del mondo. Il film, diretto da Sam Mendes, vede accanto a Craig un cast d’eccezione: Lea Seydoux, Dave Bautista, Christoph Waltz, Andrew Scott, Ralph Fiennes, Naomie Harris, Ben Whishaw e Rory Kinnear. Ma soprattutto la padrona di casa a Roma, Monica Bellucci. Sceneggiato da John Logan e Neal Purvis & Robert Wade, sarà al cinema da novembre 2015, distribuito da Warner Bros.

“Faccio effetto sugli uomini? Posso dire che ancora so molto poco sugli uomini, ma d’altronde ne abbiamo bisogno…” L’attrice ha così esordito durante l’intervista da Fabio Fazio, presentando il suo impegno nel nuovo episodio della saga di 007 raccontando questo suo momento speciale da Bond Girl partendo dal fatto che ha compiuto 50 anni lo scorso anno: Non ho mai vissuto la mia età come un trauma. Nella mia vita sono sempre successe cose molto forti e non solo nella giovinezza: a 20 anni pensavo che a 40 sarei stata decrepita e invece a 40 anni sono diventata mamma per la prima volta, a 45 ho avuto la mia seconda figlia e a 50 anni addirittura faccio James Bond”. “Non posso svelare nulla sul mio personaggio – dice la diva – a parte che mi chiamo Lucia. Sam Mendes dice che è una scelta rivoluzionaria. D’altronde oggi i bimbi nascono con un’aspettativa di vita di 100 anni e quindi 50 è solo la metà della vita. Quando l’ho visto gli ho chiesto cosa ci facevo in James Bond e lui mi ha risposto che ha pensato a una donna adulta e mi è sempre una cosa ottima“. La Bellucci, che vive in Francia, della sua Italia dice: “Io adoro l’Italia e adoro tornare a lavorare qui, ho avuto la fortuna di lavorare con tanti grandi registi italiani da Tornatore a Virzì. Il problema è che qui si girano 50 film l’anno e a Parigi 250“.

Nata in provincia di Perugia, ha iniziato a lavorare come modella sfilando in tutto il mondo per Dolce&Gabbana, Fendi e tutte le più importanti griffe mondiali; viene immortalata da Richard Avedon nel Calendario Pirelli, appare sula copertina della riviste Elle e di Vogue. Negli anni ’90 inizia la carriera cinematografica, debuttando nel film Vita coi figli (regia di Dino Risi), con Giancarlo Giannini mentre l’anno seguente è la protagonista del film La riffa di Francesco Laudadio, con Massimo Ghini. Nel 1992 fa la sua prima comparsa in un film in lingua inglese: Dracula di Bram Stoker (diretto da Francis Ford Coppola). E’ poi la volta di Under Suspicion, diretto da Stephen Hopkins e di Malèna di Giuseppe Tornatore. Interpreta Persephone in Matrix Reloaded e Matrix Revolutions e veste i panni di Maria Maddalena ne La passione di Cristo diretta da Mel Gibson. Dopo l’esperienza all’estero, torna in Italia dove è tra i protagonisti di Ricordati di me di Gabriele Muccino, ruolo grazie al quale riceve una nomination ai David di Donatello e vince un Nastro d’argento. Nel 2009 torna a lavorare ancora una volta con Giuseppe Tornatore in Baarìa, successivamente prende parte ai film L’apprendista stregone, prodotto dalla Walt Disney Pictures, con protagonista Nicolas Cage, e al thriller The Whistleblower con Rachel Weisz. Nel 2011interpreta Manuale d’amore 3 con Robert De Niro, Carlo Verdone, Michele Placido, Laura Chiatti e Riccardo Scamarcio.

Dopo l’uscita di Malena fece una confessione a Novella 2000: “Non sono come mi vedete sui cartelloni del film: quella sexy delle foto è interamente ritoccata col photoshop. A differenza di quanto appare nelle copertine non ho mai portato la taglia 40, non sono mai riuscita ad entrarci dentro. Quando faccio un servizio gli abiti che indosso li tengo aperti dietro, perché troppo piccoli. Per fortuna mi fotografano sempre davanti…”.


Vedi altri articoli su: Celebrity | Spettacoli |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *