L’intesa tra Pisapia e la Camera della Moda: Fashion Week 2013 ed Expo 2015

A disposizione della Fashion Week Scala, Castello Sforzesco e Galleria Vittorio Emanuele. Ma si guarda anche all'Expo 2015

Pisapia incontra il consiglio direttivo della Camera della Moda / Photo by Camera Nazionale della Moda Italiana
Pisapia incontra il consiglio direttivo della Camera della Moda / Photo by Camera Nazionale della Moda Italiana

Mancano ormai meno di due mesi e fervono i preparativi per la Milano Fashion Week (18-23 settembre). Che, quest’anno più che mai, sancisce l’intesa tra l’amministrazione locale e la Camera della Moda, anche con progetti di più lungo corso in vista dell’Expo 2015. E così il sindaco Pisapia incontra il consiglio direttivo della Camera Nazionale della Moda Italiana.

Per la Fashion Week, inaugurazione alla Scala
Per la Fashion Week, inaugurazione alla Scala
Il primo atto concreto? L’invito da parte di Pisapia di tutti gli stilisti alla Scala: a settembre, per inaugurare la settimana della moda donna. Perché, dice il sindaco, Milano è oggi e si riconfermerà sempre la capitale della moda. Illustrate dall’assessore alla Moda Cristina Tajani le altre iniziative di collaborazione: a disposizione della Camera Castello Sforzesco e Galleria Vittorio Emanuele.

Ma gli sguardi vanno addirittura oltre la Fashion Week 2013: fino al 2015, importante anno dell’Expo. Con l’intenzione da parte del Comune di garantire uno spazio al sistema moda Milano (e Italia) nel padiglione Italia, per supportare sul piano internazionale il comparto moda italiana nel suo intero, dal momento che moda, gusto e design si confermano come i tratti caratteristici di Milano e del Paese, ha concluso Tajani.


Vedi altri articoli su: Eventi | UnaDONNA for Expo 2015 |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *