La patente nautica: come prenderla e quanto costa

La patente nautica: come prenderla e quanto costa

La patente nautica è obbligatoria per alcune tipologie di imbarcazioni. Come ci si prepara per lì’esame? Quanto costa prendere la patente nautica?

Così come la strada, anche il mare ha il suo codice e le sue regole. Per poter navigare, infatti, è spesso necessaria la patente nautica: l’obbligo varia in base alle dimensioni dell’imbarcazione e alla distanza dalla costa.

Le imbarcazioni si dividono in tre tipologie, indipendentemente dal mezzo di propulsione. Esitono quindi i “natanti“, ovvero le barche a motore e a vela di lunghezza inferiore ai 10 metri, le “imbarcazioni“, cioè barche a motore o a vela di lunghezza tra i 10 e i 14 metri, e le “navi da diporto“, di lunghezza superiore a 24 metri.

Vediamo in quali casi è obbligatorio conseguire la patente nautica per condurre un’imbarcazione.

La patente nautica è sempre obbligatoria?

La patente nautica non è sempre obbligatoria. Per i natanti e le imbarcazioni non è necessaria se si naviga entro 6 miglia dalla costa o se il motore non supera una determinata potenza o cilindrata. Sono però da rispettare alcune regole relative all’età del conducente. Per condurre imbarcazioni occorre aver compiuto 18 anni, mentre per i natanti ne bastano 16. Per quanto riguarda le barche a vela, è consentito navigare a bordo di natanti con superficie velica superiore ai 4 mq solo dai 14 anni di età.

È invece obbligatoria la patente nautica quando si naviga oltre le 12 miglia o con motore di potenza superiore al 30kW, cioè 40,8 Cv. Se la potenza è inferiore ai 30kW è però necessaria la patente nautica qualora il motore superi i 750 cc di cilindrata nel caso di carburazione a due tempi, i 1000 cc se a quattro tempi, i 1300 cc se a iniezione diretta e i 2000 cc se a motore diesel. La patente nautica è poi richiesta per guidare moto d’acqua, indipendentemente dalla distanza dalla costa, e per condurre imbarcazioni adibite allo sci nautico.

I diversi tipi di patente e la loro validità

Così come per i veicoli stradali esistono diverse tipologie di patente nautica.

La patente A permette di condurre barche a vela o a motore al di sotto dei 24 metri. Può essere di due tipologie: entro le 12 miglia dalla costa o senza limitazioni. La patente B è invece necessaria per navi da diporto sopra i 24 metri di lunghezza e può essere conseguita tre anni dopo la patente A.

Esiste poi la patente C, che viene rilasciata a persone portatrici di patologie che devono essere accompagnate da una persona maggiorenne in grado di svolgere tutte le funzioni necessarie alla sicurezza della navigazione.

La patente nautica può essere presa per solo barche a motore o per barche a vela e a motore. La validità è di 10 anni. Gli anni diventano 5 nel caso di persone con più di 60 anni o anche meno nel caso della patente C.

Anche la patente nautica può essere sospesa o ritirata, in caso manchino i requisiti di idoneità. Può essere ritirata anche per atti di imprudenza che possano mettere a rischio l’incolumità pubblica, compresa la conduzione in stato di ebbrezza.

I requisiti per prendere la patente nautica

Per conseguire la patente nautica occorre essere maggiorenni e rispondere a determinati requisiti psicofisici e morali. Malattie fisiche o psichiche possono impedire infatti di svolgere in sicurezza le operazioni di navigazione. Per quanto riguarda gli obblighi morali, non possono richiedere la patente nautica colore che sono stati condannati ad una pena superiore a tre anni di reclusione o dichiarati delinquenti abituali.

Le patenti nautiche vengono rilasciate dalle Capitanerie di porto e dagli uffici circondariali marittimi. La Motorizzazione civile può rilasciare solo la patente nautica che abilita alla navigazione entro dodici miglia dalla costa.

Come prepararsi all’esame

Per prendere la patente nautica ci si rivolge solitamente alle scuole nautiche autorizzate dalla Provincia. Le scuole seguono i candidati nella preparazione teorica e pratica, fornendo anche il materiale necessario (carte nautiche, squadre, compasso etc). Presso alcune scuole nautiche si può anche sostenere l’esame per il conseguimento della patente.

L’esame è simile a quello della patente per l’automobile, con una prova teorica e una prova pratica. La parte teorica consiste in un test sulle regole di navigazione. L’esame è in due parti, quella di carteggio e un quiz a risposta multipla. Gli argomenti da studiare sono il codice della navigazione, teoria della nave, funzionamento del motore, cenni di meteorologia, abbordi in mare e circolazione nelle acque interne. L’esame di carteggio consiste in un esercizio sul calcolo della distanza e di autonomia estratto da un elenco di 50 testi, nel caso della patente a 12 miglia. Per la patente senza limiti gli esercizi sono tre e vertono su bussola rilevamenti, scarroccio e deriva.

La seconda parte teorica consiste in un quiz a risposta multipla: 20 domande per la patente entro 12 miglia, 33 per quella senza limiti. Per prepararsi all’esame sono utili anche delle app che permettono di esercitarsi con i 1152 quiz ufficiali.

La prova pratica viene poi effettuata su un’imbarcazione diversa a seconda che si debba ottenere per la barca a motore o anche per la barca a vela. Per la barca a vela la prova consiste nello svolgimento delle manovre principali e nell’esecuzione dei 5 nodi fondamentali. Per il solo motore invece la prova consiste nella conduzione dell’imbarcazione all’interno del porto. In entrambi i casi vengono affrontate anche prove relative a situazioni di emergenza, come il recupero di uomo a mare.

Quanto costa prendere la patente nautica

I costi per il conseguimento della patente natutica variano in base alla tipologia di patente e oscillano in base al tipo di corso che si decide di frequentare. La patente A entro le 12 miglia ha un costo che oscilla tra i 400 e i 500 euro, mentre quella senza limiti 1000 euro. La patente nautica per nave da diporto costa invece circa 2400 euro.

Il costo dei corsi varia a seconda della tipologia di licenza da ottenere, ma soprattutto in base ai corsi e alle uscite di pratica che bisogna effettuare. Esistono corsi concentrati di 3/5 giorni o più estensivi, che durano anche due mesi. Se la patente nautica da ottenere è quella per solo motore, il corso sarà più breve e più semplice.

Come per la patente dell’automobile è possibile sostenere l’esame anche da privatisti, abbattendo i costi alle sole adempienze burocratiche: bolli, tasse e certificato medico costano all’incirca 100 euro. Preparare l’esame da privatista può però essere più difficoltoso, soprattutto se non si dispone di un’imbarcazione su cui fare pratica.



Back to (smart)work i gadget hi-tech per lavorare da casa
Lavoro

Back to (smart)work: i gadget hi-tech per lavorare da casa

Mobbing sul lavoro significato e cosa fare
Lavoro

Mobbing sul lavoro: significato e cosa fare

migliori professioni online
Lavoro

Lavoro da casa, le migliori professioni online del 2021

Frontalieri chi sono e qual è la tassazione
Lavoro

Lavoratori frontalieri: chi sono e qual è la tassazione?

Tredicesima, come fare il calcolo sul lordo e sul netto
Lavoro

Tredicesima, come fare il calcolo sul lordo e sul netto

Cambiare lavoro a 50 anni, si può!
Lavoro

Cambiare lavoro a 50 anni, si può!

Ccnl commercio livelli e retribuzione netta
Lavoro

Ccnl commercio: livelli e retribuzione netta

siti per ricercare lavoro in Svizzera
Lavoro

I migliori siti per ricercare lavoro in Svizzera