Il calendario dei Mondiali di Calcio 2014

Oltre al programma dei Mondiali del Brasile 2014, noi di UnaDONNA vi diamo le dritte delle sere in cui sarete libere e potrete finalmente occuparvi di altro…

Brazil World Cup

Una statistica informale, senza alcun fondamento scientifico, ma della quale mi fido – essendo basata sull’esperienza personale – dice che almeno il 90% degli uomini per i prossimi 30 giorni avranno come argomento principale delle loro conversazioni, passatempo serale preferito e motivo di discussione gli ormai imminenti Campionati Mondiali di Calcio in Brasile che si aprono ufficialmente il 12 giugno. Di fronte a questo ineluttabile fatto, potreste tuttavia trovarvi in una delle due possibili situazioni privilegiate: la prima è che apparteniate a quella schiera di rappresentanti del gentil sesso, e ce ne sono sempre di più, che sono in trepidante attesa dell’evento pallonaro principe degli ultimi quattro anni con la stessa intensità dei tifosi maschi, vuoi perché sportive abituali o vuoi perchè “l’Italia è sempre l’Italia“. La seconda è che potreste avere la fortuna di frequentare un esponente di quel famoso 10% degli uomini che del Mondiale se ne infischia. In questi due casi, potete anche cambiare articolo perché questo non vi sarà di grande utilità…

Come organizzare una serata alternativa al Mondiale

coppia

Ma per un puro gioco di probabilità, è più verosimile che siate invece invischiate nella situazione standard, ovvero quella di dover convivere con quell’ingombrante appuntamento mediatico che sono i Mondiali e che ha anche la sinistra caratteristica di proporre partite di pallone a ripetizione concentrate in un brevissimo lasso di tempo. Se il vostro profilo coincide con quello appena descritto, è importante che familiarizziate subito con due questioni:

1) il Calendario del Mondiale propone per tutta la prima fase, ovvero quella dal 12 al 26 giugno, dalle tre alle quattro partite giornaliere in orari che vanno dalle 18.00 alle 24.00 italiane, cosa che rende complicata l’organizzazione di una serata alternativa. La seconda fase invece, quella della finale, inizia il 28 giugno e termina il 13 luglio.

2) Difficilmente il maschio pallonaro si farà convincere che almeno Honduras-Ecuador del 20 giugno o Corea-Algeria del 22 giugno possano considerarsi incontri di secondo piano e quindi essere sostituiti da una capatina al cinema o al ristorante. Ma tant’è, occorre insistere. In fondo, di metodi di persuasione se ne possono utilizzare parecchi e non sono certo io a doverveli insegnare…

Ma se proprio il marito/compagno/fidanzato non cede e resta ben incollato al divano, allora prendete spunto e iniziativa per fare qualche attività alternativa alla visione delle partite e concedetevi del tempo tutto per voi.

Giorni in cui non si gioca nessuna partita

Ma torniamo al programma e alle sue date cardine. Quelle delle sere libere, prima di tutto. Il Mondiale terminerà con la Finale domenica 13 luglio e fino ad allora saranno prive di partite queste giornate:

  • il 27 giugno, fondamentale turno di riposo fra la fine della prima fase e l’inizio degli ottavi di finale e che può essere meravigliosamente sfruttata essendo un venerdì
  • mercoledì 2 e giovedì 3 luglio in attesa dei quarti di finale
  • domenica 6 e lunedì 7 prima delle semifinali
  • giovedì 10 e venerdì 11 che precederanno le finali.

Giorni in cui gioca l’Italia

Scordatevi poi di essere libere in queste serate:

  • sabato 14 giugno: Italia-Inghilterra. Alle 24.00 italiane ci sarà l’esordio della nostra Nazionale contro la squadra della Regina
  • venerdì 20 giugno: Italia in campo contro il Costa Rica
  • martedì 24 giugno: Italia contro l’Uruguay, sempre alle ore 18.00 italiane.

Calendario dei Mondiali: date e orari

  • 12 giugno: Gruppo A, Brasile-Croazia (ore 22.00)
  • 13 giugno: Gruppo A, Messico-Camerun (ore 18.00); Gruppo B, Spagna-Olanda (ore 21.00), Cile-Australia (ore 24.00)
  • 14 giugno: Gruppo C, Colombia-Grecia (ore 18.00); Gruppo D, Uruguay-Costa Rica (ore 21.00), Inghilterra-Italia (ore 24.00)
  • 15 giugno: Gruppo C, Costa d’Avorio-Giappone (ore 03.00); Gruppo E, Svizzera-Ecuador (ore 18.00), Francia-Honduras (ore 21.00); Gruppo F, Argentina-Bosnia (ore 24.00)
  • 16 giugno: Gruppo F, Iran-Nigeria (ore 22.40); Gruppo G, Germania-Portogallo (ore 18.00); Ghana-USA (ore 24.00)
  • 17 giugno: Gruppo A, Brasile-Messico (ore 21.00); Gruppo H, Belgio-Algeria (ore 18.00), Russia-Corea del Sud (ore 24.00)
  • 18 giugno: Gruppo A, Camerun-Croazia (ore 24.00); Gruppo B, Australia-Olanda (ore 18.00), Spagna-Cile (ore 21.00)
  • 19 giugno: Gruppo C, Colombia-Costa d’Avorio (ore 18.00), Giappone-Grecia (ore 24.00); Gruppo D, Uruguay-Inghilterra (ore 21.00)
  • 20 giugno: Gruppo D, Italia-Costa Rica (ore 18.00), Gruppo E, Svizzera-Francia (ore 22.00), Honduras-Ecuador (ore 24.00)
  • 21 giugno: Gruppo F, Argentina-Iran (ore 18.00), Nigeria-Bosnia (ore 24.00); Gruppo G, Germania-Ghana (ore 21.00)
  • 22 giugno: Gruppo G, USA-Portogallo (ore 24.00); Gruppo H, Belgio-Russia (ore 18.00), Corea del Sud-Algeria (ore 21.00)
  • 23 giugno: Gruppo A, Camerun-Brasile, Croazia-Messico (ore 22.00); Gruppo B, Olanda-Cile (ore 18.00), Australia-Spagna (ore 18.00)
  • 24 giugno: Gruppo C, Grecia-Costa d’Avorio (ore 22.00), Giappone-Colombia (ore 22.00); Gruppo D, Costa Rica-Inghilterra (ore 18.00), Italia-Uruguay (ore 18.00)
  • 25 giugno: Gruppo E, Honduras-Svizzera (ore 22.00), Ecuador-Francia (ore 22.00); Gruppo F, Nigeria-Argentina (ore 18.00), Bosnia-Iran (ore 18.00)
  • 26 giugno: Gruppo G, USA-Germania (ore 18.00), Portogallo-Ghana (ore 18.00); Gruppo H, Corea del Sud-Belgio (ore 22.00), Algeria-Russia (ore 22.00)

Date della Finale

In questa fase le squadre si affrontano e vengono eliminate direttamente alla fine della partita:

  • sabato 28 giugno: ottavi di finale
  • venerdì 4 luglio: quarti di finale
  • martedì 8 luglio: semifinali
  • domenica 13 luglio: finale

Di ciò che succederà dopo, ad oggi non è dato sapere né la scaramanzia – ebbene sì, ammetto che un po’ di tifo lo faccio pure io – ci permette di sbilanciarci in troppe previsioni. Chissà, forse e meglio arrendersi e tifare Italia. Magari scopriremo che è pure una cosa divertente…


Vedi altri articoli su: MondialiRosa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *