A Carnevale ogni maschera vale: a volte basta un accessorio

Per questo Carnevale aguzza l'ingegno e sperimenta! Se a Carnevale ogni scherzo e ogni maschera valgono, per travestirsi può bastare anche solo un accessorio.

Mantella nera con dettagli in pelle sintetica - Zara
Mantella nera con dettagli in pelle sintetica - Zara
  • Mantella nera con dettagli in pelle sintetica - Zara
  • Mantella nera con dettagli in pelle sintetica - Zara
  • Gonna gialla a vita alta effetto pelle - Zara
  • Abito turchese - Mango
  • Abito piega schiena con collo rotondo - Zara
  • Maglia in jersey a righe - H&M
  • Abito bianco con scollo a V - Mango
  • Abito blu con cintura - Mango
  • Tubino nero fasciante con maniche lunghe - Asos
  • Tubino rosso jacquard - Asos
  • Gonna a ruota - Mango
  • Cintura con fibbia di metallo - Mango

Ci son feste comandate con un filone tutto loro e la disposizione ad azioni ben precise. A Pasqua “stai con chi vuoi”, è il momento delle gite fuori porta, delle tovaglie a quadretti sui prati, dei cestini e dei pic nic, si gioca a palla!; il Natale è in famiglia; a Carnevale abbondano i travestimenti e gli scherzi, perché questi valgono sempre, un po’ come i tuoi capelli per L’Oréal.

Eccoci giunti, Carnevale 2016 è qui e ora.

Come ti vestirai quest’anno? Non lo hai ancora deciso? Sei nel posto giusto, al momento giusto: che fortuna! Abbiamo preparato una gallery per te, ecco qualche idea fresca e nuova e… ricorda, come gli scherzi, a Carnevale ogni maschera vale! Abbiamo pensato, infatti, a qualche idea accessorio che può bastare da sola a travestirsi.

E se a travestirvi sarete in due, il divertimento raddoppierà.

Carnevale di coppia

Con Maleficent è tornata alla ribalta Lei, Grimilde, la strega cattiva che poi così cattiva non è. Per vestire i suoi panni basterà una mantella nera e un make up d’effetto. Per impersonare la povera Biancaneve saranno, invece, sufficienti una gonnellina gialla e un tocco di rossetto rosso!

Oppure: perché non vestire l’una i panni di Alice nel paese delle meraviglie e l’altra dello Stregatto? Basteranno un abitino turchese per Alice (a cui abbinare un semplice grembiulino bianco) e una maglietta a righe sui toni del rosa per il gatto (il resto lo faranno i baffi finti sapientemente disegnati con la matita nera per gli occhi).

Poi ci sono Wilma e Betty! Un look total white per Wilma e  celeste per Betty. Il resto lo faranno l’acconciatura e il colore dei capelli: d’obbligo il rosso carota per la prima e il nero corvino per la seconda. (E se la natura non vi ha aiutate ricorrete a delle colorazioni temporanee, che non rovinano il capello e si esauriscono in un paio di lavaggi.)

E se voleste trasformarvi per un giorno in delle pin up? Mood anni ‘40-’50, con ispirazione alle bellissime con silhouette a clessidra, chemisier e cinture strette: da Veronica Lake a Marilyn Monroe, da Elisabeth Taylor a Sophia Loren e altre.
Dove ricercare gli abiti giusti? In un negozio vintage o dell’usato. Cosa cercare? Abiti a ruota, gonne a tubino, calze con tallone cubano, scarpe décolleté arrotondate in punta, sottogonne, cardigan con maniche a ¾ o lunghe e pantaloni alla Capri a vita alta.

Ti abbiamo ispirato? Beh, speriamo proprio di sì!

Buon Carnevale e buon divertimento a tutti! E ricorda: ogni scherzo e maschera valgono, come i capelli per L’Oréal!

 


Vedi altri articoli su: Carnevale in Italia | Eventi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *