Ellen Hidding: “La mia arma vincente? La felicità!”

La bella olandesina scoperta dalla Gialappa's Band, ci parla delle sue passioni, della sua famiglia, del suo libro dedicato al fai da te green e dei suoi progetti

Ellen Hidding - Fior fior di idee (Sperling & Kupfer)
Ellen Hidding - Fior fior di idee (Sperling & Kupfer)
  • Ellen Hidding - Fior fior di idee (Sperling & Kupfer)
  • Le creazioni di Ellen
  • Le creazioni di Ellen
Bella, solare e autoironica. Non ci ha messo molto a farsi amare dal pubblico italiano Ellen Hidding (41 anni), la bella olandesina approdata nel nostro Paese circa vent’anni fa.
Allora era solo una delle tante modelle venute dal Nord Europa e abituate a girare il mondo, ma il destino per lei aveva altri progetti… A dare una svolta alla sua vita, infatti, fu la chiamata della Gialappa’s Band che la volle alla guida di Mai dire goal nel 1997, dopo che Simona Ventura aveva abbandonato la nave.
Da allora per Ellen l’Italia è diventata una seconda casa e un posto in cui mettere radici: da 15 anni è infatti legata al napoletano Roberto Cozzi e da 9 è mamma della piccola Anne Marie. Da “brava italiana” Ellen ha imparato anche ad apprezzare la nostra cucina, tanto da diventare co-conduttrice, insieme al gastronomo Edoardo Raspelli, di Melaverde (in onda tutte le domeniche alle 12.00 su Canale 5), con il quale va alla riscoperta delle tipicità gastronomiche e culturali del Belpaese.
Anche se a vederla sempre così in forma non si direbbe, Ellen, infatti, è una buona forchetta che, per sua stessa ammissione, “ai fornelli se la cava, ma preferisce stare a tavola”. Naturalmente per mantenere la linea ha anche lei le sue regole alimentari e i suoi segreti di bellezza, come ci racconta qua e che sono contenuti anche nel suo libro Fior fior di idee (Sperling & Kupfer), con il quale la conduttrice ha dato voce a una delle sue più grandi passioni: l’hand-made ispirato ai principi del riciclo e della natura, con tante idee colorate e fantasiose per la casa, la tavola e per la cura del corpo.

Cos’è che ti ha aiutato di più nella tua carriera, la bellezza o la simpatia?
Sicuramente essere carina mi ha aiutato e ne sono consapevole, però non è che io mi guardo allo specchio e dico “caspita quanto sono carina!”. Io vedo me stessa solare, perché sono serena e felice. Secondo me se sei felice trasmetti anche una bella immagine. Questa credo sia la mia arma vincente. Certo anch’io ho le mie giornate buie nelle quali manderei “”ffanbagno” tutti quanti…

Infatti, non a caso, i programmi tv con cui hai iniziato, insieme alla Gialappa’s band coglievano proprio questo tuo lato…
Sì, sì e poi loro hanno saputo tirar fuori anche la mia autoironia!

Adesso però ti dedichi alla gastronomia e alle tradizioni italiane con Melaverde. È una passione anche nella vita?
Sì, io amo stare a tavola piuttosto che ai fornelli! Mi piace scoprire e assaggiare, e voi avete una varietà incredibile da questo punto di vista!

Assaggiare tutte queste prelibatezze ogni settimana non è un problema per la forma fisica?
Diciamo che mangio il lunedì e il martedì, perché quando andiamo in giro per il programma ci preparano sempre di tutto e di più e non si può rifiutare, e poi mi metto a dieta il resto della settimana!

Che regole segui per viver bene dal punto di vista alimentare?
Sicuramente quella di mangiare spesso la frutta. Il mio compagno ha acquistato un frullatore potentissimo con cui tutti i giorni faccio delle spremute di frutta mista: magari arancia, limone e kiwi, oppure mela, kiwi e banane. Poi cerco di evitare carboidrati dopo le 16.00. Essendo però ghiotta di pasta, spesso e volentieri la mangio a pranzo, e la sera invece scelgo carne bianca o pesce e verdure.

Come affronti il tempo che passa, il fatto di aver superato i fatidici “anta”?
Con tutta la serenità possibile, perché mi sento completata perché ho la mia famiglia, la mia bambina… Anche quando ho una giornata storta e torno a casa, stare con la mia figlia mi fa entrare in un altro mondo. Mi rendo conto che tutto il resto è meno importante.

A proposito di legami famigliari. Tu e il tuo compagno state insieme da tanti anni. A quando il matrimonio?
Mai dire mai! Ormai sono quasi 15 anni e di fatto mi sento sposata. Poi da quando è nata la piccola abbiamo messo le carte in regola e mi manca solo l’anello.

Oltre a quella per la tua famiglia e per il tuo lavoro tu hai anche una grande passione che è raccontata nel tuo libro Fior fior di idee
Sì, questo libro è nato da una mia passione e parla di tutto ciò che ha a che fare con la natura, declinata nella nostra casa e nella cura di sé. È diviso in 4 stagioni con 25 idee ciascuna, che danno tanti consigli per piccole creazioni di arredo, ma anche per la bellezza. Sono cose facili e molto utili e seguono la filosofia del riciclo. Per esempio possiamo fare da sole il nostro burrocacao usando il miele o un olio idratante per il corpo con il limone. Alla fine del libro ho inserito anche delle ricette che hanno come spunto gli ingredienti che ho usato per le mie composizioni e che ho creato con uno chef.

Parlando di cura di sé e del proprio aspetto in senso lato, tu hai dei rituali di bellezza?
Lavorando con la faccia, la curo. Faccio almeno una volta al mese una maschera o un impacco, oppure una pulizia profonda, in base anche alla stagione. Di recente ho fatto delle sedute di radiofrequenza per dare tono alla pelle e sto attenta con le creme.

Fai anche attività fisica?
Sì, prima ne facevo tantissima, ma con gli anni sono diventata un po’ pigra. Anche perché tra il lavoro, la casa, la bimba e tutti gli impegni il tempo è sempre poco. Se riesco però almeno una volta a settimana vado in palestra, dove c’è anche una mia amica che fa la personal trainer e mi massacra con una lezione che mi basta per tutta la settimana!

Dove ti vedremo prossimamente?
Vi posso dire che ho firmato per un altro anno di Melaverde. Per il resto spero che il mio libro possa avere un seguito. So che c’è un interesse di farne un giorno un format, perciò speriamo che possa essere così. Sarebbe un mio sogno!


Vedi altri articoli su: Celebrity | UnaDONNA Lo Sa |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *