Tutto sua madre, la trama e un inno alle donne

Tutto sua madre, la trama e un inno alle donne

Arriva in Italia il film che sbancato i botteghini francesi, vincitore di due premi a Cannes, una pellicola che fa ridere ma anche riflettere

-
11/01/2014

Dal 23 gennaio vi aspetta al cinema Tutto suo madre, un film-rivelazione in Francia, vincitore di due premi al festival di Cannes 2013 e destinato a far ancora parlare di sé, anche per la capacità camaleontica del suo autore, Guillaume Gallienne. Di Tutto sua madre, Gallienne è infatti regista, sceneggiatore e interprete di ben due ruoli. Un peso importante che però non risulta mai invadente o noioso.


[dup_immagine align=”alignleft” id=”74547″]Il titolo originale è Les garçons et Guillaume, à table! (i ragazzi e Guillaume, a tavola!) ed è la storia di una ricerca, della costruzione di un’identità che si conclude, quasi inaspettatamente, con una dichiarazione d’amore per tutte le donne, anche per quella madre che aveva così tanto condizionato l’intera esistenza di Guillaume. Tutto sua madre è una commedia che fa ridere, sorridere, ma anche riflettere sull’eccessiva facilità umana nel dare giudizi e assegnare etichette non sempre però fedeli alla realtà e alla vera personalità di ciascuno.

Il film è prodotto in Francia, ma non mancano presenze di fama internazionale, dalla bellissima Diane Kruger (Bastardi senza gloria) a Götz Otto (Cloud Atlas) e Reda Kateb (Zero Dark Thirty).


Leggi anche: Rapporto madre figlia: 5 film e 3 serie tv da guardare insieme

Tutto sua madre nel 2013 è stato un vero caso cinematografico in patria, stabilendo un record di incassi già nelle prime settimane dall’uscita. UnaDONNA.it l’ha visto in anteprima per voi e ve lo consiglia. La prima parte può sembrare scontata, ma poi ci saranno delle interessanti ed emozionanti sorprese. E poi parla di noi!

  • Scrittore e Blogger