Tenero Klimt!

Tenero Klimt!

E' arrivata a Milano una splendida mostra sul pittore Gustav Klimt pittore elegante e tenero! Conosciamo una delle sue opere esposta anche a Roma tutto l'anno. Dai, "giocartiamo"!

-
26/03/2014

Benvenuti piccoli Maestri d’Arte davanti a due splendide creature sognanti!

Oggi vogliamo parlarvi di un pittore che è in mostra a Milano, ma prima di gustare questo particolare del capolavoro “Le tre età della donna“, facciamo un patto: parliamo a bassa voce così non svegliamo questa mamma e la sua bambina.

Dal 1905 inteneriscono tutti. Immaginate degli spettatori dai toni di voce inteneriti, gli sguardi inteneriti e dei teneri sorrisi che hanno accompagnato quest’opera! Pensate che piacque così tanto che l’Italia l’acquistò nel 1911 – oggi è conservata a Roma – la donna e la sua bimba riposano…teneramente.
[dup_immagine align=”alignright” id=”100726″]

Chi ha creato questa meraviglia è l’artista austriaco Gustav Klimt, nato a Vienna. Già, la città delle torte Sacher! Non ad alta voce, ma diciamolo: buone! E belle come le guance rosee della bimba cinta dalle braccia della mamma che ha i capelli dorati e decorati da tanti fiori primaverili.

E’ una festa alla vita che è eterna perché tanti bambini sono nati e tanti ne nasceranno!!!

So che chi ha un fratellino o una sorellina più piccoli sta pensando: “I bambini sono belli, ma anche dispettosi!”. Però quando si addormentano sono degli elfi! Come dite? L’ incarnato candido e l’atmosfera fiabesca vi ricorda proprio gli elfi del film il “Signore degli Anelli”? E allora vi indico che Klimt ha ispirato anche il cartone animato “Mia and me” (Me e Mia), visibile su Rai Yo Yo.


Leggi anche: Klimt. Alle origini di un mito, la mostra a Milano


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”100725″]

Klimt amava la fantasia tanto che ad un certo punto della sua ricerca artistica disse: “Basta con la pittura perfettina! Voglio che le mie opere siano eleganti con dei decori geometrici originali e dorati perché così appariranno più luminosi. Poi userò dei colori pastello e riempirò tutti gli spazi sulla tela per creare sfondi mai visti prima!” Per questa sua idea fu soprannominato pittore secessionista, cioè che si distaccava dallo stile della sua epoca.

Che ne dite di provare a fare un bel ritratto ai vostri fratellini così monelli quanto quando sognano così gioielli? Vale anche disegnare qualsiasi altro componente della vostra famiglia, amici animali compresi. Al posto dell’oro (che non intenerisce il nostro salvadanaio), usiamo il giallo che splende! E poi create uno sfondo come non lo avete mai disegnato prima.

Prima di andare a disegnare passetti ancora felpati, cioè non facciamo rumore se no la mamma e la sua bambina si svegliano, ricordate? Poi chissà se alle nostre spalle qualche piccolo occhietto si sarà aperto! Mistero. Un tenero mistero!

  • Scrittore e Blogger