Gustav Klimt Fregio di Beethoven

Klimt. Alle origini di un mito, la mostra a Milano

Dal 12 marzo al 13 luglio Palazzo Reale ospita un’importante rassegna sul maestro viennese: dipinti, testimonianze fotografiche, cartoline e la riproduzione del Fregio di Beethoven

Una coda chilometrica all’esterno di Palazzo Reale solo la sera dell’inaugurazione. Si prospetta essere un vero successo la mostra “Klimt. Alle origini di un mito” che dal 12 marzo al 13 luglio viene ospitata a Milano in Piazza del Duomo 12.

Realizzata in collaborazione con il Museo Belvedere di Vienna e curata dal vice direttore dello stesso Österreichische Galerie Belvedere nonché uno dei maggiori studiosi di Gustav Klimt (Vienna, 14 luglio 1862 – Neubau, 6 febbraio 1918), Alfred Weidinger, la mostra meneghina espone un centinaio di opere provenienti da musei e collezioni private internazionali: un numero straordinario di dipinti, se si pensa che dell’eredità artistica del pittore fautore della Secessione viennese non sono rimaste che un centinaio di opere e qualche affresco.

Klimt. Alle origini di un mito

“Klimt. Alle origini di un mito” si prefigge l’obbiettivo di raccontare la vita artistica e familiare (l’una non può pensare di esistere senza l’altra) di uno dei massimi esponenti dell’Art Nouveau: dalla sua formazione orafa presso la Kunstgewerbeschule viennese, dai primi lavori come decoratore di edifici pubblici fino all’ascesa e alla consacrazione artistica, riconosciuta nel 1888 addirittura dall’imperatore Francesco Giuseppe.

Sì perché l’esposizione ripercorre tutte le tappe della vita del mito di Gustav Klimt: si parte dal contesto familiare, con i primi ritratti e le opere dei fratelli Ernst e Georg, oltre alle fotografie originali che ritraggono la famiglia Klimt; si prosegue con l’apprendistato dei fratelli Klimt alla Scuola d’Arte Viennese dove, insieme a Franz Matsch, fondano la Compagnia degli Artisti (Künstler‐Compagnie), fino agli ultimi lavori del pittore.

Tra i più importanti capolavori del maestro austriaco, i visitatori possono ammirare i grandi ritratti di famiglia, i visi femminili, Adamo ed Eva, Famiglia, Fuochi Fatui, Salomé, La Filosofia, La Medicina e Girasole, in cui molti rivedono la sublimazione di Emilie Flöge, la donna che lo accompagnerà per tutta la vita in una relazione non esclusiva, ma quantomeno duratura (dal 1891 fino alla sua morte), per non parlare della pittura di paesaggio, forse meno nota ma non per questo meno importante.

Fregio di Beethoven

Non si può non rimanere di stucco, senza parole, nell’ammirare l’imponente e fedele riproduzione del Fregio di Beethoven che appare maestoso nel Palazzo della Secessione di Vienna. A Palazzo Reale, un’intera sala accoglie gli spettatori sulle note della Nona di Beethoven, compositore ma soprattutto personaggio-simbolo dal quale gli artisti della Secessione viennese traggono ispirazione. La pelle d’oca è assicurata.

Ci sarebbe ancora molto da dire, su Gustav Klimt, sulla sua vita e sul suo operato. Ma non vogliamo rovinarvi la sorpresa: è giusto che lo possiate ammirare e scoprire con i vostri occhi.

Klimt. Alle origini di un mito
Palazzo Reale, Milano, Piazza del Duomo, 12
Dal 12 marzo al 13 luglio 2014
Lunedì 14.30 – 19.30
Giovedì e Sabato: 9.30 – 22.30
Gli altri giorni: 9.30 – 19.30

Il servizio di biglietteria termina un’ora prima della chiusura

Audioguida gratuita
Biglietto intero: 11 euro
Biglietto ridotto: 9,50 euro
Biglietto ridotto speciale: 5,50 euro



"Viva", il quinto singolo di Bianca, cantautrice milanese
Cultura

“Viva”, il quinto singolo di Bianca, cantautrice milanese

I migliori podcast del momento che non puoi fare a meno di ascoltare
Cultura

I migliori podcast del momento che non puoi fare a meno di ascoltare

Chi ha inventato il letto
Cultura

Chi ha inventato il letto

Buddismo simboli e significato di questa religione
Cultura

Buddismo: simboli e significato di questa religione

Boom di libri di Self Help: 6 da leggere adesso
Cultura

Boom di libri di Self Help: 6 da leggere adesso

Mano di Fatima significato, storia e simbolo
Lifestyle

Mano di Fatima significato, storia e simbolo

Religioni nel mondo: quante sono e le più diffuse
Cultura

Quali sono le religioni più diffuse al mondo?

Notte di San Lorenzo, storia e tradizione
Cultura

Notte di San Lorenzo, storia e tradizione