Il Calzolaio Prodigioso

Il Calzolaio Prodigioso

Apre la nuova mostra al Museo Salvatore Ferragamo, un suggestivo percorso tra fiabe, leggende e visioni

-
17/04/2013

Dopo l’indiscusso successo della mostra dedicata a Marilyn, che ha richiamato 50.000 visitatori, dal 19 aprile 2013, tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.30, le ampie stanze del

Museo Salvatore Ferragamo (Palazzo Spini Feroni – Piazza Santa Trinità 5 – Firenze),
fanno da spettacolare sfondo a una nuova storia ricca di suggestioni, quella de “Il
calzolaio prodigioso”.
Inaugura il 18 aprile un’esposizione che mette in mostra fiabe e leggende legate alla
scarpa e agli artigiani, curata da Stefania Ricci, Sergio Risaliti e Luca Scarlini. Una mostra
che prende vita dall’immaginario dei racconti dedicati ai bambini per riscoprire la magia
dei sogni, capaci di ispirare la creazione di grandi artisti e di regalare allo spettatore
un’esperienza immersiva e fantastica.

[dup_immagine align=”alignleft” id=”11772″]La scarpa, elemento simbolico del potere e al contempo emblema del saper fare
artigiano, viene presentata come chiave interpretativa della nostra epoca, attraverso
mito, fiaba e vita dello stilista Salvatore Ferragamo.

Luis Bacalov, celebre compositore di origine argentina, scrive l’ouverture della mostra
e ci accompagna nella sezione dedicata all’opera visionaria nata dalla collaborazione tra
Mimmo Paladino e Alessandro Bergonzoni. La sezione consacrata alle illustrazioni
del fumettista Frank Espinosa racconta la storia di Salvatore Ferragamo, come anche
il cortometraggio realizzato da Mauro Borrelli e Rick Heinrichs, (scenografo premio
Oscar per il film “Sleepy Hollow” di Tim Burton), che inventano la storia dello stilista
bambino alle prese con due maghi. Un secondo corto è firmato dal regista italiano
Francesco Fei che trae ispirazione dalla scarpa dei nativi d’America, oggetto magico
e simbolico per camminare nel regno dei morti. Oltre all’esposizione di opere d’arte e
libri (alcuni inediti in Italia, come il manoscritto di Federico Garcia Lorca, “La zapatera
prodigiosa”), troviamo scrittori – Hamid Ziarati, Michele Mari ed Elisa Biagini – ed
esperti di narrativa per ragazzi – Antonio Faeti e Michele Rak – che compongono
nuove fiabe illustrate sapientemente da Michela Petoletti e Francesca Ghermandi.
Tra le tante invenzioni (basti pensare all’esposizione di artisti moderni realizzano opere
traendo spunto da fiabe come “Il gatto con gli stivali” o “Pelle d’asino”) segnaliamo
interessanti scatti di giovani fotografi che reinterpretano le scarpe di Salvatore
Ferragamo rendendole fiabesche.


Leggi anche: Moda scarpe primavera estate 2020

[dup_immagine align=”aligncenter” id=”11775″]

Al cinema sono state rivisitate molte icone dell’infanzia per suggerire nuove chiavi di
lettura al mondo contemporaneo e adulto, basti pensare all’Alice di Tim Burton, alle
due Biancaneve (Lily Collins e Kristen Stewart), al Cappuccetto Rosso Sangue della
Hardwicke. Sulla stessa scia, la scommessa de “Il calzolaio prodigioso” è proprio quella
di dare forma alle favole per raccontare i nostri tempi e metterne in scena l’immaginario
come elemento indiscusso di cultura contemporanea. Senza dubbio si tratta di un
percorso di grande interesse che vale la pena di essere esplorato.

  • Scrittore e Blogger