Nord America: tre città da non perdere

Volete fare un viaggio nel Nord America? Ecco tre città da non perdere sicuramente.

Central Park in autunno
Central Park in autunno.

Quando si pensa alle città del Nord America la mente vola subito a Los Angeles, New York e Chicago, indiscussi centri nevralgici di cinema, moda, arte, cultura e grandi industrie.

Secondo alcuni dati statistici sono anche le città più densamente popolate, grazie soprattutto a fenomeni migratori che da sempre interessano il continente americano e il Nord America in particolare.

New York City

Affacciata sull’Oceano Atlantico, New York è sempre stata meta di migranti europei, e non, che fin dai secoli scorsi, giungendovi per mare, venivano accolti dalla massiccia presenza della Statua della Libertà. Monumento storico, progettato dall’Ingegnere Eiffel, donato dai francesi in segno di amicizia e di comunanza tra i popoli, è  divenuto in seguito simbolo della città e degli Stati Uniti.
Oltre a essere un melting pot culturale, New York è città d’arte, con i suoi innumerevoli musei, quali Met, Moma, Guggenheim, solo per citare i nomi più esemplari, le gallerie d’arte, i locali jazz, con il suo famoso Blue Note, e meta indiscussa per la moda con una settimana a lei dedicata con sfilate immortalate in innumerevoli episodi della serie tv cult, Sex and the City. 

Chicago 

Grande metropoli dell’Illinois situata nell’entroterra statunitense, Chicago vanta il maggior numero di ponti mobili al mondo, nonché città indiscussa del blues. Importante centro finanziario e commerciale, anche grazie all’importante sviluppo dei trasporti e l’efficiente rete ferroviaria da cui è sempre stata servita, si è distinta dapprima per il commercio di cereali, in seguito per la nascita di grandi industrie, tra cui General Electric, Morton Salt, Quaker Oats Company.

Secondo le stime l’economia di Chicago gira attorno ai $ 442 miliardi. La città di E.R., Prison Break, di film quali il cult, I Blues Brothers (1980), Mamma ho perso l’aereo (1988) o il Fuggitivo (1993), ha dato i natali al famoso scrittore Raymond Chandler, padre della letteratura noir contemporanea, al celebre padre dei cartoons Walt Disney, ospitò per diversi anni il gangster italoamericano Al Capone, dando alla città quell’aura criminale che influenzò molti film di genere.

Los Angeles

Il binomio cinema e fama rappresenta al meglio la città degli angeli, con i suoi viali alberati da ammirare al tramonto nelle calde notti d’estate, le colline di agrifogli su cui nacque la celebre città del cinema, Hollywood, e i suoi colori ridenti e tipici della California.

Meta di tutti coloro che vogliono diventare famosi, deve il suo successo al cinema e ai produttori che sul finire degli anni Dieci del secolo scorso ne compresero le potenzialità e vi si stabilirono per il suo clima mite e favorevole alle produzioni cinematografiche.

Centro per il commercio internazionale, Los Angeles è sede di importanti industrie nel settore audiovisivo, aerospaziale, agricolo, petrolifero e importante meta turistica. Le spiagge di Malibu, i negozi di Rodeo Drive, le ville dei divi a Beverly Hills, gli studi Universal e Paramount sono solo alcune delle principali attrazioni turistiche.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *