“Bio-vacanza” in Austria: tante idee all’insegna dell’eco-turismo

Una vacanza rigenerante a “misura d’uomo”, dove riconciliarsi con i propri ritmi e con la natura. Questa l’essenza delle proposte “bio” ed “eco” di Austria per L’Italia

Austria ecovacanze

Nel nostro mondo ipertecnologico e frenetico il desiderio di tornare alle origini, di recuperare sé stessi attraverso il benessere e il relax a contatto con la “naturalità” delle cose sta diventando imprescindibile. Come quello di consolidare la simbiosi con la natura, di scoprirne la bellezza e la vicinanza, di rispettarla e, per questo, esserne rispettati. Per tutto questo il desiderio di ritemprarsi con vacanze all’insegna del “bio” e dell’”eco” sono sempre più all’ordine del giorno e se in Italia i due concetti vanno indiscutibilmente di pari passo, in tedesco le due parole esprimono addirittura lo stesso identico significato. Ecco perché, scegliendo l’Austria per le vacanze, si scoprirà un mondo dove tutto questo è già realtà, è possibile e concreto. Come? Attraverso una vacanza sana, a tavola, nell’attività fisica e per l’ambiente, all’insegna del benessere, al riparo dall’inquinamento anche acustico e con la certezza che il rispetto della natura e il risparmio energetico sono un must.

Austria ecovacanze

Alla scoperta delle antiche tradizioni celtiche

Austria ecovacanze

Le proposte vengono dall’Associazione Austria per l’Italia, consorzio di 84 strutture ricettive che si rivolge espressamente al turismo italiano con offerte dedicate. Il menu è ricco e spazia dagli sport “silenziosi” come il ciclismo, fino alla cucina bio in autoproduzione, passando per la riscoperta delle antiche tradizioni a cavallo fra il mistico e il naturale come la rabdomanzia. Ma procediamo con ordine, partendo dalla Carinzia, dove il Biolandhaus Arche a Eberstein St. Oswald fa del filone bio il centro di ogni sua offerta: l’orto biologico fornisce le verdure freschissime usate in cucina e l’antica raccolta manuale delle erbe nei dintorni è ancora alla base della preparazione di infusi e tisane a disposizione degli ospiti e accompagnate dai dolci integrali. Il tutto riecheggia le origini celtiche degli abitanti della zona, che potrete scoprire visitando le Durchkriechöfen, ovvero i passaggi nelle rocce sacre tracciate dagli antichi abitatori o riscoprendo ancestrali consuetudini. Come ad esempio la rabdomanzia, cui sarete guidati in apposite serate a tema con esperti locali, o l’oroscopo celtico, attraverso il quale potrete sapere “di che albero siete”. Una proposta diversa e originale per una esperienza assolutamente insolita e completamente “naturale”.

Tradizione, ospitalità e… chilometri di piste ciclabili

Ecologia e storia sono i temi, strettamente legati, su cui punta anche lo Schlank Schlemmer Hotel Kürschner a Kötschach-Mauthen in Carinzia, già centro importante lungo la “via Julia Augusta” che fin dall’epoca romana permetteva di valicare le Alpi verso Roma. I resti della quale sono visitabili nei dintorni dell’hotel, testimoniando la tradizionale ospitalità di questi luoghi, che ancora oggi potrete riscoprire nel comfort, nella genuinità e nell’armonia con la natura assicurata dall’hotel e da tutto il suo staff. E il “culmine” si raggiunge a tavola: formaggi di malga, ortaggi auto-prodotti, le trote dei corsi d’acqua della valle del Gailtal, la carne dei bio-allevatori e il pane fatto in casa con grano biologico assicurano una vacanza sana ma all’insegna del gusto e della bontà. Se invece la natura amate scoprirla in sella ad una dueruote, il posto che fa per voi è l’hotel Mohrenwirt nei pressi del lago Fuschlsee offre una vasta gamma di servizi studiati appositamente per le vacanze dei ciclisti. A partire dal noleggio, sia delle biciclette che delle attrezzature, compreso il GPS, per scoprire i numerosi e bellissimi percorsi disponibili nella zona e dei quali sarete messi a conoscenza direttamente da Jakob Schmidlechner, proprietario dell’albergo e grande appassionato di ciclismo, che ha più volte partecipato a manifestazioni internazionali di Triathlon ed è un profondo conoscitore di ogni metro di pista a disposizione di tutti e per tutti i livelli, dai principianti agli “ironman”. E chi sceglie di visitare in bici la bellissima Vienna scoprirà una città “a misura di ciclista”, dove le piste ciclabili sono attrezzatissime, ampie e raggiungono qualunque punto della città e dei dintorni, fino a diversi chilometri di distanza dal centro. Numerosi sono gli alberghi che mettono a disposizione dei turisti pacchetti che comprendono anche la disponibilità di una bicicletta, prezioso e pratico alleato per gustarsi pienamente le meraviglie della città del Prater.


Vedi altri articoli su: Viaggi |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *