Inizia la quarta edizione di Pechino Express

Pechino Express, parte la scoperta del nuovo mondo

E’ iniziata l’edizione numero 4 del reality show dove coppie, spesso improbabili, devono attraversare un continente solo con le loro forze e la bontà del prossimo. Alla conduzione Costantino della Gherardesca

E’ partito Pechino Express da Quito in Equador, per un viaggio che porterà otto coppie ai confini del mondo sotto la guida di Costantino della Gherardesca e direttamente sugli schermi di Rai 2. Pechino Express si rivela come già l’anno scorso un programma costruito a sua misura, ovvero: ironico e combattivo, capace di mettersi in gioco e di accettare le sfide, curioso di terre e genti. Per il resto occorre fiato: si corre sempre e tutti, concorrenti e conduttore: “Mi alzo alle 4,30 e fino a mezzanotte non mi fermo. Da Milano partiamo con tutto scritto e pianificato, ma alla prova della realtà molto deve essere ripensato, adattato. Ci sono un centinaio di persone che ruotano intorno al programma”. L’edizione 4 per la prima volta affronta le impervie vie del Nuovo Continente: Ecuador, Perù, Brasile, da Cuzco a Rio. “L’ossigeno rarefatto e il respiro corto sono stati i peggiori nemici, insieme al freddo. Anche se io ho molto più sofferto quando in Birmania avevamo 45° e un’umidità del 90%” ricorda Costantino.

La ricerca del cibo, di un posto dove dormire è il primo pensiero dei concorrenti perché l’animo di Pechino è una caccia al tesoro dove in gioco c’è la sopravvivenza e la salvezza del modo di vita occidentale: prima regola pregare per ottenere un alloggio per la notte facendo leva sulla religiosità dei sudamericani e tutti i concorrenti istintivamente si piegano a questa consuetudine.

La prima sfida è guadagnarsi cinque dollari facendo i lustrascarpe e così Pechino Express entra nel vivo e mette subito alla prova la capacità di adattamento e di improvvisazione dei partecipanti. In Equador ci sono moltissimi predicatori che diffondono il verbo di Cristo ma anche provano a salvare i peccatori. E la prova più simpatica che viene inflitta ai viaggiatori è di trovare il vestito per un bambolotto di Gesù Bambino in base alla propria professione. Peccato che Paola Barale e Luca Tommassini, Gli Artisti, lo danneggino immediatamente. Gli Espatriati riescono ad arrivare al primo traguardo a oltre 4mila metri di altezza battendo tutti i colleghi di avventura e guadagnandosi un tour nella foresta amazzonica. Mentre gli ultimi ad arrivare e soprattutto con il Gesù Bambino addirittura con la testa staccata sono Scialpi e Roberto Blasi, I Compagni.

Costantino mentre i suoi concorrenti cercano un alloggio si sottopone a un terribile rito di purificazione per espiare i tanti anni di lavoro in tv. Le Persiane che non sono per niente wild vanno alla ricerca del loro animo selvaggio perché dopo che hai fatto Pechino Express, “puoi fare qualsiasi cosa”. In Equador troviamo in testa gli Antipodi ma per arrivare alle cascate ci si può muovere in parte con l’autostop e poi a piedi. Ogni coppia poi deve risolvere una serie di operazioni matematiche per trovare i numeri che aprono un lucchetto che protegge una cassetta. Al suo interno i viaggiatori trovano un binocolo che consente di individuare il traguardo. C’è però chi con le operazioni non si trova molto bene e i risultati sono i più improbabili non riuscendo ad aprire la cassetta. Poi la corsa riprende e la prova più dura è ingerire un’orrida bevanda ottenuta dalla fermentazione con la saliva delle indigene.

Superato un ponte sull’infinito si conclude la prima tappa con gli Espatriati che si sono guadagnati la salvezza automatica, mentre la puntata è vinta dagli Antipodi, secondi i Fratello e Sorella e quindi gli Illuminati. A rischio eliminazione c’è la coppia delle professoresse e quella dei Compagni. La coppia degli Antipodi in quanto vincitori scelgono di salvare le Professoresse perché già molto amici. L’unica speranza dei Compagni è la possibilità che sia una puntata senza eliminazione. Ed è così, la prima puntata perciò si conclude lasciando solo un’incognita visto che i Compagni hanno guadagnato una penalità dovranno viaggiare accompagnati nella seconda puntata da tale Giancarlo. Chi sarà mai?



Festa della Mamma
Attualità

Festa della mamma, come nasce

Le sfide del futuro passano per i diritti umani: parola di Eni
Attualità

Le sfide del futuro passano per i diritti umani: parola di Eni

I 10 ristoranti migliori di Milano per la festa della donna
Attualità

I 10 ristoranti migliori di Milano per la festa della donna

Giorni della merla 2020 quali sono
Attualità

Giorni della merla 2020 quali sono

Attualità

Steve Jobs, com’è cambiata la Apple dopo la sua morte

coming-out
Attualità

Coming Out, significato e differenza con outing

Attualità

Cisessuale: significato e differenze con gli altri orientamenti

La banana di Cattelan scatena i brand sui social
Attualità

La banana di Cattelan scatena i brand sui social

Riserve naturali e parchi in America
Viaggi

Riserve naturali e parchi in America

Fra le meraviglie dell’America non possono certo mancare le riserve e i parchi nazionali. Se siete alla ricerca di paesaggi naturali immensi, misteriosi e sorprendenti, eccovi accontentati con dei panorami davvero unici.

Leggi di più