Digital Detox

Digital Detox: un manuale per non essere schiacciati dalla tecnologia

“Felicemente sconnessi” è il titolo del libro di Frances Booth che ci conduce verso una sana battaglia contro la saturazione tecnologica e, forse, contro lo stress della vita moderna

Uscite di corsa, siete in ritardo. Perenne, come sempre. Salite in macchina e partite. Non arriverete mai in tempo all’appuntamento che avete tra mezz’ora dall’altra parte della città e pure nel momento del traffico di punta. Magari piove, il che non fa che peggiorare la situazione. Ok, chiamo e avviso che arrivo in un leggero ritardo. Ma, dov’è il telefono? A casa… Magari non vi è mai successo, e probabilmente non ve lo augurate, ma avete provato ultimamente ad uscire di casa senza il cellulare? Come vi siete sentiti? Spaesati, soli, senza difese. Siete “sconnessi” o, peggio “irreperibili”. È uno degli effetti tangibili che la tecnologia, ormai pervasiva come un’edera su un muro assolato, provoca sulla nostra quotidianità e sul nostro vivere. È giusto? Fermandosi un secondo a pensarci bene, probabilmente no. Ecco quale intuizione nasce una nuova ed interessante iniziativa letteraria della collana Istruzioni solide per una vita liquida edita da De Agostini e che è uscita nelle librerie in questo gennaio: Felicemente sconnessi, come curarsi dall’iperconnettività, un gustoso e divertente manuale di “digital detox” contro la saturazione tecnologica. E lo stress del mondo moderno.

Governare le tecnologia

Digital Detox
Frances Booth non è una giornalista qualunque. Ha scritto sul Guardian e sul Daily Telegraph, ha pubblicato saggi e ricerche sui temi del linguaggio e della modernità e tiene corsi e consulenze anche per le aziende insegnando tecniche di concentrazione e di ottimizzazione del tempo. E crede fermamente che dobbiamo essere noi a governare la tecnologia e non viceversa. Cosa che spesso non è affatto facile. La tecnologia, la “connessione”, le informazioni on-line sono seducenti, ridondanti, danno sicurezza e gli oggetti che le rendono disponibili, dagli smartphone ai tablet passando per ognuna delle caleidoscopiche soluzioni sempre in evoluzioni proposte di volta in volta da questo o quel produttore, sono accattivanti, glamour, di tendenza. Non si può essere “indietro” senza un profilo “social” o senza cinguettare qualcosa in rete, senza condividere in un secondo le foto o poter vedere video in ogni occasione, qualunque cosa si sia in procinto di fare. Insomma, la nostra vita è stata plasmata dalla tecnologia e non viceversa. E questo è un dato incontrovertibile. Ma è tutto vero? Tutta questa “velocità” ci fa veramente risparmiare tempo, fatica e stress, assodato il fatto che a risparmiare soldi non ci aiuta di certo? Sembra ovvio: no…

Come i medici…

Digital Detox
Una arguta osservazione del testo della Booth rileva che “Fino a non molto tempo fa solo i medici dovevano essere sempre reperibili. Ora tocca esserlo a tutti”. E in effetti ciò è sconsolatamente vero. In realtà è facile comprendere come questo moltiplicarsi di contatti, di informazioni, di stati, di tempi sempre più veloci, la vita non la semplifica affatto e, di solito, ci fa pure perdere un sacco di tempo, peggiora il livello “qualitativo” di quello che facciamo moltiplicando le attività contemporanee e le alternative di scelta, senza dare in cambio una reale possibilità di reazione. Allora la tecnologia è un “nemico”? Naturalmente no: è anzi una enorme opportunità che però deve essere governata “come un direttore d’orchestra fa salendo sul palco”. Usare la tecnologia mettendola al nostro servizio e non viceversa è il vero e proprio segreto della disintossicazione tecnologica. E anche il percorso attraverso cui il libro ci conduce per mano…




La banana di Cattelan scatena i brand sui social
Attualità

La banana di Cattelan scatena i brand sui social

Guida Michelin 2020: ristoranti e stelle regione per regione
Attualità

Guida Michelin 2020: ristoranti e stelle regione per regione

Attualità

Riscaldamento 2020: date avvio e spegnimento regione per regione

Attualità

Seggiolini antiabbandono, obbligo dal 7 novembre

Vendemmia tardiva: qual è il periodo
Attualità

Vendemmia tardiva: qual è il periodo

Cambio ora solare ora legale: quando verrà abolita
Attualità

Cambio ora solare ora legale: quando verrà abolita

Perché la data di inizio autunno cambia
Attualità

Perché la data di inizio autunno cambia

Ferragosto: perché è festa e come si festeggia da tradizione
Attualità

Ferragosto: perché è festa e come si festeggia da tradizione

Formentera: cosa fare in caso di pioggia
Viaggi

Formentera: cosa fare in caso di pioggia

Chi prende le ferie a settembre rischia di trovare giornate di pioggia ma niente paura, qui vi suggeriamo cosa fare a Formentera in caso di pioggia.

Leggi di più