Settembre nell’orto e nel giardino

Consigli verdi dalla tradizione Barbanera. Dall'Almanacco Barbanera 1762 – Gli Almanacchi del Buon vivere

barbanera_semina

“L’autunno, generalmente
al momento della caduta delle
foglie, è la stagione migliore
per trapiantare gli alberi, purché
l’esperienza non mostri essere
meglio di farlo in principio
di Primavera”.
Almanacco Barbanera 1853
Tra i lavori di questi primi giorni di settembre ricordiamoci che è il momento di seminare o trapiantare il prezzemolo da consumare in inverno. Bisogna inoltre portare a termine la potatura della salvia per fare in modo che produca foglie nuove e grandi da utilizzare in cucina. Occupiamoci anche delle piante in vaso, più sensibili alle escursioni termiche e all’abbassamento delle temperature, come quelle grasse: in questo periodo basterà collocarle in punti riparati.
Inoltre, quando l’orto comincia a svuotarsi, è ora di seminare i piselli. Si dice che il seme dei piselli debba “sentire le campane”. In realtà, più che un modo di dire, è una precisa indicazione colturale, che significa che la semina deve essere superficiale. A seconda della varietà che si vuol coltivare, tracciare le file alla distanza di 50 cm l’una dall’altra nel caso dei piselli rampicanti che poi avranno bisogno di sostegni, di 30 cm per i piselli nani. I semi si interrano – con la prossima Luna crescente dal 13 settembre – mettendone 5 o 6 ogni 8 cm posti a 2 cm di profondità. Dato il periodo, i piselli non richiedono molta acqua, anche se si deve annaffiare spesso soprattutto nella fase iniziale. La raccolta va effettuata da maggio a luglio.

Nel giardino o sul balcone, prosegue ancora e lo farà fino ad ottobre, la fioritura delle dalie. Sono bellissime piante tuberose che possono rimanere vari anni nello stesso spazio, se si protegge in inverno l’apparato radicale. I tuberi si interrano in primavera con la Luna crescente. Possono essere moltiplicate per divisione dei tuberi a fine Autunno, che devono essere separati sempre con una porzione di caule lignificato, parte della pianta tra stelo e apparato radicale. Fioriranno molto e a lungo se esposte al sole e annaffiate regolarmente in estate.

 

 


Vedi altri articoli su: Barbanera - Almanacco del Buon Vivere |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *