Prossima fermata…! Le regole del galateo sui mezzi pubblici

Dall'Almanacco Barbanera 1762 – Gli Almanacchi del Buon vivere

barbanera_trasporti

Anche per l’utilizzo dei mezzi pubblici esistono alcune regole di educazione che sarebbe bene non solo conoscere, ma anche adottare. Nonostante infatti in autobus sembri dominare la legge del più forte, il galateo raccomanda di alzarsi e cedere il posto alle donne in stato interessante o con bambini in braccio o alle persone anziane o sofferenti. Astenersi invece dal farlo con una settantenne in gran forma che preferirebbe morire piuttosto che “essere presa” per una signora di una certa età. E se si sale su un autobus affollato, il bon ton raccomanda di non farsi largo tra la folla a gomitate, ma di chiedere gentilmente “permesso” e se, a sua volta, qualcuno ci chiede permesso, di lasciarlo passare. Si abbia, poi l’accortezza di non far star male i vicini, cercando di viaggiare sui mezzi pubblici puliti e inodori. E infine il buon gusto consiglia di non assumere posizioni non opportune del tipo, gambe larghe, mani in tasca, ecc.

Le regole in casa

“Dove c’è l’educazione non c’è distinzione di classe”.

barbanera_monitor

Ma torniamo in casa, il nostro regno, dove ci mettiamo comodi e ci rilassiamo. Il Bon ton, senza nulla togliere alla nostra intimità domestica, va seguito anche qui, ma solo in alcune situazioni circoscritte. E quando parliamo di Bon ton in casa, parliamo inevitabilmente di televisione. Con l’arrivo dell’autunno infatti la Tv torna protagonista dei dopocena, insieme alla pessima abitudine di “saltare” da un canale all’altro con il telecomando! Il galateo lo consente solo se si è da soli. Grande maleducazione è farlo quando si hanno ospiti, giustificandosi dicendo ”Vediamo cosa c’è di bello!”. Gli invitati potrebbero pensare che la loro compagnia non è gradita o che ci si annoi conversando con loro. Evitiamo inoltre di tenere acceso il televisore come sottofondo: esiste della musica migliore! Ma oltre a quando si hanno ospiti, la televisione andrebbe bandita anche in altre situazioni domestiche. Con i bambini ad esempio. Se fanno i capricci o disturbano, sembra proprio che il rimedio più efficace sia quello di accendere il televisore e inchiodarli davanti al video per ore intere. Come può non uscire stralunato un bambino e non sbadigliare annoiato alla mamma, che poi tenta di raccontare le tradizionali fiabe? Addio Pinocchio, addio Cappuccetto Rosso, spazzati via dal televisore e dai numerosi dvd!


Vedi altri articoli su: Barbanera - Almanacco del Buon Vivere |