Poesie e filastrocche di Halloween

Pronti per insegnare ai vostri bimbi le poesie di Halloween? Eccone una selezione con testi facili facili da imparare.

Non c’è festa senza poesia o filastrocca, lo sanno benissimo i genitori ed i nonni di bambini che frequentano le scuole primarie e dell’infanzia. Come per Natale, Carnevale, feste della mamma, dei nonni e del papà, anche Halloween sta diventando una tradizione da rispettare per i nostri bambini.

Ma se scavando nella nostra memoria possiamo ancora ricordare la filastrocca di Babbo Natale o quella per l’autonno che arriva, per quanto ci sforziamo faticheremo sicuramente a riportare alla mente qualche rima per la festa dell’ultimo giorno di ottobre e ciò è dovuto al fatto che quando a scuola ci andavamo noi, la generazione delle mamme, Halloween era una festa celebrata altrove di cui, se ne avevamo l’opportunità, ci giungeva notizia tramite qualche film o cartone animato. A scuola, comunque di poesie e filastrocche di Halloween, nemmeno l’ombra.

Ecco allora alcune rime da insegnare ai bambini o da recitare insieme a loro per prepararci all’arrivo della notte più terrificante dell’anno; ne abbiamo selezionate anche alcune in inglese proprio per ricordare l’origine della festa, ma anche perché ormai, per i nostri bambini, l’inglese deve andare di pari passo con l’italiano, dentro e fuori da scuola.

Dolcetto o scherzetto?

Aprite la porta voi che siete lì dentro
O vi farò prendere un bello spavento.

Qui venuto, infatti, sono
per chiedere un dolce oppure un dono.

Prendo di tutto. Lo sapete no?
Caramelle, biscotti, noccioline, bonbon

Ma se preferite posso accettare
Anche qualcosa che non sia da mangiare.

In treno, una bambola, un pupazzo, un carillon
Quel che vorrete io prenderò

E se proprio non avete nulla da offrire
Aprite comunque o vi farò inorridire.

Con la mia maschera da vampiro
Spavento chiunque quando vado in giro.

Aprite, dunque, signore e signori
É da mezz’ora che sono qui fuori!

La zucca alla finestra

C’è una zucca alla finestra
Che mi guarda con aria mesta.

I suoi occhi son di fuoco
E mi fan tremare un poco.

Sulla bocca ha un ghigno strano
Lo osservo da lontano.

Sulla testa ha una parrucca
Più da mostro che da zucca.

Il suo naso è un buco nero
Ho paura per davvero.

Questa zucca terrificante
Fa tremar ogni passante.

Che davanti alla finestra
Passa il giorno della festa.

E al vederla tutti sanno
Che è la notte dell’inganno.

Quando scheletri e vampiri
Sono tutti su di giri.

Quando streghe e fantasmini
Fan paura ai bambini.

É la zucca di Halloween
Festeggiamo per benin!

The Night of Halloween

The house looks empty,
There’s no one around,
There isn’t a sight
There isn’t a sound.
In the darkness each ear,
I feel the same shame,
having eaten the treats…
Before the kids came!

A Little Witch

A little witch in a pointed cap
On my door went rap, rap, rap.
When I went to open it,
She was not there.
She was riding on her broomstick
High up in the air!


Vedi altri articoli su: Halloween per Bambini |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *