San Valentino: 14 app per trovare l’idea perfetta

Dalla scelta del locale gusto a quella del vino, dalle frasi romaniche al più romantico dei selfie. Ad ogni San Valentino, la sua app

San Valentino

Una app per sapere se il cocomero è maturo, una app per misurare il grado della nostra abbronzatura, una app per testare la pressione delle ruote della bici ed una app per allontanare le zanzare. Insomma, ormai sembra proprio che ci sia una app per tutto. E allora, perché non può esserci una app anche per aiutarci a passare un perfetto San Valentino? Anzi, non una, ma quattordici, ognuna che ci supporta in un “aspetto” della macchina organizzativa della festa? Eccole quindi. Tra il serio ed il faceto, San Valentino visto dallo smartphone…

Cena fuori o cena a casa?

Love Valentine Color Harmony icons
Da dove si inizia per organizzare un San Valentino perfetto? Magari da una vacanza, una breve fuga a due alla scoperta di qualche meta romantica e suggestiva, ideale cornice per giurarsi amore eterno. E se le idee sono confuse? Non si può rinunciare alla versione app di TripAdvisor (1), indispensabile compagno per “centrare” l’obiettivo e non sbagliare la meta, dove pianificare e prenotare il “viaggio perfetto” nelle apposite sezioni “romantiche”. Se il tempo per un viaggio non c’è allora la soluzione ideale diventa una cena: anche qui andare sul sicuro è importante, e allora non ci si può affidare che alla app Gambero Rosso-Ristoranti d’Italia (2), dove certamente sarà possibile trovare l’atmosfera e la cucina giusta per essere all’altezza delle aspettative di lui/lei. Certo, direte voi, magari meglio una cenetta romantica a casa: in questo caso ecco in vostro soccorso Epicurious (3), la app numero uno per ricette e suggerimenti gastronomici sul tema della festa degli innamorati, ma se non sapete l’inglese potete ripiegare sulla comunque formidabile GialloZafferano (4). Come dite? Per una cena perfetta è fondamentale la scelta del vino. Vero: ma anche per questo ci sono stuoli di app: fra il sommelier digitale Hello Vino (5) e il database sterminato di Cor-kz (6), noi scegliamo Vivino (7), la app grazie alla quale, fotografando l’etichetta, si possono conoscere caratteristiche, giudizi, abbinamenti e provenienza di qualsiasi vino. In fase di scelta della bottiglia giusta, è impagabile…

La fiera del kitsch

I fiori, altro elemento imprescindibile. Ma cosa c’entra una app? C’entra, c’entra: con Sun Flower (8) è possibile inviare un mazzo di fiori accompagnato da un biglietto personale e, anche se a San Valentino la scelta sulle rose rosse è quasi d’obbligo, anche imparare il linguaggio dei fiori. Scendendo sempre più vertiginosamente di livello e sconfinando sempre più nel kitsch, ecco la possibilità con IMovie (9) di Apple di girare un vero e proprio film che documenterà imperituramente per i posteri la splendida giornata passata con lui/lei, mentre se volete limitarvi alle foto ecco Photo for Valentines (10), un imperdibile (??!) editor a tema con cui ritoccare i  propri selfie e condividerli, corredati di nuvole di cuoricini, su tutti i social network. Certo, ad una bella foto va associato un biglietto con la frase più appassionata e romantica che si sia mai stata scritta. Già, ma quale? Semplice, basta utilizzare Biglietti d’amore per San Valentino (11) combinata con Frasi per San Valentino (12), due app che prese singolarmente sono così così, ma unite costituiscono il cocktail giusto per produrre un perfetto messaggio d’amore. E se sulla vostra unione avete qualche dubbio, ecco Love Tester (13), la app in grado di misurare le affinità della vostra coppia. Come dite? Affrontate San Valentino da single? Beh, in questo caso forse è meglio provare con MeetMe (14), la chat per incontrare nuovi amici… Ma forse in questo caso sarebbe meglio abbandonare le app, lasciare il telefonino ed uscire di casa. Chissà che non si incontri qualcuno?


Vedi altri articoli su: San Valentino |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *