Primo Appuntamento: un disastro? Non disperare!

Come riaccendere la scintilla che non scoppia al primo colpo.

primo appuntamento disastro

Se il primo appuntamento è stato un disastro, non è detto che non ci siano più speranze. Anzi molto spesso è possibile recuperare e in questi casi il primo tentativo sarà un episodio divertente da ricordare. Forse sarà stata la tensione per l’importanza dell’incontro a creare qualche piccolo problema; così è possibile vedersi di nuovo per tentare di rimediare, ma lasciando a casa le ansie che non aiutano.

Se quindi hai fallito il primo fatidico “rendez-vous”, affronta l’eventuale seconda chance con tranquillità. Se la volta precedente hai lasciato che il telefonino interrompesse le conversazioni o hai fatto caso alle interazioni del mondo esterno, stavolta lasciati andare e lascia il cellulare in borsa. Va bene portarlo per le emergenze e per essere reperibile, ma i casi di effettiva necessità sono molto rari e basta una chiamata per rendersene conto.

primo incontro disastroso
Cambiare luogo e tipo di incontro potrebbe aiutare: se vi siete visti in un locale chic per una sera elegante, prova un approccio più easy in un posto informale ma sempre molto cool. L’atmosfera più rilassata ti permetterà di non angosciarti sul look, che dovrà essere non impeccabile ma perfetto per metterti a tuo agio. Vestiti come ti senti meglio, anche se la scelta potrebbe ricadere su capi meno intriganti. Mostrare il proprio carattere e la propria personalità è una strategia comunque vincente.

Oltre all’aspetto anche tu dovrai essere naturale al 100%, parlare di quello che ami senza esagerazioni o eccessivi protagonismi perché ora è arrivato il momento di giocarsi la carta definitiva. Se il primo incontro non è andato bene perché era troppo costruito e artificiale, forse la persona che hai di fronte andrà pazzo per la vera te stessa. Dedicati anche ad ascoltarlo, evitando interrogatori serrati che spaventano e annoiano chiunque. Lascia che le vostre parole vi portino a programmare il resto della serata con qualche fuori programma divertente come una lunga passeggiata e una colazione notturna.

Il secondo appuntamento dovrà essere considerato come una nuova occasione, senza troppi riferimenti all’incontro precedente. Non aspettarti miracoli o definitivi addii, perché forse ne seguiranno altri che permetteranno di conoscervi meglio e procedere oltre nel rapporto.  A volte saranno serate fantastiche, altre volte potrete anche annoiarvi o magari non provare le stesse sensazioni, ma questo fa parte del gioco dell’approccio amoroso in cui in genere vince chi si lascia andare e non si preoccupa troppo di quello che sarà.


Vedi altri articoli su: Single e Dating |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *