Orgasmo espanso

Orgasmo espanso, quattro cose da sapere

L’orgasmo espanso è una tecnica per provare piacere prolungato durante il rapporto sessuale. Ci sono vari metodi per raggiungerlo, ecco come.

L’orgasmo ha varie sfaccettature, tra queste una è l’orgasmo espanso, un particolare tipo di piacere molto più intenso e completo.

L’orgasmo femminile è qualcosa di complesso. Il punto G, l’orgasmo espanso, la penetrazione, sembra dato per scontato ma non tutte le donne raggiungono l’orgasmo durante un rapporto sessuale. Spesso la donna si addossa la colpa del mancato piacere ma non è certo così. Sono pochi i casi in cui la donna non  riesce a raggiungere l’orgasmo per motivi fisici o psichici, solitamente il mancato raggiungimento del piacere dipende da tanti fattori, non da ultimo, il partner.

Orgasmo espanso

L’orgasmo espanso, un’esperienza estremamente gradevole che ci permette di godere del piacere nella sua massima espressione. Chi ha sperimentato almeno una volta questo tipo di orgasmo, probabilmente si chiederà come fare per provarlo più spesso.

L’orgasmo è una sensazione di piacere intenso. Secondo alcuni esperti: “è un fenomeno neurofisiologico che provoca la contrazione della muscolatura bulbo-cavernosa e che generalmente coincide con l’eiaculazione”.

Tale definizione, però, non ci dice che esistono diversi tipi di orgasmo con altrettante differenze d’intensità. Ad esempio, l’uomo può raggiungere il climax senza eiaculare e la donna può anche eiaculare. Inoltre, si possono sperimentare orgasmi molto più piacevoli di altri.

Per quanto riguarda il livello di piacere, si può parlare di orgasmo espanso, che non ha niente a che vedere con la multiorgasmia. In questo caso, l’orgasmo raddoppia di intensità portando la persona all’estasi più estrema.

La teoria di Patricia Tylor

Patricia Taylor ha evidenziato nella sua ricerca che l’orgasmo espanso può essere sperimentato sia dagli uomini che dalle donne. Il concetto di orgasmo espanso è stato spesso associato al sesso tantrico. Questo perché nel tantra non ci si concentra sull’orgasmo, ma sulle esperienze sensoriali e sensuali. Ad esempio, le carezze, lo strofinio della pelle, i baci. Una consapevolezza che espande i nostri sensi e ci permette di godere ancora di più dell’esperienza sessuale. Senza fretta, godendo di ciò a cui di solito non facciamo caso, percependo gli odori e vivendo il rapporto sessuale in maniera nuova e diversa, ma estremamente piacevole.

Gli studi

Uno studio tuttora in corso condotto dal dottor Umit Sayin della Instanbul University. Expanded Sexual Response in the Human Female: The Mechanisms of Expanded Orgasms in Women si propone di indagare più a fondo la natura dell’orgasmo espanso, studiandone le differenze rispetto all’orgasmo multiplo e all’orgasmo sequenziale. Ha lo scopo di capire se l’orgasmo esteso è alla portata di tutte oppure no. In Italia per esempio una donna su dieci soffre di anorgasmia e che, stando a un sondaggio condotto da un noto brand di sex toys in Gran Bretagna, una donna su venti non ha mai raggiunto l’orgasmo in compagnia di un partner. Ci sono perciò donne alle quali l’orgasmo espanso è precluso? Sicuramente ci sono donne che lo sperimenteranno con maggior facilità. I ricercatori hanno per esempio notato che le donne con ESR conoscono sia l’orgasmo clitorideo sia quello vaginale e che riescono a raggiungere l’orgasmo multiplo (cioè una serie di orgasmi crescente in intensità) con la maggior parte delle proprie attività sessuali. Inoltre queste donne hanno maggior consapevolezza delle proprie zone erogene, si masturbano con maggior frequenza e hanno più fantasie erotiche.

Come avere un orgasmo espanso

Ci sono varie tecniche a vari modi che possono portare la coppia ad avere un orgasmo espanso. Sembra parlare di fantascienza ma in realtà non è così, basta avere degli accorgimenti, lasciarsi andare, non avere fretta ed ecco che la coppia può vivere delle esperienze nuove che possono rendere la coppia più felice. Sappiamo bene che il piacere parte anzitutto dalla testa, e perciò per poterlo raggiungere dobbiamo liberarci da ogni pensiero che lo può ostacolare. Vietato pensare che state facendo qualcosa di “sporco”, vietato pensare alle bollette da pagare, vietato preoccuparsi della cellulite: tutto quello che dovete fare è concentrarvi sul presente, su quello che state provando e sulle sensazioni che vi restituisce il vostro corpo.

Esercizi di Kegel

Questo è uno dei modi per avere un orgasmo espando. Questi esercizi consistono nell’allenare i muscoli del pavimento pelvico contraendoli e rilassandoli. Esistono applicazioni e consigli che se messi in pratica per soli 5 minuti al giorno ci consentono di godere di orgasmi estremamente più piacevoli. Il pavimento pelvico è quell’insieme di muscoli che, tra le mille altre funzioni, consentono di provare l’orgasmo e di provarlo con maggiore o minore intensità. Con il tempo, le gravidanze, la sedentarietà e i vari processi della vita, i muscoli del pavimento pelvico possono compromettersi e ,di conseguenza, la capacità di provare piacere.

Masturbazione

La masturbazione ci permettere di conoscere il nostro corpo, di esplorarlo per capire cosa ci piace, con quale intensità e dove toccarci. Grazie a essa, possiamo acquisire un maggiore fiducia che ci tornerà utile quando proveremo a raggiungere il massimo piacere con un’altra persona. Per quanto si pensi che sia “sbagliato” per quanto si creda che sia una prerogativa solo maschile, la masturbazione permette alle donne di conoscere meglio il loro corpo, di capire come raggiungere il piacere e guidare il partner.

Concentrarsi sul momento

Se durante il rapporto sessuale pensiamo ad altro o abbiamo insicurezze riguardo al nostro corpo, sarà impossibile raggiungere un orgasmo espanso. Restare nel qui e ora è fondamentale per poter vivere un’esperienza piacevole.

Respirate

Non è un caso se il respiro è alla base del tantra! Un respiro lento, profondo e controllato permette di rilassare il corpo e la mente e di lasciarli aperti a ricevere il piacere. Non solo: respirare con calma quando si raggiunge l’orgasmo permette di “dilatare” e prolungare il piacere. Quando capite che voi, o il vostro lui, state per raggiungere l’orgasmo, fermatevi. So che può sembrare una cosa controsenso, contro natura ma, il fatto di fermarsi, respirare, riprendere di nuovo con altre posizioni, coccole, baci, riprendere di nuovo, vi farà raggiungere un piacere più intenso. Provate e riprovate fino a riuscire a trovare il giusto equilibrio di coppia.



Come liberarsi dell'ossessione della perfezione
Myself

Come liberarsi dell’ossessione della perfezione

Self care: 5 gesti che fanno bene alla tua giornata
Myself

Self care: 5 gesti che fanno bene alla tua giornata

Come scegliere il miglior lubrificante per te
Myself

Come scegliere il miglior lubrificante per te

Cosa fare se la tua amica ti confessa che è una traditrice seriale
Myself

Cosa fare se la tua amica ti confessa che è una traditrice seriale

Sesso in ufficio
Myself

Sesso in ufficio: i consigli per non farsi scoprire

Perché continui a pensare ossessivamente al primo amore?
Myself

Perché continui a pensare ossessivamente al primo amore?

Cosa significa sognare la neve
Myself

Cosa significa sognare la neve

3 valide ragioni per iniziare a tenere un sex journal
Myself

3 valide ragioni per iniziare a tenere un sex journal

Sesso in ufficio
Myself

Sesso in ufficio: i consigli per non farsi scoprire

Come fare sesso in ufficio senza essere scoperti. Ecco i luoghi e i momenti migliori per appartarvi con il vostro collega, ormai compagno, e avere rapporti

Leggi di più