Amori estivi: come capire se c’è un futuro nella coppia

Amori estivi: come capire se c’è un futuro nella coppia

Il tuo amore estivo avrà un futuro dopo la fine delle ferie? Ecco come capire se l'uomo che hai incontrato in vacanza potrebbe essere l'amore della tua vita

-
26/07/2021

Sei in vacanza è hai incontrato l’uomo che credi essere quello della tua vita.
È possibile certo. Molte coppie si sono conosciute in estate pensando fosse solo un flirt estivo e adesso hanno anni e anni di matrimonio sulle spalle.

Certo, non puoi fantasticare subito sull’uomo che hai conosciuto al bar mentre facevi l’aperitivo, però puoi provare a capire se la vostre storia avrà un  futuro una volta finite le ferie.

Chiama o non chiama?

È la norma principale, per quanto si possano usare strategie: se vi è un reale interesse prima o poi chiamerà. Non esiste timidezza che possa vincere contro il desiderio ardente. Detto questo, se non arriva la tanto sospirata chiamata, e nemmeno un messaggio sull’infinita gamma di social network a disposizione, è probabile che si tratti di un’avventura.

In questo caso l’atteggiamento più sano è quello di non farsi illusioni e non cercare di darsi spiegazioni astruse sulla mancata chiamata, si rischierebbe di entrare in un circolo vizioso che avrebbe come unico risultato quello di rovinarsi l’estate. O si prende la situazione per quella che è, vivendola con spensieratezza e senza nutrire false aspettative, oppure meglio troncarla sul nascere.

Quando siete insieme, programma la serata (e la settimana)

Se mentre è con te la sua preoccupazione principale è quella di programmare la serata con gli amici, lascia stare, non ci sarò mai un seguito. Quando si è all’inizio, ciò che si desidera è trascorrere insieme più tempo possibile. Se invece quello che sta facendo è inserire una serie di appuntamenti uno dopo l’altro, così da ridurre lo spazio per te a ritagli di tempo, è probabile che tu non sia ancora in cima ai suoi pensieri. Magari ci arriverai, ma siamo sicuri che non si tratti di un investimento a senso unico? Attenzione.


Leggi anche: Amori estivi, possono durare?

Passa il tempo studiando i suoi profili social

Siete insieme, finalmente avete del tempo per dedicarvi a voi e a conoscervi meglio, e cosa fa? Si mette a controllare Instagram? Controlla like e commenti tra un repost e un messaggio privato? Non alimentiamo false speranze. Non c’è mobile addicted che non riesca a separarsi dal suo telefono e dal suo mondo virtuale davanti a una possibilità reale di relazione. Evidentemente, sempre che provi qualcosa. Se questo non avviene, è probabile che il motivo sia un interesse marginale nella vostra possibile relazione, ma se la causa fosse invece la dipendenza da smartphone, si tratta comunque di un segnale importante che ci avvisa sulla possibilità di problemi futuri. Da evitare.

Parla al plurale

Uno degli aspetti importanti che fa sperare che il flirt estivo si trasformi in una storia d’amore è notare se lui parla al plurale, indicando “noi” e non solo “io” o “tu”. L’ideale sarebbe che sia lui il primo a introdurre il pronome personale del “noi”, anziché essere lei a spingerlo in modo forzato. Ma anche in questo caso, è bene stare all’erta: i seduttori incalliti sono esperti nell’usare le parole ad effetto, comprese quelle che facciano pensare a un futuro in due.


Potrebbe interessarti: Amori estivi: trucchi per non innamorarsi

Un metodo per vedere se sta dicendo la verità? Guardargli le pupille: se sono dilatate, al 99% non mente, ed è veramente difficile – se non impossibile – “comandare” i loro movimenti. Sin dai tempi antichi, nei Paesi arabi gli affaristi utilizzavano questa tecnica per sondare l’affidabilità di un mercante.

Dopo una notte insieme sparisce

Chi è interessato non sparisce. Possono crearsi varie circostanze per cui non si riesce a comunicare nell’immediato, degli impegni impellenti che impediscono di essere presente nelle 24 ore successive, ma a un certo punto la situazione si risolve da sola con una chiamata o con un messaggio, e probabilmente con la richiesta di rivedersi al più presto. Se questo non avviene, non c’è bisogno di indagare oltre, tormentandosi con domande e ipotesi su cosa mai possa essergli successo. Ha ottenuto ciò che voleva e gli basta così. Non c’è problema, si gira pagina.

Parla di amici e famiglia

Non tutti amano parlare di sé, c’è chi preferisce aspettare ed è importante rispettare i tempi e i modi dell’altra persona, per questo non sarebbe corretto interpretare la mancanza di apertura su fatti personali come una mancanza di interesse in una futura relazione. Se però durante la frequentazione emerge la voglia di parlare dei propri affetti con naturalezza e piacere nel renderti partecipe, è senza dubbio un ottimo segnale. Ispiri fiducia e si sta creando un ambiente fertile per conversazioni intime e profonde.

Vivi il flirt senza aspettative

Così come una frettolosa promessa d’amore dovrebbe far scattare l’allarme, al contrario un atteggiamento calmo e disteso dovrebbe favorire il contatto. Ciò è valido sia che provenga da se stessi che dall’altro. «Se ci si mostra ansiose di voler conoscere lui (o lei), si rischia di lanciare un messaggio di “bisogno d’amore” che può far scappare l’altro a gambe levate! Nessuno ha voglia di essere costretto ad amare una persona che si conosce da poco, anche se con lei/lui ci si trova benissimo!» – suggerisce lo psicoterapeuta Pani.

«È molto meglio, per quanto possibile, viversi il flirt senza aspettative, con uno spirito leggero che non guardi al domani, ma solo con il desiderio di godersi il momento. E se si è sole da tempo, un modo per non caricare di significati “impegnativi” quest’esperienza amorosa è pensarla in termini di “allenamento affettivo”, dicendosi che servirà ad aprire il proprio cuore e a farci traghettare verso il vero amore».

Fatti avanti

Sei arrivata alla fine delle vacanze, ma la tentazione di sapere se ci sarà un domani è forte? «Se, nonostante i messaggi lanciati da lui, non riesci a tollerare il fatto di non sapere se lo rivedrai o meno, prendi il coraggio a due mani e fatti avanti: non hai nulla da perdere!» – esorta lo psicoterapeuta Pani – «Intanto, vedrai subito la sua reazione e saprai subito come regolarti di conseguenza, una volta rientrati in città».

Apriti al nuovo

Il rientro è stato deludente? «Evita di chiuderti in casa, ma apriti al nuovo: del resto settembre porta nuove conoscenze e nuovi interessi che, forti dell’allenamento estivo, possono trasformarsi finalmente in una vera relazione, del resto i poeti romantici dicevano che gli amori nascono in autunno…» – conclude lo psicoterapeuta.

Silvestra Sorbera
  • Scrittore e Blogger