Uomini eterni indecisi: come gestirli

Uomini eterni indecisi: come gestirli

Sono quegli uomini che non sanno scegliere e che delegano tutto a voi. Sicuri che sapete come gestirli? Qui vi spieghiamo come fare.

Vi è mai capitato di essere le team leader di un rapporto di coppia? Cosa intendo? Quelle storie dove l’uomo, il vostro compagno, si adagia tranquillamente sulle vostre scelte, non partecipa alla vita quotidiana, alle scelte che vengono fatte per casa, lavoro, eventuali figli. Uomini che non sanno scegliere e delegano tutto a voi (a noi!).

Stiamo parlando di eterni indecisi che prima di prendere una decisione controllano di tutto, e chiedono pareri a chiunque. Sono quelli che se li mandi al supermercato per comprare un litro di latte e la solita marca è finita vi chiamano per sapere cosa prendere e cosa fare. E, se trovano risposte insufficienti, entrano nel panico.

Gestire la propria vita con un tipo di uomo così è complicato, soprattutto per la vostra salute mentale. Quindi, o siete delle donne talmente forti e con le spalle larghe da sapere come andrà a finire la discussione quindi non la iniziate neanche decidendo voi per entrambi, oppure, se amate la condivisione, armatevi di santa pazienza per non urlare all’ennesimo “non saprei, tu che dici, ma che faresti al posto mio” quando la discussione del contendere non è un mutuo ventennale ma l’acquisto del detersivo dei piatti.

Indecisi in amore

Partiamo dalle basi. Se lui è un eterno indeciso anche se tu gli piaci potrebbe impiegare anni prima di farsi avanti. Cosa fare allora? Aspettare perché amiamo la galanteria e ci piacerebbe che a fare il primo passo fosse lui o cerchiamo di dare una mossa ad una relazione che sembra non decollare? Ovviamente è una scelta. Se siete molto innamorate e capite che anche lui prova dei sentimenti per voi allora sarebbe meglio spronarlo, fargli capire che esistete e che magari soffrite di quella situazione da “limbo”, non siete amici, non siete amanti, non siete coppia. Se ben aiutato, l’uomo insicuro farà il primo passo ma, badate bene, deve essere certo che la vostra risposta sia affermativa altrimenti, se solo tentennate un po’, lui si tirerà irrimediabilmente indietro.

La gestione del tempo

Oggi viviamo un epoca dove il tempo il prezioso, oggi più che mai il tempo è denaro. Lo sappiamo tutti, anche gli eterni indecisi che però continuano a porsi domande senza mai trovare la risposta definitiva. Se convivi con un eterno indeciso il tuo tempo avrà un concetto diverso rispetto al “tempo universale”. Fiumi di parole si sprecheranno per esprimere, in definitiva, sempre lo stesso concetto di base. E, con le parole, scorrerà anche il tempo, il vostro! Cosa fare quindi? Stare sul divano ad aspettare che lui si decida o cercare di razionalizzare il più possibile? Se siete alle prese con un indeciso per la prima volta sentirete come una mancanza di tatto alzarvi a lavare i piatti mentre lui parla ma, con il passare del tempo, vi renderete conto che, per la vostra sopravvivenza, è necessario farlo. È importante ottimizzare le sue discussioni con la gestione del tempo, della casa, del relax. Anche perché è molto probabile che le conversazioni con il vostro lui termineranno a notte inoltrata con la frase “ci pensiamo domani” solo che anche domani ci sarà una vita da affrontare e da portare avanti.

La vostra felicità

Se non siete sicure di essere felici scappate a gambe levate. Se invece riuscite a tolleralo restate pure ma sappiate che l’eterno indeciso non cambierà mai, non riuscirete mai a cambiarlo, nonostante i vostri sforzi, i vostri tentativi, i vostri “guarda come è facile, quando una cosa la faccio io risolvo subito”, non cambierà niente. Lui resterà quello che ha bisogno di essere accompagnato nella vita di tutti i giorni. Siete disposte a mettere da parte voi stesse e fare un po’ da madri a questi uomini?

Promettete a voi stesse di essere la priorità

Ora, non è che lui non vi ami, o non vi ami abbastanza, è solo che non è in grado di amarvi come voi vorreste. Vi piacerebbe quell’amore da commedia romantica dove il vostro lui torna a casa e vi bacia con passione per poi farvi rotolare a letto e lì restare per qualche ora. Ecco, scordatevelo. Non che l’indeciso non sia una persona passionale ma è molto probabile che anche sul sesso si ponga dubbi e domande che fanno male alla coppia. Ecco perché, con questo tipo di uomo, voi dovete essere la vostra priorità. Imparare a gestite anche il sesso nella coppia con un uomo indeciso non è facile. Lui raramente prenderà l’iniziativa e quindi tocca a voi fare il primo passo. E questo non è certo il primo! Quindi scegliete voi stesse, il vostro benessere, a costo di sembrare egoiste ma, è l’unico modo per sopravvivere.

Alcuni libri

Esistono dei libri, alcuni anche umoristici altri invece sono dei veri e proprio manuali dove si parla dell’uomo indeciso, che, nel tempo, è diventato un caso da studiare approfonditamente. Nei testi potrete trovare consigli su come muovervi, frasi da dire al vostro uomo per cercare di svegliarlo dal torpore nel quale lui stesso si è inserito. Altri testi vi faranno riflettere e ridere allo stesso tempo. La letteratura, anche i grandi classici, sono pieni di uomini indecisi. Primo fra tutti Amleto di William Shakespeare, il padre di tutti gli indecisi lui, che per vendicare la morte del genitore aspetta e aspetta mentre la vita e i suoi cadaveri scorrono.

Dire basta alla dipendenza affettiva

Cosa vuol dire essere affettivamente dipendenti? Dipendenza affettiva significa appoggiarsi sull’altro per colmare un senso di vuoto, perdendo il rispetto, l’amore e la fiducia in se stessi all’interno delle proprie relazioni, finendo per vivere principalmente dell’attenzione dell’altro. Ma chi è il dipendente affettivo? Quale sofferenza lo pervade? Quali sono le origini del suo dolore? E soprattutto, in che modo può uscirne? Marie-Chantal Deetjens analizza questo vasto problema e fornisce al lettore numerosi strumenti per guarire o per aiutare una persona che soffre di questa condizione. Chi è il dipendente affettivo? In che modo si diventa dipendenti? Quindici chiavi per sconfiggere la dipendenza affettiva. Ma soprattutto per affermarsi, aumentare la propria autostima e sbarazzarsi del senso di colpa, della vergogna e della paura dell’abbandono. Un prcorso per sviluppare la fiducia in se stessi, imparare ad amarsi e diventare autonomi.



Single a 50 anni, come ricominciare
Single e Dating

Single a 50 anni, come ricominciare

Come sedurre un uomo ai tempi del Covid
Single e Dating

Come sedurre un uomo ai tempi del Coronavirus

Friendzone ecco come uscirne e non ricascarci più
Single e Dating

Friendzone: ecco come uscirne e non ricascarci più

Sexting: le regole per farlo al meglio
Single e Dating

Sexting: le regole per farlo al meglio

Sto uscendo con un uomo che mia madre odia
Single e Dating

Sto uscendo con un uomo che mia madre odia

Complimenti da fare a una donna
Single e Dating

Complimenti da fare a una donna: tutto quello da sapere

Come reagire al rifiuto del narcisista
Single e Dating

Come reagire al rifiuto del narcisista

Uomini metrosexual, alle donne piacciono davvero?
Single e Dating

Uomini metrosexual, alle donne piacciono davvero?

Amore in quarantena com'è cambiata la vostra relazione
Vita di Coppia

Amore in quarantena: com’è cambiata la vostra relazione

Per alcune coppie è facile, per altre difficile, ma ognuno vive l’amore in quarantena in modi diversi. Scopri come vivere al meglio l’amore in quantena.

Leggi di più