Sexting: le regole per farlo al meglio

Sexting: le regole per farlo al meglio

Cos’è il sexting?

Sexting: magari questa parola non ti è nuova ma non l’hai mai praticata e non ti sei mai informata su cosa significhi e cosa voglia dire. Magari, conoscendola meglio, questa tecnica sessuale potrebbe piacerti e potrebbe anche essere utile nel corso di un rapporto a distanza. O forse, ti sei informata ma non ti ispira proprio l’idea di avere una relazione, anche sessuale, tramite un telefono.

Il sexting, per quanto abbastanza moderno per le donne sopra i quaranta, è una tecnica sessuale che, in un certo senso, c’è sempre stata, certo, adesso la nascita di nuove tecnologie, rende questa pratica molto più diffusa.

Sexting: di cosa stiamo parlando?

Con il termine sexting si intende lo scambio, via mail o via messaggi istantanei, di immagini o di testo con contenuti sessualmente espliciti. Già nel 2005 si è iniziato a parlare di questo fenomeno ma poi, soltanto anni dopo con l’arrivo delle piattaforme online più accessibili e, adesso con la possibilità di accedere a internet anche dal un telefono, ecco che il fenomeno si è diffuso ancora di più. Principalmente è una pratica sessuale che si attua tra due adulti consenzienti, solitamente partner anche nella vita, che hanno voglia di sperimentare cose nuove. L’invio di messaggi e immagini erotiche ad alcuni potrebbe dare fastidio, ad altre coppie invece è una tecnica che piace. Da un lato allenta un po’ la monotonia del rapporto di coppia, dall’altra parte questa tecnica è usata come “preliminare” prima di un rapporto vero e proprio.

Le nuove tecnologie e i giovani

Se è vero che lo scambio di questo tipo di immagini tra persone adulte non ha niente di problematico e rientra in un gioco di coppia che può essere accettato oppure no, la questione del sexting ha creato molti probelmi, perché spesso sono i ragazzi, anche minorenni, ad attuare questa pratica sessuale a distanza. I giovani, specie minorenni, sono i soggetti più a rischio ma non è possibile tenerli lontani della nuove tecnologie, sarebbe di certo sbagliato e controproducente. Questo discorso vale oggi come valeva anni fa quando i telefoni cellulari non esistevano e poi, quando ormai alla portata di tutti, servivano solo per telefonare. I giovani però, come sempre, potrebbero fare un uso sbagliato, o poco adatto, dei mezzi che hanno a  disposizione. E quindi, scambiarsi immagini, magari del proprio corpo in posizioni non proprio consone, oppure immagini di ragazzi e ragazze semi nude, mette i giovani in una condizione pericolosa, e per questo, certi atteggiamenti, se non vanno del tutto bloccati sul nascere, vanno almeno controllati.

Come farlo al meglio

Se la pratica rimane tra adulti che hanno voglia di scambiarsi immagini a sfondo sessuale, ci sono delle regole, dei modi, per sviluppare al meglio questa pratica. Se si pratica all’interno della coppia ecco che ci si può spingere un po’ oltre. All’interno di una coppia, entrambi i partner conoscono le sensibilità l’uno dell’altra e la voglia di sperimentare, per non parlare poi che molto spesso, prima di praticare qualcosa di nuovo, i due compagni ne avranno parlato. Ecco allora che tutto può essere permesso, non ci sono divieti e entrambi possono sbizzarrirsi cercando di aumentare il loro piacere.

Un rapporto a distanza

Molto spesso le coppie amano questa tecnica nei rapporti a distanza. È certamente complicato potervi vedere e poter avere una vita sessuale appagante se si vive in città diverse e si è costretti a vedersi solo pochi giorni al mese. Ecco che il sexting ci viene in aiuto. Ovviamente ci sono delle regole. Se prima abbiamo parlato di un rapporto di coppia rodato, dove la sera si torna a  casa e si può pensare di utilizzare questa tecnologia come preliminare in un rapporto vero e proprio, nel caso di un rapporto a distanza le cose cambiano. Non puoi pensare di svegliarti la mattina e inviare al tuo lui un messaggio esplicito, una foto spinta. Ci sono delle “regole precise”. Se si sta vivendo un rapporto a distanza e volete praticare il sexting allora dovete immaginare la vostra giornata come se foste realmente uno accanto all’altro. Allora vanno benissimo messaggi durante il giorno, corteggiamenti spinti nel corso della giornata.

Praticarlo fuori dalla coppia

Non possiamo nascondere il fatto che oggi, sempre più coppie, nascono all’interno dei social. Capita spesso di conoscere qualcuno online o perché entrambi siete iscritti ad un sito d’incontri, oppure perché semplicemente, uno dei sue sta cercando una relazione nuova o un modo per divertirsi. Qualsiasi sia il motivo del vostro primo contatto non potete certo pensare di inviare un messaggio “spinto” o particolare dopo due minuti. Questo significherebbe “bruciare”  il contatto ed essere bloccati sui social. Vale la regola di prima, comportatevi come se foste all’interno della vita reale e non dentro un social. Fate conversazione, conoscetevi, cercate di trovare dei punti di incontro e poi osate. Solo allora potete capire se lui o lei sono interessati all’argomento e solo allora potete provare ad andare avanti con il sexting e conoscere meglio l’altro.

Per iniziare

Potete provare a capire se il discorse sexting interessa all’altra persona senza parlarne esplicitamente, inviando delle emoticon. Prima ancora di passare alle foto esplicite vere e proprie potete mandare dei simboli, dei segnali che vi faranno certamente capire che direzione prendere. E vi accorgete di aver trovato terreno fertile andate avanti.

Chiedete scusa

Potrebbe capitare che le vostre intenzioni non siano ben accette e allora che fare? Chiedere scusa. È la cosa migliore da fare e poi se volete abbandonare la conversazione fatelo pure. Ricordatevi però che le regole delle buone maniere valgono sempre, anche quando stiamo intessendo una relazione online di qualunque tipo. Se vi accorgete che il vostro messaggio, la vostra emoticon, la vostra foto non è stata ben accetta, provate a chiarivi prima di abbandonare tutto.



Friendzone ecco come uscirne e non ricascarci più
Single e Dating

Friendzone: ecco come uscirne e non ricascarci più

Sto uscendo con un uomo che mia madre odia
Single e Dating

Sto uscendo con un uomo che mia madre odia

Complimenti da fare a una donna
Single e Dating

Complimenti da fare a una donna: tutto quello da sapere

Come reagire al rifiuto del narcisista
Single e Dating

Come reagire al rifiuto del narcisista

Uomini metrosexual, alle donne piacciono davvero?
Single e Dating

Uomini metrosexual, alle donne piacciono davvero?

Come gestire le emozioni
Single e Dating

Come gestire le emozioni

Uomo immaturo: la psicologia del bambinone
Single e Dating

Uomo immaturo: la psicologia del bambinone

Gli uomini bugiardi cambiano?
Single e Dating

Gli uomini bugiardi cambiano?

Come affrontare la solitudine
Myself

Come affrontare la solitudine

A qualcuno porta sollievo, ad altri rimanere da soli fa impazzire. Ecco alcuni consigli su come affrontare la solitudine.

Leggi di più