Donne che tradiscono: l’infedeltà femminile

Prima era più sconvolgente, ora è un fenomeno abbastanza diffuso: che cosa fare se a tradire è lei.

infedeltà femminile

Sembra dimostrato: le donne che tradiscono sono sempre più numerose e stanno superando gli uomini. Secondo molti studi infatti il fenomeno è in aumento e ha superato di un 5% l’adulterio maschile. In generale le motivazioni che portano al tradimento possono essere molte e non sono strettamente collegate alle caratteristiche di genere, ma sicuramente nella donna si colorano di connotazioni storiche: le conquiste passate e recenti le hanno donato una maggiore consapevolezza di sé e di ciò che vuole, a dispetto della libertà tanto decantata degli uomini che la costringeva spesso in catene fisiche e mentali.

Se l’occasione fa l’uomo ladro, la donna oggi non è da meno: la maggiore partecipazione alla vita sociale e la presenza consistente nei luoghi di lavoro la porta a trovarsi più spesso “in tentazione”. Ma pensare che sia solo una circostanza esterna o una evoluzione storica a spingere alla scappatella sarebbe un errore: concedersi una storia extraconiugale o clandestina potrebbe essere una vendetta personale, un segnale da lanciarsi o un modo per combattere la noia quotidiana. A sentire i sondaggi si tradisce soprattutto per cercare di non annoiarsi. Le incombenze di tutti i giorni appesantiscono inevitabilmente anche la vita di coppia, fino a farla diventare un capro espiatorio di altri problemi come l’insoddisfazione personale o la mancanza di denaro.

crisi rapporto infedeltà
Chi si lascia andare a un tradimento, non deve pensare per forza che la sua storia precedente sia finita. Sarà necessario ragionare con calma e senza fretta sull’accaduto per capire se sia stata una avventura vivificatrice o una crepa irreparabile. Nell’analisi è importante non mettere sul banco degli imputati soltanto l’altro: se arriva un tradimento, la responsabilità non starà mai da una parte sola. Potrebbe essere utile rivolgersi a un terapista di coppia per avere un quadro molto chiaro della situazione, che potrebbe anche non essere tragica. Molte donne addirittura confessano di aver vivificato il loro rapporto matrimoniale in questo modo poco ortodosso, donando vitalità al matrimonio o all’unione consolidata ormai da troppi anni. L’intrusione di un “terzo incomodo” può far rinascere l’intimità sopita, può far ricordare i motivi per cui ci si ama. Il tradimento però non è la panacea di tutti i mali e nella maggior parte dei casi finisce ancora peggio: se si cerca qualcosa altrove è necessario chiedersi perché. Prima di compiere questo passo sarebbe opportuno capirne bene il motivo perché potrebbe avere conseguenze irreparabili e far nascere rimorsi da combattere per sempre, oltre che indubbiamente ferire il proprio partner.


Vedi altri articoli su: Myself | Vita di Coppia |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *