Pareti decorate per soggiorno: come sceglierle

Alcuni consigli preziosi su come rinnovare le pareti del vostro soggiorno.

Pareti decorate per soggiorno: come sceglierle
Pareti decorate per soggiorno: come sceglierle

State pensando di rinnovare il colore del vostro salotto, ma siete indecisi su come procedere nella scelta dei colori e delle decorazioni?

Noi possiamo aiutarvi con qualche utile dritta e qualche preziosa strategia.

Sicuramente il soggiorno è una stanza più ricca di arredi, rispetto ad una camera da letto. È spesso il luogo in cui si esprime maggiormente la personalità dei padroni di casa, anche perché, insieme alla cucina, rappresenta uno dei fulcri della vita domestica.

Tra gli elementi che permettono di decorare le pareti del salotto vi è, senza dubbio, il colore. Quest’ultimo deve essere valutato in base agli arredi presenti nella stanza: si potrà giocare su un gioco di contrasti o di accordi o addirittura di estrosità (ad esempio la pittura murale).

Il colore rappresenta, inoltre, la base per le altre forme di decorazione. Una delle tendenze contemporanee per la scelta dei colori verte alla presenza di una nicchia, una colonna o addirittura una intera parete da dipingere con una tinta diversa, per creare un effetto bicolore.

L’effetto bicromatico può essere ottenuto anche applicando una carta da parati in stile vintage, da disporre quasi fosse un arazzo alle pareti.

Altre tendenze in voga: le pareti di colore verde in tonalità morbida per esaltare gli altri colori della stanza; oppure la presenza di una diagonale che crei un contrasto bianco-nero o tra due colori decisi.

Ricordatevi sempre di scegliere delle tonalità più chiare rispetto al pavimento e sempre nell’ottica di salvaguardare la luminosità della stanza. In un soggiorno poco luminoso inserire degli elementi di bianco e giallo, che donano un tocco di calore alla stanza.

Altre soluzioni molto valide: puntare sulla parete libreria, ottima per gli amanti dei libri. I libri vanno disposti in mensole e scaffali posizionati su tutta la parete: si dovrà utilizzare la parete ove è presente la porta, per dare l’idea di movimento e di una porta incorniciata.

Per i più romantici: provate a decorare le pareti con macrofiori. Occorre una gigantografia da applicare alla parete ove è posizionato il divano e da intonare ad un telo in velluto da disporre sul divano.

Gli amanti della musica possono rendere il loro pianoforte un prezioso elemento di decorazione delle pareti. Sopra di esso potremo posizionare dei libri di viaggi o d’arte, delle piccole piante dai fiori colorati o dei quadri di città d’arte come Parigi, Vienna, Roma.

Se non possedete un pianoforte, potreste orientarvi su una consolle da posizionare al posto della classica credenza. La consolle andrà posizionata nella parte bassa della parete, mentre nella parte superiore libero spazio alla decorazione con quadri, stampe, lampade e libri.

Avete poca fantasia? Nessun problema anche in questo caso: potete puntare su micro-mensole o su incastri di cornici sottili.

Potrete creare una sorta di mini libreria: su ogni piccola mensa verrà disposta un solo libro in posizione orizzontale. Se invece volete puntare sulle cornici, orientarsi su cornici sottili da incastrare una nell’altra, in una sorta di quadro astratto.


Vedi altri articoli su: Arredamento |

Commenti