Natale: dove fare il presepe in casa?

Grande e affollato di statuine, oppure piccolo come una noce? A voi la scelta: basta che sia Presepe.

Trovare lo spazio giusto per allestire il presepe non è sempre facile. Eppure le soluzioni sono moltissime.
Trovare lo spazio giusto per allestire il presepe non è sempre facile. Eppure le soluzioni sono moltissime.

Per molti il Natale non è vero Natale se oltre all’abete pieno di palline e luci colorate non viene allestito anche un bel presepe. Simbolo per eccellenza della tradizione cristiana, ci sono mille modi diversi per realizzarne uno, magari acquistandolo già pronto (bellissimi quelli fatti ancora a mano dagli artigiani), oppure componendolo comprando i vari elementi, o ancora facendone uno direttamente in casa con i materiali e le tecniche più differenti. A ciascuno il suo presepe, insomma. L’importante è che sia posizionato in un angolo della casa dove tutti possano ammirarlo, grande o piccino che sia.

Il posto giusto per ogni presepe

Di solito il presepe viene allestito nella stanza più frequentata della casa in modo da poterlo avere sempre a portata… di sguardo, proprio per quello che rappresenta. Potremmo dire che mentre l’abete simboleggia, diciamo così, la parte più ludica del Natale, il presepe ha significati che rimandano direttamente e intimamente alla nascita di Cristo, dunque chi ne è affezionato cerca di trasmettere quegli stessi messaggi che affondano le radici nella notte dei tempi. Ecco perché i più tradizionalisti di solito allestiscono presepi molto grandi, dove il paesaggio non si limita alla sola natività, cioè alla capanna e a pochi altri personaggi tutti intorno. Carta stellata per il cielo, carta marrone per ricreare l’effetto delle montagne, e poi una bella capanna con sopra una stella cometa luminosa; poi pastori, venditori, suonatori e molto altro ancora.

Per un presepe del genere ci vuole il giusto spazio, un tavolo abbastanza grande poggiato a una parete della sala, quasi a diventare un complemento d’arredo. Oppure a terra, occupando sempre un angolo capiente della stanza prescelta, facendo molta attenzione a non calpestare pecore e galline. Resiste ancora la tradizione di realizzare il presepe direttamente ai piedi dell’abete natalizio, ovviamente in una versione più ridotta che si adatti bene alla larghezza dell’albero.

Molto grande o formato mignon, questione di gusti

Presepi mignon

E poi c’è anche chi, per scelta o per questione di spazio, rinuncia al presepe formato large optando per uno più piccino. Per esempio c’è chi sceglie di allestire la sola natività, quindi la capanna con la famiglia di Betlemme, bue e asinello. In questo modo basterà anche un angolino sulla libreria, su uno scaffale, magari anche in cucina sul frigorifero.

Né mancano le versioni originali, ad esempio all’interno di una palla d’appendere all’albero, in un vaso, in un cestino o addirittura nel gheriglio di una minuscola noce!

 


Vedi altri articoli su: Decorazioni di Natale |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *