Margraf in U.S.A.

Made In Italy di eccellenza per il World Financial center di New York

Margraf - World Financial Center di New York facciata

Ah l’Italia, un popolo di poeti, di artisti, di eroi, di santi, di pensatori e… di MARMI! Sì, perché grazie a Margraf, il Made in Italypuò vantare eccellenza anche in quel campo e rivestire di marmi il nuovo Word Financial Center di New York.

Il Nuovo World Financial Center di New York

Lo studio Pelli Clarke Pelli Architects, che aveva ideato l’edificio nel 1988, si sta dedicando alla ristrutturazione e per il suo progetto ha scelto come partner Margraf, nota industria di marmi vicentina che dal 1906 si è distinta per materiali di pregio e per una grandissima attenzione alla ricerca di novità.

I nuovi spazi del World Financial Center sono stati studiati per essere più ampi e luminosi, ma con il desiderio di non stravolgere eccessivamente l’impianto originale dell’edificio.

Margraf - World Financial Center di New York interno

Marmi d’eccellenza: Botticino classico e Fior di pesco Carnico

Con lo scopo di realizzare degli spazi eleganti ma vivaci in cui la luce potesse essere uno strumento valorizzatore delle scelte architettoniche, lo studio Pelli Clarke Pelli Architects ha deciso di utilizzare in particolare il marmo Fior di pesco Carnico e il Botticino Classico. Il primo materiale, in particolare, è pregiatissimo, estratto dall’unica cava al mondo di Forni Avoltri in esclusiva per Margraf. I suoi colori che variano dal grigio, al rosa, al bianco e al color avorio si accordano con tutti gli altri marmi del World Financial Center.

Dopo il Canary Wharf Main Tower a Londra ora a New York Margraf mette a segno un altro successo sé ma soprattutto per  il Made in Italy e di questi tempi ce n’è davvero bisogno.

Margraf - World Financial Center di New York interno marmo rosato

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *