Estrattore e centrifuga: le differenze
Elettrodomestici

Estrattore e centrifuga: le differenze

Conosci le differenze tra estrattore e centrifuga? Analizziamo insieme quali sono le caratteristiche e le diversità di questi 2 piccoli elettrodomestici da cucina usati per preparare squisiti succhi freschi fatti in casa.

Estrattore e centrifuga sono due piccoli elettrodomestici dei quali, soprattutto negli ultimi tempi, si sente parlare con una certa frequenza. Anche se hanno la medesima funzione e all’apparenza possono sembrare simili, non sono la stessa cosa. Tra i due apparecchi esistono delle differenze, di funzionamento, di praticità, di pulizia e di prezzo.

Entrambi vengono adoperati per preparare succhi homemade, di frutta e anche di verdura. Ma il succo che si ottiene prende nomi differenti proprio in base all’elettrodomestico usato.

Differenze tra centrifuga ed estrattore

Per iniziare, la centrifuga sminuzza frutta e verdura tramite affilate lame metalliche ad alta velocità. E successivamente sfrutta la forza centrifuga  – dalla quale prende il nome – per separare il succo dalla polpa. La poltiglia viene poi spinta verso un setaccio che filtra il liquido all’interno del bicchiere posto sotto il beccuccio.

L’estrattore, invece, non trita la frutta e la verdura ma la comprime grazie a una sorta di vite a forma di spirale che si chiama coclea. Agisce a bassa velocità e non utilizza le lame. Proprio perché la coclea agisce piuttosto lentamente (il motore di un estrattore non supera di norma i 400 watt e lavora a meno di 100 giri al minuto, mentre per la centrifuga lavora sui 1000 watt a 6000/18000 giri al minuto) e quindi impiega più tempo per preparare un succo, si parla anche di estrattore di succo a freddo o slow juicer.

Il fatto che la centrifuga lavori ad alta rotazione può avere un effetto negativo sulle fibre di frutta e ortaggi. Che possono essere meno presenti nei centrifugati piuttosto che negli estratti, rendendoli chiaramente meno nutrienti.

Per inciso, il succo prodotto con l’uso dell’estrattore è più concentrato e meno soggetto all’ossidazione. E può quindi essere conservato in frigorifero per 24/48 ore, anche se prima viene bevuto meglio è. L’estratto ha una consistenza più densa e corposa, quasi cremosa. Mentre il succo prodotto con la centrifuga ha una consistenza piuttosto liquida con una parte schiumosa in superficie.

Centrifuga ed estrattore: praticità d’uso

In quanto a facilità di utilizzo, la centrifuga è sicuramente più pratica. Mentre per l’estrattore è necessario togliere la buccia e tagliare a pezzi la frutta e la verdura, la centrifuga non richiede tutto questo.

A livello di impiego di tempo, la centrifuga essendo più potente impiega soltanto 2-3 minuti per la preparazione di un centrifugato. Mentre l’estrattore ce ne mette circa 10.

Centrifuga ed estrattore: differenze di costo

Oltre alle differenze a livello di funzionamento, i due elettrodomestici si differenziano anche per quanto riguarda il prezzo. Per entrambi gli elettrodomestici, naturalmente, il prezzo dipende dal modello scelto. Ma, mentre un buon estrattore non può costare meno di un centinaio di euro e può arrivare anche a prezzi che superano i 500 euro, la centrifuga ha un costo molto più basso. Tanto che con meno di 200 euro è possibile portarsi a casa un modello top di gamma.

Centrifuga ed estrattore: come si puliscono?

Anche se entrambi gli apparecchi non richiedono grande impegno per essere puliti, è la centrifuga che porta via più tempo per un lavaggio accurato. Mentre l’estrattore prevede l’estrusione degli scarti in un contenitore esterno, la centrifuga li raccoglie in serbatoi interni.

In linea di massima i singoli componenti di entrambi i robot da cucina possono essere lavati direttamente in lavastoviglie dopo aver effettuato un risciacquo preliminare. Ad eccezione del filtro che deve essere trattato con un occhio di riguardo.



Kit per semipermanente, tutto il necessario
Elettrodomestici

Kit per semipermanente, tutto il necessario

I 5 migliori asciugacapelli rapporto qualità prezzo
Elettrodomestici

I 5 migliori asciugacapelli rapporto qualità prezzo

Abbattitore domestico o professionale a cosa serve
Elettrodomestici

Abbattitore domestico o professionale: a cosa serve

Purificatore d’aria, a cosa serve e come sceglierlo
Elettrodomestici

Purificatore d’aria, a cosa serve e come sceglierlo

Robot per pulire casa, come sceglierlo e costo
Elettrodomestici

Robot per pulire casa, come sceglierlo e costo

Elettrodomestici

Arricciacapelli per uno style al top, guida alla scelta

Lavapavimenti a vapore: quale scegliere
Elettrodomestici

Lavapavimenti a vapore: quale scegliere

Friggitrice ad aria, quale scegliere?
Elettrodomestici

Friggitrice ad aria, quale scegliere?

Igienizzare i nuovi must have per una casa a prova di covid-19
Pulizie di Casa

Igienizzare: i nuovi must have per una casa a prova di covid-19

Una casa pulita e igienizzata tiene lontani virus, batteri, germi e sporco. Scopri i consigli e gli strumenti per vivere in un ambiente davvero sicuro

Leggi di più