Compostiera fai da te come costruirla
Décor e Fai da te

Compostiera fai da te: come costruirla

Che cos’è una compostiera fai da te? È un metodo che ti permette di riciclare i rifiuti organici come cibo per le piante. Ecco come fare.

Una compostiera fai da te può essere lo strumento ideale da avere a propria disposizione. Tuttavia, non molti sanno come riuscire a creare quest’oggetto. Alcuni sono davvero all’oscuro dei passaggi da seguire, mentre altri, pur se sono appassionati di questa materia, non sanno realmente come muoversi per riuscire a costruire una compostiera che sia resistente ed efficiente. Cosa fare quindi per realizzare una compostiera fai da te? Ebbene, ecco tutto ciò che c’è da sapere in merito a quest’argomento.

Cos’è una compostiera?

Come prima cosa, occorre partire dalle basi e comprendere cos’è una compostiera. Per alcuni questo nome potrebbe essere nuovo e potrebbero non aver idea di cosa si stia parlando. Ebbene, una compostiera è un elemento che dovrebbe essere presente nel proprio giardino oppure in uno spazio aperto presente nelle vicinanze della propria casa.

Si tratta di una sorta di bidone dei rifiuti dove al suo interno deve essere depositato il compost. Cos’è il compost? Semplice, sono tutti i rifiuti organici che si producono nell’arco della giornata. Se si pensa a questo riguardo, i rifiuti organici prodotti nel corso di 24 ore sono davvero tanti.

Ad esempio, in questa speciale categoria occorre menzionare gli scarti alimentari, le bucce della frutta, i fondi di caffè oppure del the e i gusci d’uovo che spesso non si sa bene dove gettarli. Grazie ad una compostiera, tutto questo potrà essere gettato in tale contenitore e non si dovranno avere più preoccupazioni al riguardo.

Come si può intuire quindi, se si possiede lo spazio necessario, può essere davvero una buona idea quella di costruire una compostiera fai da te!

Compostiera fai da te: quali sono i vantaggi?

Prima di dare un’occhiata a quelli che sono i passaggi da seguire per la realizzazione corretta di una compostiera fai da te, è bene analizzare quelli che sono i vantaggi che uno strumento del genere riesce ad offrire.

Il primo vantaggio è senza ombra di dubbio quello ecologico. I rifiuti in una compostiera che vengono gettati, vengono poi mescolati ad un terriccio che diventa fertile grazie agli scarti organici. Una volta che si è formato il compost, quest’ultimo può essere utilizzato come concime naturale. In questo modo, si evitano gli accumuli di rifiuti.

Inoltre, tale prodotto, vale a dire il compost, può essere ideale per coloro che vogliono coltivare la terra e vogliono risparmiare sui costi dedicati al concime. Grazie ad una compostiera, è possibile ottenere questo materiale in modo illimitato e soprattutto senza spendere ulteriori risorse economiche.

Bisogna anche pensare allo sviluppo intelligente dei propri rifiuti. Spesso e volentieri, i resti organici dei cibi sono tra i rifiuti peggiori da tenere in casa. Il loro accumulo nell’ambiente domestico crea un odore terribile, attirando anche insetti o animali di varia natura. Usufruendo di una compostiera fai da te invece, tale effetto negativo potrà essere completamente dimenticato.

Difatti, si potranno gettare i rifiuti lontano da casa e farli diventare utili per i propri scopi. Sotto molteplici punti di vista quindi, ottenere una compostiera è davvero vantaggioso e chiunque sia in grado di farlo dovrebbe prendere in seria considerazione quest’idea.

Compostiera fai da te: i passaggi da seguire per costruirla

A questo punto, ecco quali sono i passaggi che ognuno dovrebbe seguire se vuole realizzare una pratica ed efficiente compostiera fai da te. Al contrario di quello che si possa pensare, riuscire a creare una compostiera con le proprie mani è molto semplice. Tutto quello che occorre è pazienza, impegno e dedizione.

Il primo passo da fare è quello di costruire una sorta di cilindro metallico con maglie di circa 1 centimetro. Queste ultime dovrebbero poi essere bloccate da delle fascette di plastica, in modo da diventare una costruzione solida e precisa. Compiere quest’operazione è abbastanza semplice, ma anche in questo caso bisogna avere cura nei dettagli ed assicurarsi che il tutto sia stato svolto nel migliore dei modi. Non occorre dimenticare poi, che alla base del cilindro deve essere realizzata una piccola finestra della misura di massimo 30 centimetri. Quest’operazione può essere effettuata in modo agevole servendosi delle tronchesi.

A questo punto, bisogna ottenere un nastro adesivo telato. Utilizzando tale elemento bisogna rivestire tutta la parte esterna del cilindro metallico appena realizzato. Oltre a ciò, è bene collegare la finestra di 30 centimetri al cilindro facendosi aiutare dalle fascette di plastica.

Come ultimo passaggio poi, è bene utilizzare due quadrati di rete metallica della misura di 80×80. Con questi due elementi è necessario riuscire a creare due basi che formano insieme al cilindro la compostiera vera e propria. Per riuscire a donare anche un occhio estetico alla propria realizzazione, allora è bene coprire la prima base, vale a dire il coperchio ed il resto del corpo della compostiera fai da te con del telo verde.

Ultimata quest’operazione, la compostiera sarà pronta per essere utilizzata. Bisogna ricordare comunque, che ci vuole diverso tempo prima che il compost sia maturo per così dire e riesca ad essere utilizzato come concime. Solitamente, occorre attendere fino a 6 mesi prima di poter utilizzare il terriccio fertile. Tuttavia, molto dipende anche dai rifiuti che vengono utilizzati ed immessi all’interno della compostiera. Per questa ragione, di tanto in tanto è opportuno dare un’occhiata al prodotto presente all’interno del contenitore.

Compostiera fai da te: dove deve essere posizionata?

Molti dopo aver compreso come creare una compostiera fai da te potrebbero domandarsi dove deve essere posizionata.

Ebbene, sicuramente questo contenitore dovrebbe essere utilizzato in spazi aperti. L’ideale sarebbe averlo nel proprio giardino, a portata di mano ed a pochi passi dalla propria abitazione. In questo modo la compostiera non creerebbe fastidi di alcun genere.

Tuttavia, seguendo la stessa procedura ma con elementi di dimensioni ridotte è possibile realizzare anche una compostiera da terrazza. In questo modo, si potrà ottenere del compost per curare le proprie piante e sviluppare il pollice verde.



Carnevale, come decorare casa
Décor e Fai da te

Carnevale, come decorare casa

Mascherina a becco d'anatra e all'uncinetto fai da te
Décor e Fai da te

Mascherina a becco d’anatra e all’uncinetto fai da te

Come decorare e personalizzare la cover del cellulare
Décor e Fai da te

Come decorare e personalizzare la cover del cellulare

Idee creative per la casa
Décor e Fai da te

Idee creative per la casa

5 idee per dipingere con gli smalti vecchi
Décor e Fai da te

5 idee per dipingere con gli smalti vecchi

Come riciclare gusci di noce di cocco in modo creativo
Décor e Fai da te

Come riciclare gusci di noce di cocco in modo creativo

Come riciclare le candele usate e consumate
Décor e Fai da te

Come riciclare le candele usate e consumate

Come riciclare rotoli di carta igienica
Décor e Fai da te

Come riciclare rotoli di carta igienica

Caliu Milano, le lampade eco-friendly e made in italy
Arredamento

Caliu Milano, le lampade eco-friendly e made in italy

L’idea di Gemma Margalef Soldevila: i paralumi Caliu sono realizzati con materiali totalmente sostenibili e sono a zero impatto ambientale

Leggi di più