Una dispensa sempre pulita

Una dispensa sempre pulita

I consigli di Barbanera - Dall'Almanacco Barbanera 1762 – Gli Almanacchi del Buon vivere

-
14/08/2015

I cereali, i legumi, le tisane, i biscotti e le uvette, tanto più se organici, tendono a formare farfalline quando nei campi stanno maturando i corrispondenti vegetali. Quindi, nelle relative stagioni, è preferibile consumare quello che si ha in casa e non fare provviste, prima dell’autunno, quando saranno in vendita i prodotti dei nuovi raccolti. Ricordarsi sempre di controllare le scadenze e fare attenzione a che non si siano formati filamenti o grumi, indici della formazione delle farfalline. In casa se ne può ritardare la formazione, usando contenitori ermetici: i sacchetti di carta, infatti, anche se ben chiusi, non bastano. Gli armadi vanno puliti a fondo, in modo che non ci siano briciole. Per allontanare le farfalline dalla dispensa sarà utile posizionare al suo interno dei batuffoli imbevuti di olio essenziale di lavanda o foglie di noce chiuse in una garza. Se l’infestazione è avvenuta, il pacco va buttato. Se sono cereali, si possono dare agli uccelli, mentre l’armadietto va pulito a fondo con acqua e aceto per eliminare eventuali uova che possono finire per infestare altri prodotti.


[dup_immagine align=”aligncenter” id=”182004″]

 

Trucchi dal passato

Odore di muffa? Ci vuole il caffè!

Il desiderio di passare qualche giorno nella casa di vacanza ci fa percorrere a volte molti chilometri. Anche perché ogni tanto dobbiamo aprirla, “dare aria” a quelle stanze per evitare che umidità e cattivi odori prendano il sopravvento. Se invece sono armadi e cassetti a odorare di muffa, basterà lasciare al loro interno un recipiente scoperto con pochi chiodi di garofano e un cucchiaio di caffè macinato.

Stessa cosa vale per il frigorifero. Quante volte ci è capitato di aprirlo e di essere investiti da uno sgradevole odore? Quando è così dobbiamo vuotarlo e pulirlo con acqua e aceto. Per chi non lo sappia esistono anche degli assorbiodori naturali che aiuteranno ad evitare in futuro l’inconveniente poco profumato… Tra questi il limone, posto metà nella parte alta e metà nella parte bassa del frigo. I fondi di caffè essiccati o una stecca di vaniglia sortiranno lo stesso effetto.


Leggi anche: Il fenomeno del caffè letterario: concedersi una pausa immersi nella cultura

Barbanera
  • Scrittore e Blogger