Consigli per la casa

Abbasso gli sprechi: come risparmiare in cucina

Dalla spesa al frigorifero: cosa fare per evitare sprechi di cibo e di denaro.

Quante volte ci sarà capitato di ritrovarci per casa oggetti inutili, acquistati chissà dove ma soprattutto chissà perché, cose che ammucchieremo in fondo a un cassetto oppure getteremo via senza farci troppi problemi. Un discorso simile vale anche per la stanza più vissuta della casa, la cucina, dove lo spreco è sempre in agguato. Ecco qui qualche consiglio utile per non sprecare e, soprattutto, risparmiare.

Il frigorifero dev'essere sempre super ordinato

Il risparmio domestico parte dalla spesa

Se assumeremo un atteggiamento attento e sostenibile non troveremo grosse difficoltà a risparmiare, sia in termini economici sia per quanto riguarda l’impatto ambientale. Per quanto riguarda la spesa, per esempio, è bene non affidarsi mai al caso ma, piuttosto, preparare un planning settimanale e di conseguenza una lista dettagliata da consultare una volta giunti al supermercato, in modo da non cedere a inutili tentazioni. Un esempio: se consumiamo modiche quantità di pane non compriamolo tutti i giorni, ma cerchiamone uno di una qualità capace di reggere per almeno 2-3 giorni, in modo da usarlo tutto senza doverlo buttare. La fretta può essere una cattiva consigliera, quindi cerchiamo di dedicarci alla spesa in un momento di tranquillità, con la lista alla mano. Soprattutto non cediamo d’impulso alle offerte, per quanto vantaggiose possano sembrarci: valutiamo per bene il costo, la quantità e la data di scadenza dei prodotti in promozione per evitare di prendere un abbaglio. E non dimentichiamoci dei Gas.

A ogni prodotto la conservazione giusta

Una volta tornati a casa, è il momento di sistemare per bene cibi e alimenti acquistati. Il frigorifero dev’essere ordinato, su ogni ripiano va posizionato un tipo diverso di alimento, in modo che possiamo vedere per bene con un colpo d’occhio tutto quello che c’è a disposizione, senza correre il rischio di dimenticare qualcosa e di ritrovarlo quando oramai è scaduto. Carne e pesce vanno nella parte più fredda (comparto più in basso); quella centrale (di solito 4-5 °C) va bene per uova, latticini, dolci a base di creme e panna e per gli alimenti da conservare in frigorifero dopo l’apertura. Nella zona a temperatura maggiore (di solito il cassetto nella parte bassa) vanno frutta e verdura. Le mensole laterali sono i punti più caldi del frigorifero, destinati ai prodotti che necessitano di poca refrigerazione (bibite, burro). Usiamo invece il congelatore per gli avanzi: anche questo è un modo per non sprecare.

E ricicliamo tutto ciò che è possibile riutilizzare delle cose che cuciniamo.

 



Antitarme naturale soluzioni semplici ed efficaci
Consigli per la casa

Antitarme naturale: soluzioni semplici ed efficaci

Umidità in casa come eliminarla
Consigli per la casa

Umidità in casa: come eliminarla

Cassaforte in casa, quale scegliere?
Consigli per la casa

Cassaforte in casa, quale scegliere?

Come sfiatare i termosifoni con o senza valvola
Consigli per la casa

Come sfiatare i termosifoni con o senza valvola

Scaldasonno: si può lavare in lavatrice?
Consigli per la casa

Scaldasonno: si può lavare in lavatrice?

Camino a bioetanolo: i pro, i contro e le differenze con gli altri
Consigli per la casa

Camino a bioetanolo: i pro, i contro e le differenze con gli altri

Materasso gonfiabile, come sceglierlo
Consigli per la casa

Materasso gonfiabile, come sceglierlo

Cambio dell'armadio: guida per scegliere gli accessori giusti
Consigli per la casa

Cambio dell’armadio: guida per scegliere gli accessori giusti

Antitarme naturale soluzioni semplici ed efficaci
Consigli per la casa

Antitarme naturale: soluzioni semplici ed efficaci

Fiori, spezie, frutta: la natura offre numerosi ingredienti per realizzare un antitarme naturale. Scopriamo quali sono per proteggere dispense e armadi.

Leggi di più