Ombrellone da balcone, ecco alcune indicazioni

Ombrellone da balcone, ecco alcune indicazioni

Può avere la base a terra o il fissaggio alla parete, il palo centrale o laterale. Ecco come scegliere un buon ombrellone da balcone per il relax estivo.

Con l’arrivo della bella stagione torna la voglia di stare all’aperto, anche rimanendo in casa. Scegliere gli elementi d’arredo giusti per il balcone o il terrazzo diventa fondamentale. Un buon ombrellone è il complemento ideale per tavolino e sedie.

Le caratteristiche di un ombrellone da balcone

Un ombrellone da balcone – così come il classico ombrellone da giardino – svolge molteplici funzioni. Innanzitutto ci protegge dai raggi solari. Pranzare all’aperto, nelle giornate più calde, può trasformarsi in un momento di stress senza la necessaria protezione dai raggi UV.

Se il balcone o il terrazzo è molto esposto, l’ombrellone ci tiene al riparo, almeno in parte, da sguardi indiscreti. È inoltre uno strumento di protezione in caso di caduta di oggetti dall’alto o di escrementi di uccello. L’ombrellone non tiene al riparo dal sole solo persone e animali.

I raggi UV, infatti, possono danneggiare anche oggetti ed elementi d’arredo posizionati all’esterno, anche se realizzati in materiale resistente. Alla lunga, ad esempio, la plastica può deteriorarsi e i tessuti possono scolorirsi (in particolare i rivestimenti di poltroncine e sedie). Anche le piante trarranno giovamento da un po’ di protezione, rimanendo più fresche e dai colori più vivaci.

La nostra abitazione, nel complesso, ne beneficerà. Se sistemato strategicamente, l’ombrellone contribuirà a mitigare gli effetti del riscaldamento provocato dal sole su una parete o su porte e finestre, spesso realizzate con materiali che trattengono il calore e lo irradiano anche all’interno.

Come scegliere un buon ombrellone

Il rapporto qualità-prezzo è fondamentale. Se acquisti un ombrellone da balcone puntando solo sul risparmio, rischi di buttare via soldi. La distinzione principale è tra i modelli con base a terra e quelli da agganciare alla parete.

Le strutture portanti dovranno essere in acciaio o altro materiale resistente. Assicurati che la base di appoggio sia stabile e sicura, anche in caso di pioggia e vento. Stessa raccomandazione per gli agganci metallici da parete, che devono avere meccanismi di incastro sicuri e a norma. Altrettanto importante è la qualità del telo.

Deve essere idrorepellente, resistente alla muffa, all’umidità e agli strappi. Soprattutto, deve assicurare una buona protezione dai raggi solari. Fai attenzione, infine, ai meccanismi di apertura e chiusura. Possono essere manuali o elettrici, ma devono comunque essere sicuri, facilmente accessibili e di semplice utilizzo.

Ombrellone da balcone salvaspazio

Gli ombrelloni da balcone si distinguono anche per la forma. Possono essere rotondi, quadrati, rettangolari e anche dalla forma semicircolare. Quest’ultima rappresenta la soluzione ideale per i piccoli spazi esterni. Come l’ombrellone Parla Plus di Mendler (le misure sono 135x260x252 cm, il costo è di 141 euro).

La base d’appoggio è a terra ma ha la forma di una mezzaluna, come il telo: quindi può essere appoggiato alla parete del balcone. La struttura è in acciaio verniciato, mentre il telo è in poliestere ed è resistente sia ai raggi UV (UPF 50+) che alle intemperie. Pesa 12 kg, non è regolabile in altezza e non è inclinabile.

Anche Ikea propone un ombrellone pensato proprio per i piccoli balconi. È il modello Bramsön / Flisö (il costo è di 45 euro). È regolabile in altezza, da un minimo di 157 a un massimo di 237 centimetri. Anche in questo caso, grazie alla sua forma semicircolare, puoi sistemarlo contro la parete o la ringhiera del balcone per godere dei tuoi momenti di relax all’aperto. Il telo, in poliestere e di colore nero, può essere lavato a mano.

Ombrelloni da balcone rettangolari

Se hai un balcone di dimensioni più ampie, puoi optare per un ombrellone dalla forma rettangolare. Questa tipologia di ombrellone si suddivide in due categorie: i modelli con palo centrale e quelli con braccio laterale.

Se vivi in una zona poco ventilata e cerchi un ombrellone dalle suggestioni etniche, puoi optare per Palavas (misure 235x180x180), modello con palo centrale in vendita a 80 euro su Maisons du Monde.

Pratico e leggero (pesa meno di 5 kg, base esclusa), è in tonalità terra di fuoco, con stampa a motivi terracotta. Immerge gli spazi ombreggiati in un’elegante atmosfera soffusa.

Ombrelloni con braccio laterale

Se hai molto spazio a disposizione, puoi installare un ombrellone da balcone decentrato o con braccio (o palo) laterale. La base poggia sempre a terra, ma è più scenografico e crea una zona d’ombra più ampia.

L’ombrellone con palo laterale ha infatti un particolare design angolare raffinato e, allo stesso tempo, offre una sensazione di grande comfort che i modelli con palo centrale non possono garantire.

Gli ombrelloni decentrati non solo proteggono dai raggi UV. Sono infatti privi di ostacoli in posizione centrale. Fattore, questo, che consente di arredare lo spazio ombreggiato con più elementi per l’arredo da esterni: tavolino e sedie oppure sdraio, lettini e sedute per l’outdoor, per rilassarsi in tutta comodità con famiglia e amici.

Gli ombrelloni decentrati sono indicati anche se vivi in una zona molto ventilata, visto che l’intera struttura è sorretta da un supporto laterale che tiene ferma la calotta.

L’ombrellone 3×3 Demetra di Gruppo San Marco (costo 190 euro), ad esempio, ha un palo decentrato con base ruotabile a 360 gradi, in modo da poter sfruttare appieno la zona d’ombra creata. Il telo, inclinabile, protegge sia dal sole che dalla pioggia.

Ombrellone da balcone o parete a mezzaluna

L’ombrellone da balcone può avere, dunque, la base che poggia a terra. Il palo può essere centrale o laterale. Il telo può avere diverse forme e dimensioni: a mezzaluna (o semicircolare), quadrato o rettangolare.

Una soluzione a volte più costosa, ma che consente di ottimizzare ulteriormente l’uso dello spazio a disposizione, è l’ombrellone con fissaggio al muro.

La struttura portante è agganciata alla parete, spesso è roteabile e anche removibile. Il telo, inoltre, è inclinabile, quindi possiamo spostare l’ombrellone con fissaggio al muro in ogni direzione, senza il rischio di inciampare nel palo.

Paraflex Wall di Umbrosa (prezzo su richiesta) è compatto e resistente al vento. Puoi chiuderlo sul braccio o rimuoverlo completamente. Sia l’ombrellone che il braccio pieghevole sono disponibili in diverse dimensioni.



5 piante grasse da interno per arredare casa
Arredamento

5 piante grasse da interno per arredare casa

Tende doccia lusso, ecco quali scegliere
Arredamento

Tende doccia lusso, ecco quali scegliere

Profumatori d'ambiente e candele
Arredamento

Profumatori d’ambiente e candele: è boom di fragranze

Caliu Milano, le lampade eco-friendly e made in italy
Arredamento

Caliu Milano, le lampade eco-friendly e made in italy

Quanti stili di arredamento esistono (1)
Arredamento

Quanti stili di arredamento esistono?

Zara Home 10 cose da comprare assolutamente
Arredamento

Zara Home: 10 cose da comprare assolutamente

Paglia di Vienna, vintage contemporaneo per arredare con stile
Arredamento

Paglia di Vienna, vintage contemporaneo per arredare con stile

Come creare il tuo angolo palestra in casa
Arredamento

Come creare il tuo angolo palestra in casa

Bastoncini del gelato idee per un riciclo creativo
Riciclo creativo

Bastoncini del gelato: idee per un riciclo creativo

I bastoncini di legno del gelato si possono riciclare per realizzare moltissimi oggetti, da semplici giochi a piccoli complementi d’arredo

Leggi di più