Chihuahua nano: prezzo e cura
Animali domestici

Chihuahua nano: prezzo e cura

Vivace e affettuoso, è il compagno ideale per chi vive in spazi ridotti. Dall’acquisto all’addestramento, ecco cosa c’è da sapere sul chihuahua nano.

Il chihuahua nano è la più piccola razza canina conosciuta al mondo. Il nome deriva dalla capitale dell’omonimo Stato messicano (in Messico è conosciuto anche come chihuahueño) in cui sono nati i primi allevamenti.

Da un lato è un cane giocherellone e si adegua perfettamente alla vita in appartamento. Dall’altro, è molto geloso delle sue cose – e del suo padrone – e mal sopporta le temperature molto fredde o molto calde. Il chihuahua può avere sia il pelo lungo che il pelo corto.

Le caratteristiche fisiche del chihuahua nano

Come già detto, il chihuahua nano è un cane dalle dimensioni estremamente ridotte. Il suo aspetto fisico, nel corso dei millenni (è tra le più antiche razze al mondo), si è modificato relativamente poco. L’altezza può variare dai 16 ai 22 centimetri, mentre il peso oscilla tra 1,5 e 3 kg.

Di norma ha la testa a forma di mela, con il cranio arrotondato, le orecchie grandi e ben distanziate. Gli occhi sono grandi, rotondi e molto brillanti. Gli esemplari con il pelo corto hanno un pelo denso, lucido e ben adagiato sul corpo. Gli esemplari dal pelo lungo hanno un mantello fine e setoso, liscio o leggermente ondulato.

Il pelo può avere qualsiasi sfumatura di colore, tranne il merle. Anche se molto piccolo, il chihuahua ha un fisico piuttosto compatto, robusto e un’andatura fiera e disinvolta. La longevità varia tra i 14 e i 18 anni. Le razze simili al chihuahua nano, infine, sono l’Épagneul nano continentale papillon, il Carlino, il Chin giapponese e il Barboncino Toy.

Il temperamento del chihuahua nano

Il chihuahua nano mostra una forte personalità in tutti i momenti della giornata. Innanzitutto, anche se piccolo, è un ottimo cane da guardia in quanto è coraggioso, sicuro di sé, sveglio e attento. Se non viene disturbato è calmo e pacato, ma se avverte rumori sospetti può abbaiare molto.

È tra i migliori esemplari di cane da compagnia. Non ama stare da solo. È dolce e affettuoso verso il padrone e gli altri componenti della famiglia. Il chihuahua ama i bambini, ma questi ultimi devono fare attenzione quando giocano con lui: se lo calpestano o lo manipolano in maniera troppo energica o maldestra, rischiano di procurargli degli infortuni anche gravi.

È diffidente con gli sconosciuti e deve essere abituato fin da cucciolo a socializzare con altre razze canine e altri animali (gatti, ecc.). In casa, invece, convive tranquillamente con altri chihuahua.

Come trascorre la giornata

Il chihuahua nano, come molti altri cani di piccola taglia, si adatta bene a spazi di qualsiasi dimensione. È la scelta ideale per chi vive in un appartamento piccolo. Non ha necessità particolari ed è facile da addestrare.

Ama trascorrere del tempo all’aperto, giocare e fare passeggiate, anche lunghe e a passo svelto, con il padrone. Ha uno strato molto sottile di grasso sottocutaneo, quindi d’inverno soffre molto il freddo (soprattutto gli esemplari dal pelo corto).

Fargli indossare un bel cappottino prima di uscire sarà la scelta migliore. Il chihuahua nano soffre anche in ambienti troppo caldi e umidi, a causa del suo apparato respiratorio.

Quanto costa un chihuahua nano

Il costo di un cucciolo di Chihuahua nano in Italia oscilla tra i 600 e i 1300 euro (se ha un pedigree pregiato). Il più delle volte i cuccioli sono in vendita già svezzati e provvisti della necessaria documentazione sanitaria relativa a microchip e registrazione all’anagrafe canina, vaccinazioni e trattamento antiparassitario.

Non esistono “varianti messicane” del chihuahua. Tutti i chihuahua sono, per definizione, messicani. Così come non esistono chihuahua mini-toy, tea cup o mosca. Sono termini utilizzati da allevatori e commercianti per rendere più accattivanti gli annunci commerciali, evidenziandone le dimensioni extra small e la possibilità, per i padroni, di portarli ovunque semplicemente infilandoli in borsa o addirittura nella tasca del cappotto.

Come addestrare un chihuahua nano

L’addestramento del chihuahua nano non richiede abilità particolari. Di indole è attento, calmo e non ha inclinazioni alla fuga. Anche se ama essere viziato, non deve essere trattato come un giocattolo.

Va abituato fin da cucciolo a socializzare – e a rispettare – i membri della famiglia, gli estranei e gli altri animali (sia quelli presenti in casa che quelli che può incontrare al parco). È inoltre un cane abitudinario, quindi evita di cambiare in maniera repentina orari, luoghi, persone e abitudini se lo hai abituato a una certa routine.

Se vivi da sola e trascorri buona parte della giornata fuori casa, meglio prendere due esemplari di chihuahua: si terranno compagnia. Il chihuahua, infatti, è un cane molto sensibile: soffre la solitudine e risente dello stato d’animo degli esseri umani con cui vive.

Cibo, cure e attività fisica

Il chihuahua non consuma grandi quantità di cibo. La spesa mensile per un esemplare adulto, in crocchette di qualità, oscilla tra i 20 e i 30 euro. La razione giornaliera consigliata varia in base a quanta attività fisica fa il cane.

Il chihuahua, come altre razze da appartamento, ha una certa tendenza ad ingrassare. Per fortuna, ama non solo stare in braccio, ma anche correre e giocare. Sarà cura del padrone non fargli fare una vita troppo sedentaria.

In generale questa razza non ha particolari problemi di salute, ma necessita comunque di controlli periodici dal veterinario. La perdita di pelo è esigua e non emana odori sgradevoli. Anche la toelettatura è semplice, ma deve essere accurata.

Vip e curiosità sul chihuahua nano

I chihuahua sono tornati di gran moda negli anni Duemila e il merito va sicuramente a vip come Paris Hilton. La ricca ereditiera, infatti, non ha badato a spese per rendere super glam questa ed altre razze canine taglia giocattolo (come il Volpino di Pomerania).

Tra i vip di casa nostra, spiccano, tra gli amanti del chihuahua nano, Valerio Scanu (ne ha ben dieci!), Giorgio Panariello, Stefania Orlando e l’influencer Beatrice Valli. Miracle Milly, infine, è un tenero esemplare da Guinness dei primati.

Negli anni scorsi, infatti, si è aggiudicata più volte il titolo di cane più piccolo del mondo (è alta meno di dieci centimetri), prima, e di cane più clonato al mondo poi, con ben 49 copie geneticamente identiche a lei create in laboratorio.



Pulci cane e gatto come eliminarle, metodo naturale
Animali domestici

Pulci cane e gatto: come eliminarle, metodo naturale

Dieta Barf cane costo, dosi e ricette
Animali domestici

Dieta BARF cane: costo, dosi e ricette

Accessori per cani
Animali domestici

Accessori per cani

Consigli e suggerimenti per adottare un cane
Animali domestici

Consigli e suggerimenti per adottare un cane

Dove lasciare il cane durante le vacanze
Animali domestici

Dove lasciare il cane durante le vacanze

Come lavare il cane con prodotti naturali
Animali domestici

Come lavare il cane con prodotti naturali

Cani e gatti nello stato di famiglia, tutto quello che c’è da sapere
Animali domestici

Cani e gatti nello stato di famiglia, tutto quello che c’è da sapere

Cosa mangiano i criceti
Animali domestici

Cosa mangiano i criceti

Pulci cane e gatto come eliminarle, metodo naturale
Animali domestici

Pulci cane e gatto: come eliminarle, metodo naturale

Oli essenziali, aceto, limone, lievito di birra. Ecco una guida ai rimedi, naturali ed efficaci, per eliminare le pulci cane e gatto.

Leggi di più