Tutte le proprietà di anice ed anice stellato

Dalle proprietà digestive a quelle antibatteriche: ecco usi e benefici dei semi di anice

benefici anice

In Italia l’anice è conosciuto per la preparazione di bevande alcoliche, come ad esempio il famoso Varnelli, digestivo d’eccellenza nel Centro Italia, e per la realizzazione di dolci e biscotti.
Soprattutto l’anice stellato è molto usato nelle preparazioni natalizie e anche come decorazione, proprio grazie alla sua forma a “stella”.
Le proprietà dell’anice però sono molteplici e possono aiutare a risolvere molti piccoli disturbi.

La differenza tra anice e anice stellato

Anice e anice stellato sono molto diversi nella forma, ma non nelle proprietà e nel sapore.
L’anice stellato ha la forma tipica della stella che lo rende una profumatissima decorazione natalizia.
L’anice in semi invece é molto simile ai semi di finocchio ed é molto pratico per la realizzazione di biscotti.

Uso dell’anice

L’anice possiede una sostanza oleosa, l’anetolo, che lo rende adatto alla realizzazione di confetteria, liquoreria e dolciumi, nonché diversi tipi di pani aromatici.
Famose tra le bevande alcoliche sono l’assenzio e l’anisette in Francia, ma anche l’ouzo in Grecia e il raki in Turchia.

Le proprietà dell’anice

L’anice ha sempre avuto un grande utilizzo come digestivo e carminativo, per migliorare il passaggio del cibo nel tratto digestivo e assorbire l’aria in eccesso.
Ha anche effetto balsamico ed espettorante ed è quindi un grande aiuto nel combattere le patologie invernali come tosse, raffreddore e sinusiti.
La tradizione popolare vuole che aiuti le donne che hanno appena partorito a produrre latte e che abbia blande proprietà sedative in caso di ansia ed insonnia.
Bisogna tenere conto che l’anice è fotosensibilizzante e può aumentare la possibilità di eritemi solari, nonché non è bene assumerlo con anti-infiammatori e cortisonici perché aumenta la possibilità di ledere la mucosa dello stomaco.

Tisane, decotti ed olio essenziale di anice

L’anice si può usare in diversi modi: nelle tisane, insieme col finocchio, può essere usato per migliorare la digestione, ma anche come lassativo e contro l’asma: basta lasciarlo in infusione per 5-10 minuti.
I decotti invece si possono preparare facendo bollire dell’anice stellato per 10-15 minuti ed infine filtrando il composto e viene assunto sia per le proprietà espettoranti che carminative.
Olio essenziale invece ha proprietà antibatteriche e viene usato per combattere infezioni cutanee, acne ed herpes, ma bisogna tenere a mente che può creare problemi con la luce solare ed è quindi bene non esporsi se lo si sta usando.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *