Sonniferi naturali potenti

L'insonnia: un disturbo sempre più diffuso tra noi donne, complici i mille pensieri, gli infiniti impegni, le ansie da cambio stagione, e chi ne ha più ne metta. Ma esistono sonniferi naturali potenti e senza controindicazioni

sonniferi naturali

Con lo stress da rientro a lavoro, i mille impegni in famiglia e fuori di casa, è facile cadere nella trappola dell’insonnia, un disturbo sempre più diffuso tra le donne. Ma quali sono i sonniferi naturali più potenti? Ci sono controindicazioni? Cosa fare per ritrovare l’equilibrio e riposare bene? Scopriamolo insieme.

L’insonnia è uno di quei disturbi che si infiltra quatto quatto nella nostra vita quotidiana, soprattutto in questo periodo di cambio di stagione, di ritorno alle abitudini, con il rientro al lavoro e l’entrata nei mesi del freddo e delle nebbie, portandosi con sé tutta una serie di effetti collaterali davvero sgradevoli. Dell’insonnia, tutte ne faremmo volentieri a meno. Il riposo notturno è infatti di vitale importanza per dare il massimo durante tutte le mille attività diurne che comportano l’essere lavoratrici o studenti, mamme e mogli. Come fare a ritrovare l’equilibrio e riposare bene la notte? Esistono sonniferi naturali? Ma funzionano? Ci sono controindicazioni?

La passiflora, un’erba amica

passiflora
La passiflora, uno dei rimedi naturali più potenti contro l'insonnia
Non dormire la notte ci fa diventare più distratte, aggressive, stanche  in special modo sul lavoro, ma anche a casa. Queste non sono sicuramente qualità che ci facilitano la vita. Con il passare dei giorni si diventa anche irrequiete ed è un dato di fatto, ormai, che lunghe settimane senza riposo notturno portano con sé il rischio anche di pericolosi stadi depressivi. I sonniferi chimici comuni, quelli per intenderci prescritti solo ed esclusivamente dal medico di fiducia, sono un’opzione che deve essere ben valutata (e aggiungerei quasi sempre scartata); un rimedio a cui ricorrere probabilmente solo nei casi veramente gravi e prolungati, e dopo aver provato di tutto, dallo sport, alle cure omeopatiche. I sonniferi medicinali presentano una serie infinita di controindicazioni molto rischiose per la salute fisica e psichica. Esistono allora cure naturali contro l’insonnia? Se sì, quali sono?

Sonniferi naturali potenti

Tra i rimedi naturali per riuscire a dormire e ritrovare quindi la tanto ricercata serenità, possiamo contare su un’erba officinale amica: la passiflora. Questa preziosissima pianta appartenente alla famiglia delle passifloracee viene impiegata sin dall’antichità per conciliare un sonno rigeneratore. La passiflora vanta infatti potenti proprietà rilassanti e sedative. Il suo infuso viene largamente impiegato per curare l’insonnia, gli stati d’ansia e irrequietezza, la tachicardia, regalando un sonno profondo e rigeneratore, senza provocare dannose conseguenze per la vita quotidiana come sonnolenza diurna o confusione mentale. I suoi effetti benefici sono stati provati anche da numerose indagini scientifiche.

La passiflora è quindi uno dei primi rimedi naturali consigliati e da provare quando si soffre di insonnia, insieme chiaramente ad altre tecniche di rilassamento, che possono andare dallo sport dolce, pilates e yoga, ad alcuni accorgimenti importantissimi per un sonno di qualità, come evitare abuso di alcolici e di caffeina, concedersi bagni caldi, fino alle pratiche orientali più avanzate.

Dove trovare la passiflora? Questa pianta, detta anche in gergo popolare il fiore della passione, viene venduto come integratore, comunemente usato nella fitoterapia perché privo di controindicazioni, viene spesso associato nella terapia naturale anti-insonnia ad altre piante officinali (camomilla, valeriana, menta, etc.) per massimizzarne l’effetto. Chiedete consiglio al vostro specialista di fiducia, o rivolgetevi al personale esperto dell’erboristeria preferita.

I fiori di Bach, risolvere l’insonnia alla radice

Quando soffriamo di insonnia, siamo subito preoccupate di alleviare la stanchezza e il nervosismo, di riuscire a dormire senza più sentire il flusso martellante dei pensieri. Ma prima di tutto per “guarire” bisogna andare a cercare la causa del malessere alla radice, e questa spesso e volentieri si cela in un problema o in un pensiero ansiogeno fisso, che come una nuvola nera occupa -anche se non ce ne accorgiamo- gran parte dei nostri pensieri, ci ruba energia positiva e va ad inficiare la pace e l’equilibrio della nostra vita interiore. Facciamo questa premessa per presentare un altro sedativo naturale potente, che prevede una terapia che parte da un cammino interiore, per questo se correttamente usato è così efficace, e il sollievo duraturo: i Fiori di Bach.

Sembrerebbe molto più facile recarsi in farmacia e acquistare uno di quei sonniferi naturali potenti (mix di erbe omeopatiche) che hanno probabilmente un maggior effetto nell’immediato. I fiori di Bach, però, si sono rivelati essere un rimedio che resiste al tempo, che non dà assuefazione, e un’ottima cura contro le ansie che affollano la nostra mente. I fiori del mattino vengono miscelati tra di loro e proposti in flaconcini che solitamente contengono un composto di cinque specie floreali. Chiedete prima sempre consiglio al vostro terapista omeopatico.

La melatonina, un ormone prezioso

La melatonina è una sostanza naturale prodotta dalla ghiandola pineale. Oggi viene comunemente sintetizzata e si trova sotto forma di integratore in quasi tutte le farmacie. Dopo moltissimi studi di settore, sono state confermate le infinite proprietà benefiche della melatonina per numerosi disturbi, tra cui l’alopecia, i sintomi della depressione stagionale, i disagi della menopausa e le insidie dell’insonnia. Non ha effetti collaterali.

Come funziona? La melatonina non è un sonnifero nel senso pieno del termine, non influenza la durata del sonno, né vi farà addormentare immediatamente. La melatonina, però, è una sostanza naturale da conoscere, perché influisce sulla qualità delle vostre ore di sonno, il fattore più importante di tutti per il riposo e il benessere di tutto l’organismo, come è ben risaputo. La melatonina è un aiuto vitale e da tenere presente per ristabilizzare il ritmo circadiano e gli equilibri tra veglia e stati di riposo notturno.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

  • martina

    Ciao un consiglio su quali erbe prendere per dormire. ti ringrazio ciao Martina

  • DONNA

    Ma mio marito russa e si rigira nel letto mi cosiglia dei sonniferi un Po più forti o qualcosa del genere che non mi svegli almeno dopo 4 ore piene di sonno

  • Giovanni

    Salve pure io non prendo sonno che posso acquistare x dormire profondamente grazie

  • Freddy77

    Puoi iniziare a provare con farmaci con effetto antistaminico : trittico, lantanon.
    Puoi provare con antistaminici: atarax, farganesse.
    Puoi provare con gocce di zolpidem (vari nomi comerciali)
    Puoi provare con cannabis terapeutica in farmacia.

  • ester

    Salve,
    Vorrei un rimedio naturale contro l’insonnia molto efficace effetto bomba, ho provato di tt non funziona niente, sono disperata…ho 55 anni.
    Qualcuno mi aiuti…grazie mille!!!

  • Paolo

    anche io le ho provate tutte per cercare di dormire la notte (melatonina, fiori di back, passiflora, integratori mix), non c’era verso. La mattina mi alzavo distrutto con rendimento minore anche nella concentrazione.
    Magicamente ho scoperto poi minias, Una compressa di sera prima di coricarmi, dormo benissimo tutta la notte e la mattina mi alzo in pefetta forma. A minias ho affiancato durante la giornata una capsula di griffonia della Long life HTP5, precursore della serotonina.

  • Marco

    Salve con i prodotti naturali poco effetto ho sentito dire che ci sono tre prodotti naturali messi insieme che battono tutto. Lei può aiutarmi? Non riesco a dormire più ormai.

  • Marco

    Salve, è la prima volta che scrivo un post, se così si chiama.. ho 36 anni ed è tutta la vita che dormo quasi sempre dal mattino al pomeriggio, perché anche mettendomi a letto di sera presto, se non è quasi giorno o addirittura le otto le nove, quindi giorno inoltrato non dormo. In questo periodo cosa rara, sto dormendo qlk ora di notte, tipo dall’una di notte alle cinque e poi un paio di ore nel pomeriggio.. oggi invece ero andato a letto alle due di notte, mi sono svegliato alle cinque e mezzo e non chiuso occhio tutto il giorno.. mi sento il fisico a pezzi.. grazie e scusate lo sfogo

  • eugenio

    Attenzione al minias,e a tutte le benzodiazepine,ti fanno dormire all’inizio con 10 gocce,per poi arrivare a 50 gocce notte per assuefazione….
    il minias e’ una delle benzodiazepine più potenti,che presentano l’effetto rebound.
    al momento l’atarax,e’ uno dei migliori….e non ha effetti secondari come insonnia da rimbalzo etc etc

  • Fabiana

    Cosa sarebbe sto atarax e la notte to risvegli o ti fa fare un sonno continuo

  • Francesco

    Non riesco più a dormire la notte sto assumendo le gocce della sonirem da quasi 2 anni ma non mi fanno più effetto,di fatti ne assumo circa 80 gocce prima di andare a dormire ma mi fanno effetto per 4 ore massimo e poi mi sveglio e non dormo più…volevo sapere se c’è qualche altro farmaco naturale ma che sia potente per dormire.grazie da francesco

  • Alessandra

    Buon giorno vorrei sostituire le gocce di minias con un sonnifero naturale o omeopatico che abbia la stessa efficacia..grazie Ale

  • Elena

    Mia figlia 13 anno bipolare e con sindrome genetica è da 6 gg che dorme pochissimo assume melatonina 1 ml prima di dormire e 1 ml quando si risveglia la notte ma non sempre riesco ad addormentarla. Mai avuto problemi di questo tipo ha iniziato in concomitanza delle mestruazioni ma ora sono finite ma lei continua a dormire pochissimo e stare sveglia dopo con nervosismo
    Mi potete aiutare vi prego
    Elena

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *