Menisco: cosa devi sapere se qualcosa “non va”

Menisco: cosa devi sapere se qualcosa “non va”

Il menisco è molto importante per il corretto funzionamento del ginocchio. Prevenire rotture e lesioni è difficile ma possiamo saperne di più su sintomi e possibili cure

Il menisco del ginocchio si trova fra la tibia e il femore ed è di due tipi: il più grande, presenta una forma a semiluni e si chiama menisco mediale, l’altro più piccolo presenta una forma a ferro di cavallo e si chiama menisco laterale. Queste due strutture fibro cartilaginee delle articolazioni sono unite fra loro grazie al legamento trasverso.

Perché è importante il menisco?

Il menisco permette l’articolazione del ginocchio e di distribuirne meglio il carico ma se c’è qualcosa che non funziona come dovrebbe e se si verifica una lesione o una rottura, sia della parte mediale che di quella laterale, è necessario intervenire tempestivamente per non andare incontro a spiacevoli e dolorosi inconvenienti.

Rottura e lesione del menisco: sintomi

Un menisco rotto fa davvero molto male ed è superfluo dirlo! Quando il menisco va incontro alla rottura si accompagnano altri sintomi ben visibili, quali il rigonfiamento della parte interessata e se si cerca di premere o rotare il ginocchio il dolore aumenta. Quando invece il menisco è “solo” lesionato il dolore è esterno e ben localizzato molto meno acuto di quello che si presenterebbe con la rottura. In alcuni rari casi la rottura del menisco mediale può essere asintomatica.
In ogni caso la rottura del menisco causa sempre il totale arresto dell’articolazione del ginocchio in quanto i frammenti si vanno a interporre nell’articolazione stessa impendendone il movimento.


Le cause

Il menisco è una parte estremamente delicata in quanto è molto esposta alle compressioni, ai pesi e quindi vulnerabile. La lesione o la rottura del menisco si possono verificare in seguito a vari episodi, come l’urto violento del ginocchio (magari per una brutta caduta sugli sci), per una torsione sbagliata, per ipertensione o iperflessione del ginocchio.
Queste cause possono presentarsi più frequentemente man mano che avanza l’età in quanto la cartilagine tende a perdere elasticità col tempo.

Menisco, cure e riabilitazione

Rimedi in caso di rottura del menisco

Nella maggior parte dei casi se il trauma è complesso si interviene con un intervento chirurgico per asportare i frammenti  formatisi con la rottura del menisco e si parla di chirurgia artroscopica. Nel caso in cui la lesione o la rottura siano di piccola entità basta alleviare il dolore e il gonfiore con antidolorifici e antinfiammatori da assumere sotto stretto controllo medico oppure sottoporsi a delle infiltrazioni locali endoarticolari a base di acido ialuronico.
Ovviamente è necessario e obbligatorio il riposo assoluto e l’immobilità del ginocchio per un periodo piuttosto lungo, in quanto si tratta di un’articolazione molto delicata che richiede anche successivi cicli di riabilitazione da effettuare con medici specialisti.



L'acqua del rubinetto fa davvero male o no?
Salute

L’acqua del rubinetto fa davvero male o no?

bagni sonori meditazione
Salute

Bagni sonori, meditazione e ritiri benessere: i trend del 2020

Salute

Riposino pomeridiano: perché fa bene

Salute

Stress: le tisane che aiutano lo stomaco

Probiotico o senza lattosio? Tutti i tipi di yogurt e come sceglierli
Salute

Probiotico o senza lattosio? Tutti i tipi di yogurt e come sceglierli

Vaccino antinfluenzale 2020: quando si può fare regione per regione
Salute

Vaccino antinfluenzale 2020: quando si può fare regione per regione

Salute

Menopausa precoce: i sintomi

Salute

5 mosse per alleviare lo stress

La dieta del riso: ma come funziona?
Dieta

La dieta del riso: ma come funziona?

Tre giorni detox e nove per il dimagrimento veloce: ecco cosa c’è da sapere del regime alimentare messo a punto quasi un secolo fa e tornato di gran moda.

Leggi di più