Moringa proprietà ,benefici e controindicazioni

Moringa: proprietà, benefici e controindicazioni

Se la chiamano l’albero dei miracoli un motivo ci sarà: tutto quello che c’è da sapere sulla moringa e sulle sue prodigiose proprietà

Nota come pianta medicinale, la moringa, per le sue innumerevoli proprietà, è utilizzata largamente anche in cosmesi e, nei luoghi dove cresce, anche in cucina. Si tratta di un vegetale di cui non si butta via niente: semi, foglie, corteccia, radici e baccelli possono essere impiegati per svariati usi. Non a caso, i notevoli benefici apportati all’organismo e la sua capacità curative le valgono il meritato riconoscimento di albero miracoloso. Insomma, un regalo della Natura da conoscere e preservare.

Le proprietà della moringa

Non è comune imbattersi in una moringa in Italia, essendo questa pianta originaria dell’India e diffusa essenzialmente nelle zone equatoriali e tropicale della Terra. Le sue dimensioni sono impressionanti e in alcuni casi possono raggiungere anche i 10 metri di altezza.

Ma non è per la sua maestosità che viene definito albero dei miracoli, bensì, come anticipato, per le sue innumerevoli proprietà benefiche per la salute umana. Della pianta, infatti, si utilizza quasi tutto, dalle foglie alle radici, passando per semi, corteccia, fiori e frutti. Va ricordato, poi, che nelle zone del Pianeta dove è naturalmente presente, è da sempre impiegata come medicinale, capace di prevenire e trattare numerosi disturbi che attanagliano l’essere umano. Benefici che abbiamo imparato a conoscere anche in Occidente, dove la moringa è commercializzata soprattutto sotto forma di integratori e olio. Ma non solo.

Ciò che rende davvero prodigiosa questa pianta, è l’alto contenuto di sostanze importanti per il benessere fisico. È utile sapere, ad esempio, che contiene elevate quantità di vitamine – A, B, C, D, E – alcune delle quali in dosi superiori rispetto ad altri frutti e ortaggi più comuni. Una caratteristica che rende la moringa un alleato prezioso per il nostro sistema immunitario.

Ma c’è di più: questa pianta è particolarmente ricca anche di sali minerali, come calcio, ferro, magnesio, potassio, boro e manganese presenti ad alta concentrazione. Da non sottovalutare, poi, la presenza di aminoacidi e acidi grassi essenziali come Omega 3, 6 e 9, arginina e istidina.

I benefici per la salute

È evidente che con tutte queste proprietà nutritive, la moringa rappresenta davvero un rimedio naturale contro diversi disturbi, anche a livello di prevenzione. Non tutti sanno, ad esempio, che è molto efficace per migliorare la circolazione sanguigna. Questo avviene grazie all’alto contenuto di flavonoidi, come le catechine, che proteggono i capillari e aiutano l’assorbimento della vitamina C, indispensabile per mantenere in salute i vasi sanguigni. Non solo: controllano anche la pressione sanguigna e i livelli di colesterolo nel sangue.

A beneficare degli effetti positivi della moringa, anche l’apparato gastro-intestinale. L’elevata concentrazione di vitamina B12, infatti, permette di mantenere in perfetto equilibrio la flora intestinale, prevenendo così eventuali infiammazioni e infezioni. Allo stesso modo è un valido aiuto anche contro la gastrite.

La moringa fa bene agli uomini e alle donne

Ma la moringa è particolarmente efficace anche per regolare i livelli ormonali nell’organismo. Proprio per questo può rappresentare un ottimo rimedio per contrastare i fastidiosi sintomi della menopausa. La sua efficacia, in tal senso, si manifesta (come la bardana) anche nel combattere l’acne giovanile, spesso dovuta proprio al cambiamento ormonale in età adolescenziale.

E chi l’avrebbe mai detto che questo albero facesse miracoli anche dal punto di vista sessuale? Tra le popolazioni che abitano nei luoghi dove cresce questa pianta, è ampiamente noto che sia un valido aiuto contro le disfunzioni erettili. Sebbene non possa definirsi un vero e proprio Viagra naturale, la moringa solve comunque un’importante funzione anche sotto le lenzuola. Questo avviene perché è capace di inibire la fosfodiesterasi di tipo 5, l’enzima responsabile della mancata erezione, oltre che ad aiutare in caso di eiaculazione precoce o carente produzione di spermatozoi.

Tutti i derivati e gli utilizzi

Quanti benefici per l’organismo, non credete? Ora non resta che capire come riuscire a procurarsi la moringa e che utilizzo farne per ottenere gli effetti positivi sul nostro organismo.

In commercio, esistono diversi integratori alimentari che contengono estratti di questa prodigiosa pianta, della quale è possibile beneficiare anche attraverso il consumo delle foglie. Queste ultime, fresche o molto più facilmente essiccate (disponibili in erboristeria), possono essere utilizzate per preparare decotti e tisane.

I baccelli, poi, sono comunemente impiegati in cucina, soprattutto in Asia Meridionale, e vengono mangiati dopo essere stati bolliti: sono ricchi di fibre, magnesio e potassio. Anche i semi solitamente vengono consumati cotti, previa bollitura o tostatura.

Più facilmente reperibile è l’olio di Behen che si ottiene estraendolo dai semi: è portentoso per proteggere i capelli e mantenere sani e forti. Questo unguento è presente inoltre in numerose preparazioni cosmetiche e grazie alle sue proprietà emollienti e antiossidanti si rivela un vero alleato di bellezza.

Controindicazioni

Pur essendo una pianta medicinale dagli enormi benefici salutari, prima di assumere integratori o derivati a base di moringa è sempre opportuno confrontarsi col proprio medico. Bisogna infatti sapere che gli estratti di radice della pianta sono controindicati nelle donne incinte perché potrebbero indurre a una interruzione precoce della gravidanza.

Questa parte dell’albero – spesso utilizzata sminuzzata come aromatizzante – andrebbe comunque assunta con moderazione da ogni individuo. Intanto, contiene la spirochina, un alcaloide che a lungo termine può provocare problemi al sistema nervoso. Un eccessivo consumo, inoltre, può causare disturbi come nausea, vomito e vertigini.



Astragalo: gli usi per proteggere il fegato
Rimedi Naturali

Astragalo: gli usi per proteggere il fegato

Curcuma: cosa cura e come si può utilizzare
Rimedi Naturali

Curcuma: cosa cura e come si può utilizzare

Olio di ricino per capelli, i benefici
Rimedi Naturali

Olio di ricino per capelli, i benefici

Olio essenziale di limone fatto in casa
Rimedi Naturali

Olio essenziale di limone fatto in casa, le proprietà

passiflora proprietà e benefici
Rimedi Naturali

Passiflora: proprietà e benefici

Sumac, proprietà e benefici di questa spezia
Rimedi Naturali

Sumac, proprietà e benefici di questa spezia

Proprietà del Baobab
Rimedi Naturali

Proprietà del Baobab

Trattamenti wellness per gli sportivi dall’olio fossile all’arnica
Rimedi Naturali

Trattamenti wellness per gli sportivi: dall’olio fossile all’arnica

Astragalo: gli usi per proteggere il fegato
Rimedi Naturali

Astragalo: gli usi per proteggere il fegato

L’astragalo: scopriamo insieme gli usi per proteggere il fegato di questa pianta benefica.

Leggi di più