Perché è importante fare colazione

Fornisce l'energia essenziale per partire con il piede giusto, eppure in molti la saltano commettendo un grosso errore

colazione

Personalmente è il mio primo pensiero quando mi alzo al mattino: una caffettiera fumante e qualcosa di buono da mettere sotto i denti, la giusta dose di energia che serve per affrontare gli immancabili impegni quotidiani. Gusti personali a parte, è risaputo che la colazione è il primo pasto irrinunciabile della giornata irrinunciabile, non soltanto perché garantisce un miglior rendimento sia fisico che mentale, ma anche perché ci permette di suddividere in maniera equilibrata i pasti successivi a tutto vantaggio del nostro benessere.

Un pasto essenziale

Le percentuali non sono entusiasmanti: il 17% degli italiani dichiara di non fare colazione e il 46% si limita a una sosta di pochi minuti per un caffè e un cappuccino. Al contrario, l’ideale sarebbe che la colazione diventasse una sorta di rito, un momento tutto nostro per accumulare le energie indispensabili per affrontare la scuola, il lavoro ma anche le pulizie casalinghe. Succede che durante la notte ovviamente non mangiamo e il nostro corpo utilizza tutte le riserve di zucchero che ha nel fegato che, al mattino quando ci svegliamo, sono quasi del tutto finite. Per questo è fondamentale fare colazione, altrimenti scatta un meccanismo di compensazione che produce energia bruciando più proteine muscolari che grassi di riserva. Tra l’altro chi non fa colazione appena sveglio la mattina, solitamente ‘si abbuffa’ a pranzo e a cena andando a dormire con una dose eccessiva di energia accumulata sottoforma di grassi. Se, invece, mangiamo al mattino, durante la giornata ci accompagnerà un senso di sazietà e negli altri pasti mangeremo in maniera più equilibrata. Come se non bastasse studi accreditati hanno dimostrato che chi fa colazione ha una possibilità dimezzata di soffrire di obesità rispetto a chi la salta.

I trucchi di una buona colazione

Ovviamente la mattia non tutti abbiamo tanto tempo a disposizione per concederci una colazione come si deve. Ma con qualche piccolo trucco si può fare. Per esempio organizzare la sera prima le cose da fare l’indomani, tipo i vestiti da indossare, gli zaini dei bambini, eventuali faccende da fare prima di uscire così da ritagliarsi almeno un quarto d’ora da dedicare alla colazione che, non dimentichiamo, dovrebbe fornire almeno il 20% del fabbisogno calorico della giornata. Per questo gli alimenti più adatti da consumare appena svegli sono il latte oppure lo yogurt che forniscono proteine, vitamine, sali minerali e zuccheri semplici; il pane o le fette biscottate o ancora i fiocchi di cereali per avere zuccheri complessi; la frutta fresca o una spremuta per avere fibra e vitamine; un tocco di dolcezza miele o marmellata e una bella ‘scossa’ con tè o caffè.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *