Olivello spinoso: virtù e benefici

Un arbusto ricco di proprietà: dalla salute alla cosmesi, i molteplici usi delle sue preziose bacche

Ultimamente avete preso molto freddo e temete di ammalarvi? State cercando qualche rimedio naturale in grado di far funzionare al meglio il vostro sistema immunitario e cercare di prevenire l’influenza? Abbiamo la soluzione giusta per voi: l’olivello spinoso, una pianta poco conosciuta ma dalle importanti proprietà benefiche. Si trova lungo le catene montuose alpine e nelle regioni bagnate dal Mar Baltico e dal Mare del Nord. Il nome deriva dalle spine presenti sul suo tronco. Cerchiamo di comprenderne le caratteristiche, le proprietà e gli impieghi.

Caratteristiche

La particolarità di questa pianta sono le bacche, di solito color giallo-aranciato, presenti sui rami anche durante l’inverno. Sono ricche di vitamine tra cui quelle del gruppo B, la C, la A e la E, ma anche di minerali, come ferro, calcio, fosforo, rame e magnesio, e di antiossidanti come flavonoidi e beta-carotene.

L'olivello spinoso è un ottimo rimedio contro i mali di stagione
L'olivello spinoso è un ottimo rimedio contro i mali di stagione

Proprietà

L’olivello spinoso è noto per la sua capacità di alleviare i sintomi influenzali e combattere i malanni di stagione, come tosse e raffreddore. Questo grazie alla presenza di vitamine ed antiossidanti, che aumentano le difese immunitarie oltre a ritardare l’invecchiamento cellulare. Può essere adoperato anche se la malattia è già in corso, perchè aiuta a ridurre i sintomi influenzali ed accorciare i tempi di guarigione. Inoltre favorisce la cicatrizzazione delle ferite (in particolare l’ulcera gastrica e duodenale), riduce il dolore in caso di infiammazione e migliora la circolazione del sangue. Viene impiegato anche per trattare le gengiviti e i disturbi gastrici, come l’iperacidità, la gastrite ed il reflusso gastro-esofageo. Qualcuno attribuisce all’olivello proprietà afrodisiache , oltre che di aiuto in caso di infertilità. Inoltre è adoperato per riequilibrare i valori dell’insulina, del colesterolo e della tiroide. Se ne sconsiglia l’uso a chi soffre di calcoli renali, per l’elevato contenuto di minerali. Invece è consigliato in gravidanza ed in allattamento, come tonico.

Gli impieghi: dalla salute alla cosmesi

Dalle bacche si estrae un olio con azione cicatrizzante, molto utilizzato in cosmesi, come componente di creme e gel anti-smagliature, di prodotti per accelerare l’abbronzatura, di creme per eczemi e scottature. Trova impiego anche nei prodotti per rinforzare il cuoio capelluto. Si utilizza sotto forma di the e sciroppi di frutta, germogli, foglie e scorze della pianta. Esiste anche la gelatina di olivello, che si impiega come ricostituente, grazie all’apporto vitaminico e di minerali.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *