Mal di gambe: cause e rimedi

Mal di gambe: impariamo ad affrontarlo.

Mal di gambe: cause e rimedi
Mal di gambe: cause e rimedi.

Nella vita prima o poi tutti ne soffrono. Di cosa parliamo? Del mal di gambe, un fastidio che può interessare diverse parti degli arti inferiori, compresi i piedi e le ginocchia. Il dolore può manifestarsi anche in modo intenso o molto fastidioso, fino ad arrivare alla difficoltà di movimento, in alcuni casi. Cerchiamo, quindi, di scoprire le cause del mal di gambe e i rimedi per contrastarlo.

Cause del mal di gambe

Le cause che possono provocare dolore alle gambe sono molteplici: alla base possono esserci crampi muscolari, postumi di infortuni (strappi muscolari, tendiniti, fratture) o vere e proprie patologie.

Nel primo caso il dolore è legato alla disidratazione o al basso livello nel sangue di sali minerali (potassio, magnesio, sodio e calcio). L’abbassamento di questi valori può verificarsi in caso di attività fisica intensa, eccessiva sudorazione o utilizzo di farmaci diuretici.

Nel secondo caso è importante capire di che lesione si tratta, per poter scegliere il rimedio più appropriato.

Nel caso delle patologie il quadro si presenta più ampio. Difatti il dolore alle gambe può derivare dall’aterosclerosi, che blocca il flusso di sangue alle arterie; ma anche dall’artrite, dalle vene varicose e dalla fibromialgia, in cui al dolore è associata rigidità muscolare.

Non dimentichiamo l’infiammazione del nervo sciatico e l’eccesso ponderale. Obesità e sovrappeso determinano un carico eccessivo a livello degli arti inferiori, in particolare nella zona delle ginocchia, con inevitabile insorgenza di dolore, che può propagarsi anche alla schiena.

Vi sono, inoltre, altre due patologie come cause di questo disturbo: la sindrome delle gambe senza riposo e la sclerosi multipla. La prima è caratterizzata da una sensazione di costante formicolio, con forte necessità di muovere le gambe. La conseguenza consiste, oltre al dolore, nella difficoltà ad addormentarsi ed aver un sonno regolare. La seconda è una grave patologie neurodegenerativa.

Il dolore alle gambe è poi un disturbo diffuso soprattutto tra le donne che trascorrono molto tempo in una posizione statica (in piedi o seduta) e spesso si accompagna a gonfiore degli arti inferiori.

È frequente anche negli anziani: spesso è sintomo di una patologia non diagnosticata.

Rimedi per il mal di gambe

Passiamo ora ai rimedi per contrastare il mal di gambe. Molto utili sono gli impacchi con olio di cocco, olio di canfora o olio di mostarda. Vanno applicati direttamente sulla parta interessata, da alternare con l’olio di Arthcare, che ha una azione di rinforzo sui tessuti. È bene assumere integratori a base di estratti di centella asiatica o di ginko biloba. La prima rinforza le pareti venose, stimolando la produzione di collagene e rendendo i capillari più elastici, il secondo favorisce il microcircolo.

Un grande aiuto possono dare anche dagli integratori di ippocastano, che è ricco di escina, che riduce la permeabilità dei capillari e ne aumenta la resistenza.

È utile anche effettuare degli impacchi freddi sulla zona dolorante e sollevare le gambe per chi è costretto a lavorare seduto per molte ore.

Se necessario indossare calze o collant a compressione graduata.

È fondamentale curare l’alimentazione, assumendo almeno 2 litri di acqua al giorno, frutta e verdure di stagione, ricche di vitamine, sali minerali ed antiossidanti.

Bisogna ridurre l’apporto di sodio e integrare con prodotti a base di magnesio e potassio.

Alcuni esperti consigliano di mangiare 3-4 noci a stomaco vuoto al mattino o 1-2 cucchiai di polvere di fieno greco, noti per la loro azione ricostituente.

Infine praticare una regolare attività fisica, possibilmente in acqua aiuta ad esercitare una azione defaticante sulle gambe.


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *