L’eterna giovinezza si trova a tavola

Ci sono delle sostanze già presenti in natura che aiutano ad aggiungere benessere e propreita anti-aging alla nostra dieta. Ecco alcune indicazioni di alimenti che garantiscono una vita lunga e sana e, perché no, più felice

miele

Diete per dimagrire, per ingrassare, per aumentare la massa muscolare: ci sono diete per ogni cosa e adesso arriva anche una dieta non fa invecchiare. La restrizione calorica sembra poter allungare la vita fino al 30% in più e Luigi Fontana e Linda Partridge spiegano come può essere possibile adattarsi a una dieta con un apporto minimo di calorie. Fontana è professore di medicina e nutrizione dell’Università di Brescia, invece Partridge fa ricerche all’University College of London e al Max Planck Institute for biology of ageing.
I due ricercatori scrivono che “per rallentare l’invecchiamento non c’è bisogno di ridurre in modo drastico la quantità complessiva di calorie. La diminuzione dell’apporto proteico, il digiuno intermittente e l’assunzione di cibo prevalentemente nelle prime ore della giornata associati a un miglioramento qualitativo della dieta hanno effetti analoghi alla restrizione calorica”. Questa dieta è ancora in fase di sperimentazione, e al momento non è ancora stata dichiarata sicura.

Ci sono però anche delle sostanze già presenti in natura che aiutano ad aggiungere benessere e anti-aging alla nostra dieta. Quindi ecco alcune indicazioni di alimenti che garantiscono una vita lunga e sana e, perché no, più felice.
I germogli di 10-15 centimetri di grano o frumento, l’orzo e il farro stimolano la tiroide, regolano il ciclo mestruale, aumentano la fertilità. Sono disintossicant, antiossidanti e aumentano le difese immunitarie: l’ideale è berli centrifugati.
Le bacche di Goji sono i frutti di piante della famiglia delle Solonacee. Arrivano da Cina, Mongolia, Tibet e sono tradizionalmente considerate l’elisr di lunga vita. Contengono sali minerali e proteine, Vitamina A, e la zeaxantina (protegge la retina), i polisaccaridi (antiossidanti), la betaina (reidrata la pelle), betacaroene e luteina e licopene. Hanno proprietà antitumorali, proteggono il sistema circolatroio e preservano la salute del cervello.
Il miele di Ulmo, che arriva dal Cile, è stato scoperto possedere una reale efficacia antibatterica, in particolare contro l’Escherichia coli e il super-batterio Mrsa, ossia il bacillo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina. Un antibiotico naturale quindi, oltre che un potente antiossidante.
La quinoa viene dal Perù e mangiarla come primo piatto è un toccasana. Una superricarica di sali ninerali come fosforo, potassio, magnesio e manganese, contiene più calcio del latte. Sebbene sia un cereale non contiene glutine ed è molto proteico mentre il suo contenuto di metionina consente di metabolizzare l’insulina. Antitumorale, aiuta lo stomaco, è antiossidante e contrasta l’emicrania.

I semi di chia andrebbero aggiunti ai piatti di tutti i giorni. Basta una manciatina, lo sapevano già gli Aztechi e Maya per avere una vita più lunga. In effetti contengono tutti gli aminoacidi essenziali, sono pieni di fibre, Omega 3. Omega 6 e calcio. Danno energie con basso contenuto lipidico, aiutano la digestione e l’intestino a liberare il corpo dalle tossine, proteggono le ossa e lo scheletro e fanno anche bene all’umore.
Regolano i livelli ormonali, sono antiossidante e tante vitamine così non si sono mai viste. Dove? Nelle foglie di moringa: contengono il triplo del potassio rispetto alle banane e 8 volte la vitamina C presente nelle arance, vitamina A, vitamina E, vitamina K e vitamine del gruppo B. Infine le bacche di Acai sono un altro dei cibi conosciuti come anti-invecchiamento. Vengono dall’Amazzonia e come le bacche di maquì, che vengono dalla Patagonia, sono antistress, antinfiammatorie, abbassano il colesterolo e sono una bomba antiossidante perché ricchissime di antocianine, che hanno anche potere antitumorale.


Vedi altri articoli su: Dieta | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *