I cuscini memory: come funzionano e a cosa servono

Un sonno riposante dipende anche dalla comodità del cuscino. Mai pensato di passare a un cuscino "memory"?

Un sonno riposante dipende anche dalla comodità del cuscino. Mai pensato di passare a un cuscino

Che cosa vi fa dire la mattina “questa notte ho riposato perfettamente!”?

Sono tanti i fattori che possono turbare il sonno: tensioni sul lavoro o in famiglia, una cattiva digestione oppure… un letto scomodo! Se per alcuni problemi purtroppo non esiste la bacchetta magica, per altri fortunatamente sì: ecco una buona ragione per la quale vale la pena informarsi sulle caratteristiche dei cuscini comunemente detti “memory”. Disponibili in vari materiali e composizioni, sono l’ideale per aiutarvi a riposare al meglio, garantendo massimo comfort e comodità. Le fasce di prezzo sono varie e cambiano in base alle loro caratteristiche.

Ecco alcune informazioni utili!

Caratteristiche generali

Memory è una tipologia di cuscino che può aiutare sia coloro che hanno un sonno tranquillo sia coloro che per problematiche fisiche non riescono a dormire bene. Particolarmente traspiranti, questi cuscini sono  l’ideale per i soggetti allergici, per chi ha problemi di cervicale, per chi si stressa molto durante il giorno e perfino… per coloro che amano ascoltare la musica comodamente sdraiati! Sì, alcuni modelli hanno al loro interno perfino degli altoparlanti, per godere della musica senza l’uso di cuffie o auricolari.

Materiali e composizione

Esistono svariati modelli di cuscini “memory”, differenti in base alla composizione e al materiale. Alcuni di questi modelli sono sfoderabili: dettaglio non indifferente sia dal punto di vista igienico sia per quanto riguarda le situazioni di allergia agli acari della polvere, soliti rifugiarsi proprio nei materassi e nelle federe dei cuscini. Ideali per i casi di dolore cervicale, invece, sono i modelli automodellanti, che si adattano alle diverse forme del corpo. Alcuni modelli vantano tra gli elementi relativi alla composizione anche l’aloe vera, che conferisce al cuscino estrema freschezza.

Come fare per scegliere bene? Oltre a considerare la composizione ed il tessuto, attribuite importanza anche alla postura che avete quando dormite. Supina, laterale o prona? Se alcuni modelli sono più indicati per avvolgere la vostra nuca, infatti, ce ne sono altri la cui composizione risulterà accogliente anche a coloro che amano dormire proni e non intendono rinunciarci a causa di un cuscino.

Insomma, è proprio il caso di dire che c’è un memory per ogni vostra esigenza!

 

 

 


Vedi altri articoli su: Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *