I cibi aiutano a depurarci

Ecco i cibi utili quando ci si sente gonfi e quando si è soggetti a ritenzione idrica.

ananas

Regimi alimentari sempre più rigidi per ottenere in poco tempo la scomparsa di quei chili di troppo che ci tormentano? La maggior parte delle volte, soprattutto se le diete sono fai-da-te, dopo la perdita di peso scatta l’effetto yo-yo e si riprendono rapidamente gli etti eliminati. La natura anche in questo caso ci dà una mano e ci regala i diuretici naturali che aiutano a tornare in forma: sostanze che favoriscono l’eliminazione delle tossine aiutando l’organismo a sgonfiarsi e a purificare il sangue. Se i diuretici farmaceutici, utilizzati nel trattamento di ipertensione, cirrosi epatica, insufficienza renale e altri disturbi, vanno assunti con particolare attenzione, solo su prescrizione medica, in natura esistono alimenti, del tutto innocui, che svolgono un’azione diuretica più blanda ma decisamente utile. Consumarli nelle giuste dosi è un toccasana per la salute dell’organismo, che ne risulterà depurato. Capita poi di sentirsi gonfi e apatici, e anche in questo caso il primo pensiero è quello di affidarsi a un diuretico.

Il diuretico naturale per eccellenza è senza dubbio l’anguria, uno dei frutti a più elevato contenuto di liquidi. Non solo, gli amminoacidi in essa contenuti migliorano anche la circolazione. L’ananas è ricco di bromelina, enzima che agevola la digestione e l’eliminazione dei liquidi in eccesso.
Noto per le sue proprietà depurative e disintossicanti, il carciofo è un alimento molto importante, peraltro ricco di acqua, fibre, proteine e carboidrati. Altro alimento depurativo è il cetriolo, ricco di silicio e zolfo, sostanze che favoriscono l’eliminazione del cosiddetto acido urico. E’ noto per le sue proprietà rinfrescanti e depuranti. A sorpresa rientra in questo elenco anche la cipolla per la sua capacità di favorire la produzione di urina, caratteristica che la rende di conseguenza diuretica.

L’asparago contiene asparagina, un alcaloide chimico che aumenta le prestazioni del rene, quindi agevola la rimozione dei rifiuti dal corpo, mentre i cavoletti di Bruxelles aiutano a stimolare i reni e il pancreas e le barbabietole sono alimenti diuretici naturali che attaccano i grassi del corpo e i suoi depositi.
Noti per le molteplici proprietà benefiche, i finocchi sono un vero toccasana per la salute in quanto ricchi di principi attivi. Tra queste si annoverano anche le proprietà diuretiche. In commercio esistono anche apposite capsule di estratto secco di finocchio che hanno lo stesso effetto diuretico, oppure i semi possono essere lasciati in infusione per preparare una tisana dopo pasto.

Non molti sanno che anche il caffè ha poteri fortemente diuretici, basta non esagerare con le tazzine!
Il tarassaco inoltre è una pianta che cresce spontanea dappertutto eppure è l’ingrediente principale di molte tisane diuretiche e sgonfianti insieme alla pilosella e ai peduncoli di ciliegia. Bere un bicchiere di linfa di betulla bianca a digiuno aiuta a eliminare le tossine e i ristagni idrici e sembra inoltre che il suo principio attivo l’acido betulinico abbia importanti proprietà antitumorali: la trovate in erboristeria.
Non dimenticate in ogni caso di eliminare il sale dalla vostra tavola e di fare attenzione ai cibi che lo contengono, come gli affettati e i formaggi.


Vedi altri articoli su: Dieta | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *