Helicobacter pylori: sintomi e terapia

Soffri di nausea o di mal di stomaco? Potresti avere l'Helicobacter pylori, un batterio responsabile di diverse patologie

Helicobacter Pylori

L’Helicobacter Pylori è un batterio responsabile di un’infezione che può provocare diverse malattie come la gastrite, l’infiammazione dello stomaco e l’ulcera peptica. Si tratta di un batterio altamente contagioso e si trasmette quando non vengono rispettate le normali norme igieniche. Vediamo quali esami fare per individuare questo fastidioso batterio e come eliminarlo. L’Helicobacter Pylori viene individuato tramite una serie di esami, alcuni particolarmente invasivi. Il primo di essi è l’endoscopia, utile per esaminare lo strato interno dello stomaco tramite un piccolo tubo dotato di una microscopica telecamera. In questo modo il medico può prelevare un piccolo campione e sottoporlo agli esami di laboratorio. Sono molto utili, per individuare l’infezione, anche gli esami del sangue per rintracciare gli anticorpi specifici. Utile pure il test del palloncino e quello delle feci, per individuare l’infezione. Solitamente Helicobacter Pylori non presenta dei sintomi facilmente attribuibili al batterio, di solito è accompagnata da nausea, vomito e dolori all’addome. I sintomi più comuni di solito sono il bruciore e dolore di stomaco. La cura consiste nell’assunzione di antibiotici associati a una terapia a base di protettori dello stomaco.

periodo fertile e gravidanza
In gravidanza

L’Helicobacter pylori non è solo responsabile dell’insorgere di ulcera e gastrite, ma causa anche diverse problematiche che si verificano in gravidanza e vanno dall’anemia, alle malformazioni fetali, fino ad arrivare all’aborto. Quest’ipotesi è emersa in uno studio svolto dall’Ospedale Sant’Anna di Torino insieme con l’Università di Torino e pubblicato sul World Journal of Gastroenterology. Analizzando l’Helicobacter pylori gli esperti hanno individuato uno stretto legame con diversi disturbi della gravidanza, in particolare quelle che si manifestano nelle prime settimane di gestazione, come vomito e nausea. Questo batterio inoltre causerebbe una sottrazione della vitamina B12 e del ferro, due macronutrienti essenziali per prevenire l’anemia e i difetti del tubo neurale nel feto, come la temibile spina bifida.

Nei bambini

L’Helicobacter pylori può colpire anche i bambini. In questo caso è fondamentale mantenere le norme igieniche fondamentali, per evitare il diffondersi del batterio a tutta la famiglia, ed effettuare gli esami specifici per individuare e contrastare l’infezione.

Orticaria Cronica

Secondo alcune ricerche l’Helicobacter pylori causerebbe anche alcune malattie della pelle come l’orticaria cronica, caratterizzata dalla comparsa di bolle, gonfiore della pelle e dolore.


Vedi altri articoli su: Gravidanza | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *