Ganoderma: proprietà e benefici

Ganoderma: di cosa si tratta e quali sono le sue proprietà e benefici.

Ganoderma: proprietà e benefici
Ganoderma: proprietà e benefici.

Il ganoderma lucidum è un fungo dalla consistenza dura, coriaceo ricco di tannini, che cresce su legno in decomposizione generalmente di quercia o castagno. Si tratta di un fungo saprofita non commestibile per il suo sapore amaro e la consistenza legnosa. Il suo colore varia dal rosso arancione al marrone, al nero ed ha un aspetto tipicamente lucente, laccato.

È apprezzato per le sue proprietà terapeutiche nei paesi orientali, quali Cina e in Giappone, dove viene intensamente coltivato, essiccato e trasformato in preparati a uso medicinale (polvere, decotti, unguenti, compresse, ecc.) e dove viene chiamato anche “fungo dell’immortalità”.

Nella storia: proprietà del ganoderma

Nella medicina tradizionale cinese, si attribuisce al consumo di questo fungo la capacità di normalizzare il colesterolo e la glicemia, di regolare il battito cardiaco, di assicurare salute e longevità. Il suo impiego in Oriente risale a molti secoli prima di Cristo.

Agisce principalmente come regolatore delle funzioni organiche; è considerato un grande adattogeno, il miglior cibo per corpo e Spirito. Infatti è un vero sostegno antisenescenza.

Nell’ambito spirituale della religione taoista è considerato il principale rimedio per rinforzare lo Shen, lo Spirito di vita che alloggia nel cuore. Fin dall’antichità lo si includeva nella prevenzione di molte patologie associate all’invecchiamento.

Tra i principi attivi (si stima ve ne siano oltre 200) attualmente individuati nel Ganoderma ricordiamo:

· i beta-glucani (la parete cellulare dei funghi è costituita per il 60 per cento da queste strutture), la cui funzione è aumentare il senso di sazietà, favorire lo svuotamento dell’intestino, migliorano la composizione della flora batterica intestinale e regolano la glicemia e la colesterolemia.

Direttamente e indirettamente, quindi, i beta-glucani prevengono le malattie metaboliche, regolano l’efficienza del sistema immunitario e riducono il rischio di allergie e intolleranze.

· i triterpeni, in grado di ridurre le reazioni allergiche limitando la produzione di istamina, migliorando il metabolismo cellulare e favorendo la funzionalità epatica. Antiallergico e immunostimolante

· polisaccaridi

· ampia varietà di enzimi digestivi atti a degradare lignina e cellulosa.

Gli effetti salutari:

· buone proprietà antiallergiche e immunostimolanti (nei confronti dei virus e dei batteri)

· capacità di regolare la pressione sanguigna e il battito cardiaco,

· effetto antidepressivo e rilassante

· svolge una attività benefica sulle mucose respiratorie infiammate

· migliora la capacità di adattamento dell’organismo alle richieste dell’ambiente (contatti con virus o batteri, ma anche stress psicofisici, ecc.).

· effetti anticancro (la sua attività antineoplastica agisce a vari stadi e livelli della malattia)

· ipocolesterolomizzanti,

· immunoregolatori,

· antiallergici,

· antiossidanti,

· epatoprotettori,

· ipoglicemizzanti,

· antibatterici,

· antivirali

· antifungini.

La sua somministrazione aumenta anche fino al 30% l’attività ed il numero dei linfociti Natural Killers (NK) che distruggono gli impianti di cellule metastatiche a livello dei vari organi, antagonizzando sostanzialmente la progressione del cancro. Inoltre è il fungo di elezione in tutte le patologie allergiche e permette un rapido sollievo dalla sintomatologia.

Il suo meccanismo di azione è legato alla mediazione della produzione di istamina ed alla modulazione del sistema immunitario.


Vedi altri articoli su: Abbasso lo stress | Allergie e intolleranze | Rimedi Naturali | Salute |

Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *